Come Rintracciare un Pacco Online

In questa guida spieghiamo come rintracciare un pacco online.

L’acquisto online è stato ormai comune. Sono finiti, infatti, i tempi in cui ci avvicinavamo con sospetto ai siti di ecommerce, con il timore di rendere noti i dati relativi le nostre carte di credito. Oggi, infatti, il problema è stato superato grazie alle carte prepagate, sempre più utilizzate proprio per gli acquisti su internet. Risolta questa questione, però, le fonti di tensioni non sono certo finite. Spesso, infatti, una volta portato a termine il proprio acquisto si rimane in attesa di vederlo arrivare a destinazione. Il fatto è che, sempre più spesso, si acquista da fornitori esteri, il che rende la spedizione una piccola incognita. Il dubbio che accompagna le notti degli acquirenti è quello relativo a se il pacco arriverà o si perderà.

Per rispondere a questi interrogativi, che possono essere anche un deterrente per eventuali acquisti, c’è la possibilità di seguire passo dopo passo il viaggio del proprio pacco. Questa possibilità è offerta da tutti i servizi postali e dai vari corrieri stando comodamente seduti a casa. Basta, ovviamente, avere a disposizione un computer e il numero del tracking abbinato alla spedizione del proprio acquisto. A questo punto lasciamo i discorsi generici e andiamo a vedere più nel particolare cosa fare, secondo la società postale scelta.

Iniziamo con Poste Italiane. Per prima cosa bisogna andare sul sito ufficiale, collegandosi poi alla sezione Posta e Pacchi. In questo modo si aprirà una pagina in cui dovrà essere inserito il codice abbinato alla spedizione che si desidera seguire nella sezione Cerca Spedizione. Nel caso, poi, si abbiano a disposizione più di un codice e, quindi, più di una spedizione, si può selezionare la voce Ricerca Multipla. Come passo successivo sarà mostrata una pagina con tutti i dati relativi al pacco desiderato. Nello specifico si tratta della data di spedizione, l’elenco dei passaggi intermedi e, nel caso sia già disponibile, anche la data di consegna. Per finire, poi, Poste Italiane mantiene il servizio attivo tutti i giorni, a qualsiasi ora.

come rintracciare spedizioni online

Un altro modo per ricevere e spedire pacchi è rappresentato dal corriere SDA. Anche in questo caso è offerta la possibilità di controllare lo stato della spedizione andando, molto semplicemente, in questa pagina sul sito ufficiale. Per ottenere le informazioni desiderate è sufficiente compilare il modulo che si trova sotto la voce Ricerca una spedizione e inviarlo. Ovviamente bisogna inserire il codice di tracciamento collegato al pacco stesso. Fatto questa semplice operazione, sarà mostrata un’altra pagina con i dati relativi la spedizione come l’accettazione, i passaggi fatti e, nel caso sia già disponibile, anche la data in cui sarà recapitato.

controllare spedizioni

Molto simile è la procedura da seguire per rintracciare un pacco spedito con Bartolini.
Basta infatti accedere a questa pagina, dove troviamo la possibilità di eseguire la ricerca di una spedizione in base a diversi tipi di dati.
Il pacco può infatti essere rintracciato con il numero di spedizione o con il riferimento del mittente.
Dopo che sono stati inseriti i dati, è possibile cliccare sul pulsante Ricerca. Viene in questo modo aperta una pagina in cui sono mostrate tutte le informazioni sulla spedizione.

spedizione online

TNT è un altro corriere molto utilizzato per le spedizioni. Anche in questo caso basta collegarsi al sito ufficiale e iniziare a seguire tutta la procedura guidata. Tenete presente che, in questo caso specifico, dovrete chiarire se volete effettuare il monitoraggio attraverso la lettura di vettura o il mittente. Stabilito questo particolare, si deve selezionare il tasto azzurro con la scritta Tracking. Nel caso, però, abbiate la necessità di controllare più spedizioni in una volta sola senza ripetere all’infinito la stessa procedura, è possibile scegliere l’opzione Effettua il tracking di più spedizioni. Una volta fatto questo, basta compilare le sezioni interessate con tutti i dati richiesti. A questo punto apparirà una pagina nuova con tutti i particolari relativi i vostri pacchi.

