Programmi per Misurare Prestazioni Hard Disk e SSD

Se hai appena comprato un hard disk nuovo o un’unità SSD, sicuramente ti sarai già informato su Internet per capire come ottimizzarne le prestazioni, così da poterli sfruttare al massimo del loro potenziale. Il punto di partenza è misurare le attuali prestazioni del tuo hard disk o della tua unità SSD, utilizzando un programma specializzato in questo compito. Adesso non ci resta altro da fare che scoprire i migliori programmi per misurare le prestazioni hard disk e SSD, così da potere anche paragonare l’unità che hai acquistato alle altre attualmente in commercio.

AS SSD Benchmark è uno dei migliori programmi per misurare le prestazioni degli hard disk e delle unità SSD disponibile in questo momento, si tratta di un software estremamente intuitivo e dunque molto semplice da utilizzare, anche se non ti sei mai confrontato con uno strumento di questo tipo. Nello specifico, questo programma ti aiuta a misurare con precisione le prestazioni del tuo hard disk o della tua unità SSD, tenendo ovviamente conto di due valori, la velocità di scrittura dati sul disco, e la velocità di lettura. Inoltre, è un programma che pesa davvero poco e che, essendo in versione portatile, non richiede nemmeno l’installazione sul computer, devi semplicemente avviare l’eseguibile ed effettuare i test di rito.

Il secondo programma che segnaliamo è CrystalDiskMark, si tratta di un programma anche in questo caso portatile e dunque molto leggero. L’unica cosa che devi fare è lanciarlo, selezionare l’unità che vuoi valutare, e poi avviare i test, che come nel caso precedente misurano velocità di scrittura e di lettura dati. Durante i test, il software invia una serie di comandi e valuta la risposta dell’unità del disco, fornendoti dei dati piuttosto attendibili sulle prestazioni dell’hard disk o dell’unità SSD. Infine, il software ti comunica anche altre informazioni, come la temperatura e la velocità di rotazione, oltre ad una serie di eventuali errori riscontrati durante i test. Si tratta di un programma davvero funzionale.

 

Anche SSD-Z è un ottimo programma per misurare le prestazioni, come avrai già intuito dal suo nome, puoi utilizzare questo software esclusivamente per misurare le prestazioni di una unità SSD, dato che non funziona per gli hard disk. Al solito, i test effettuati dal programma ti consentono di conoscere la velocità di scrittura e di lettura dei dati della tua unità. Va poi fatta una precisazione, è possibile utilizzare il programma per ottenere informazioni avanzate sull’unità SSD, come il tipo di controller utilizzato, il processo di produzione e l’interfaccia.

Abbiamo deciso di chiudere la nostra lista dei programmi per misurare le prestazioni di hard disk e SSD con HD Tune, un software incredibilmente completo. Il programma si caratterizza per la sua versatilità, HD Tune, infatti, ti consente di misurare le prestazioni sia degli hard disk che degli SSD, ma anche dei dispositivi USB che hai collegato al tuo computer. Purtroppo, però, la versione gratis è molto meno completa rispetto a quella premium, in ogni caso, ti offre comunque tutti gli strumenti essenziali, per potere valutare le prestazioni delle tue unità di memoria e per apprendere le caratteristiche generiche di ognuna. Ma va anche aggiunta un’altra cosa, utilizzando HD Tune, potrai anche avviare una serie di test aventi lo scopo di portare alla luce eventuali danni ai settori o errori di qualsiasi genere. Si tratta di un test molto importante, in quanto questi errori possono compromettere in gran parte le potenzialità e dunque le prestazioni del tuo hard disk o della tua unità SSD.

Noi ti consigliamo di utilizzare sempre e comunque uno dei programmi segnalati