rintracciare spedizione

Tra i siti più utilizzati per effettuare degli acquisti troviamo sicuramente Amazon che, ormai, è sinonimo di sicurezza e affidabilità per la qualità della merce e, soprattutto per la puntualità delle spedizioni. Se, comunque, volete tenere tutto sotto controllo, sappiate che anche Amazon vi offre questa possibilità. In questo caso è sufficiente collegarsi al sito ufficiale e selezionare la voce Mio Account inserendo i propri dati di accesso. Fatto questo, basta spostarsi sulla voce I miei ordini, selezionare quello di vostro interesse e selezionare Traccia il mio pacco. Terminato questo passaggio, Amazon mostra una nuova schermata con i dati d’interesse. La caratteristica distintiva, rispetto alle altre opzioni di cui abbiamo parlato fino a questo momento, è la precisione dei dati in cui compare addirittura una descrizione della merce contenuta e inviata. Oltre, naturalmente, la data di accettazione, i passaggi intermedi e il giorno in cui dovrete farvi trovare disponibili per ricevere il tutto. Detto questo, dunque, non c’è motivo per cui avere ancora dei sospetti nei confronti dell’acquisto online che, facendo a meno di tutte le spese accessorie di un classico negozio, dimezza i costi di un prodotto, rendendo il tutto sicuramente più vantaggioso. In modo particolare, si consiglia di acquistare online soprattutto dei prodotti elettronici o per la cucina, che non richiedono alcuna attenzione per misure e taglie.

Rintracciare un pacco online è quindi semplice.

Come Trasformare Foto in Disegno

In questa guida spieghiamo come trasformare una foto in un disegno utilizzando programmi e strumenti online.

Da quando è stato creato, Facebook è entrato a fare parte attiva della nostra quotidianità e non sempre in modo positivo. In questo ambito, però, non vogliamo certo concentrarci sugli elementi sicuri e potenzialmente pericolosi di uno strumento che ci permette di essere sempre esposti. Più che altro, invece, andremo a analizzare più da vicino una delle tante mode lanciare proprio sul social network, ossia trasformare le nostre foto in disegno o in un fumetto.

Il fotoritocco esiste, ovviamente, molto prima di Facebook e in maniera del tutto autonoma. Nonostante questo, però, la tendenza di trasformare i propri scatti in disegni ha preso piede proprio con lo scopo di condividere il risultato con i propri amici. A questo punto, dunque, per chi non fosse ancora esperto della tecnica e si volesse cimentare anche al di fuori della pubblica piazza di Facebook, vi proponiamo alcuni programmi da utilizzare facilmente e senza troppo impegno.

Uno dei più semplici è sicuramente FotoSketcher. Si tratta di un programma gratuito la cui unica funzionalità è proprio quella di convertire una foto in un disegno, trasformandola in un vero e proprio schizzo fatto a mano. Il suo utilizzo è immediato e di facile comprensione, visto che il software in questione non ha altre funzioni oltre a questa. In sintesi, basta selezionare una foto già memorizzata sul vostro computer e decidere quali effetti applicare tra quelli messi a disposizione. Infatti, è possibile scegliere tra il tratto a matita o a penna, oltre a inchiostro, acquarello, pittura a olio e molti altri. Selezionati gli effetti desiderati, è sufficiente utilizzare il tasto Draw per arrivare al risultato finale. Così, in pochi passaggi trasformerete un paesaggio fotografato durante le vostre ultime vacanze o un vostro primo piano particolarmente riuscito in un’opera pittorica, seguendo il proprio gusto personale.

trasformare foto in disegno

Altrettanto efficace per lo scopo che vi siete prefissi è il programma Dydelf. Grazie alla tecnologia di questo software è possibile elaborare qualsiasi tipo di immagine e trasformarla in pochi click in un disegno artistico. Anche in questo caso ci troviamo a fare i conti con un editor molto semplice, si tratta di un’attività puramente ludica e, per questo, non deve richiedere una perdita di tempo eccessiva e la padronanza di particolari conoscenze grafiche. Altrimenti finirebbe tutto il divertimento. Per questo motivo, dunque, basta aprire il file immagine per iniziare a lavorare. Prima di tutto, però, ricordate di ridurre le dimensioni della vostra foto, nel caso fossero troppo grandi. Fatto questo, basta selezionare il tasto Posterize  per avviare la trasformazione. Attraverso il pulsante Automate, invece, è possibile convertire in disegno tutte le immagini che si trovano all’interno di una specifica cartella. Per quanto riguarda, poi, il salvataggio di queste, ricordate che avviene sempre sotto forma di file BMP. Ovviamente, è possibile personalizzare l’effetto finale, perché dall’interfaccia del programma si possono selezionare alcuni elementi come le sfumature, i contorni e i colori scelti.

convertire foto in disegno

Se, invece, siete alla ricerca di uno strumento ancora più semplice, se non addirittura elementare, Photo to Sketch è esattamente quello che fa per voi. Questo, infatti, non ha nemmeno una barra del menu. Così, basta aprire dal programma la foto desiderata e subito avviene la trasformazione. L’unico elemento su cui è possibile intervenire è lo spessore del tratto della matita, della penna o del pastello. Questo, infatti, può essere più o meno pesante secondo quale effetto finale desiderate. Se, però, l’essenzialità di questo programma è decisamente troppa, ricordate che è possibile accedere anche a una versione a pagamento dotata di mezzi e variabili capaci di rendere il risultato finale sicuramente più completo e artisticamente piacevole.

convertire foto

Ovviamente, prima di scegliere un programma a pagamento, ricordate che sono presenti altre opzioni più che valide e la maggioranza di queste sono gratuite. Per completare la nostra lista, non possiamo dimenticare, per esempio, Pho.to, ossia una delle applicazioni online più funzionali e utilizzate al momento per trasformare qualsiasi tipo di foto o immagine in un disegno realizzato a matita in bianco e nero oppure a colori. In questo caso basta accedere al sito con il browser, caricare la foto e scegliere il tipo di trasformazione che si vuole effettuare.

trasformare foto in disegno online

Chiudiamo con un’ultima proposta altrettanto valida, soprattutto per chi ha intenzione di provare questo tipo di tecnica per la prima volta e, sostanzialmente, per motivo ludici. Così, se non avete alcuna esigenza di avere a portata di mano uno strumento particolarmente professionale e volete provare il brivido di vedervi trasformati in un disegno solamente per puro piacere estetico, allora potete utilizzare senza problema Picjoke. In questo caso non sarà necessario scaricare alcun software, ma tutto accadrà velocemente mentre si è online. Basterà, infatti, caricare la foto da convertire, selezionare l’effetto desiderato tra tutti quelli messi a disposizione e poi scaricare il disegno.

convertire foto in disegno online

I programmi gratis e i siti online per trasformare foto in disegno sono quindi piuttosto numerosi e risultano essere molto semplici da utilizzare.

Come Proteggere File e Cartelle con una Password

In questa guida spieghiamo come proteggere file e cartelle con una password.

Tutti possono avere la necessità di proteggere i propri documenti dagli sguardi indiscreti di altri. Il fatto è che, abituati, ormai, a essere costantemente online e a condividere ogni elemento della nostra quotidianità, oltre alla precisa posizione dove ci troviamo praticamente in ogni momento, la segretezza può destare più di un problema. In realtà si tratta di un elemento utile in molti casi, se non addirittura necessario. A questo punto, però, vediamo quando e come mantenere i propri file al sicuro da click estranei.

Come abbiamo detto all’inizio, non è detto che tale bisogno di privacy debba nascondere chissà quali attività particolari. Semplicemente si può desiderare di mettere al sicuro dei documenti importanti su cui si sta lavorando o su delle immagini che devono essere protette. In modo particolare, per esempio, sapere come proteggere alcuni file dalla curiosità di occhi indiscreti potrebbe essere utile a determinate categorie abituate a lavorare con materiale delicato come avvocati e giornalisti. In entrambi i casi, infatti, è necessario impedire l’accesso al proprio lavoro, soprattutto per proteggere le fonti e eventuali progressi da mantenere ancora nascosti

Vediamo quindi quali programmi è possibile utilizzare per proteggere cartelle e file con una password.

La prima soluzione è rappresentata da Anvi Folder Locker. Si tratta di un programma da scaricare gratuitamente e che si adegua alla perfezione a tutte le versioni di Windows. Il suo utilizzo è molto semplice e intuitivo. Infatti, basta impostare una password protettiva e indicare una mail per il recupero di questa in caso fosse persa o dimenticata. A questo punto, poi, una volta scaricato il programma sul proprio computer, è possibile proteggere i documenti con un semplice click. Infatti, basta premere sulle cartelle o i file desiderati con il tasto destro e selezionare l’opzione Anvi Folder Blocker dal menu contestuale. Inoltre questo programma offre anche la possibilità di mantenere alcune cartelle visibili ma non modificabili, oltre a creare password diverse per ogni singolo file o gruppo di documenti.

come proteggere file con una password

Altrettanto efficace è Secure Folder. Anche questo programma si integra tranquillamente con Windows e offre la doppia possibilità di proteggere una cartella e di bloccarla e nasconderla. Ovviamente si possono scegliere le varie opzioni direttamente dalla finestra principale. In questa finestra, per esempio è collocato anche il comando per sbloccare il documento, oltre che nel menu contestuale che si apre cliccando direttamente sopra il file protetto con il tasto destro del mouse. Sempre, ovviamente, che la cartella in questione non sia nascosta. Ricordate, comunque, che, dopo avere scaricato e avviato il programma la prima volta, bisogna specificare la password di protezione per i file e le cartelle.

proteggere file

Se la crittografia è la vostra passione, potete utilizzare FileWall. Attraverso questo programma, infatti, è possibile crittografare rapidamente i file presenti sull’hard disk. Per fare questo è sufficiente scaricare il software e installarlo sul proprio computer. Una volta fatto questo, viene aggiunta una nuova opzione al menu contestuale di Windows, che si apre quando si clicca con il tasto destro del mouse su un file, tramite la quale è possibile proteggere i file. Il programma utilizza la crittografia AES-128 e nessuno può riuscire a aprire il file protetto senza essere a conoscenza della password. Inoltre, FileWall offre anche la possibilità di proteggere automaticamente tutti i file presente in una cartella.

filewall

Molto semplice da utilizzare è MyLockBox.
Durante l’installazione è necessario impostare una password e viene creata una cartella protetta.
Una volta fatto questo, è possibile spostare all’interno di questa cartella i file e le altre cartelle che si vogliono proteggere.
Tramite il programma è poi possibile rendere invisibile la cartella protetta, a cui è possibile accedere solo inserendo la password impostata.

proteggere file e cartelle

Piuttosto simile al programma segnalato in precedenza è Easy File Locker.
Si tratta infatti di un’altra applicazione che permette di proteggere file e cartelle con una password e che offre anche la possibilità di nasconderli.
L’utilizzo è molto semplice.
Basta infatti avviare il programma, impostare la password e aggiungere tutte le cartelle e tutti i file che si vogliono proteggere.

proteggere cartelle e file

Proteggere le cartelle e i file con una password è quindi piuttosto semplice utilizzando i programmi segnalati.

Page 1 of 57123Next »Last »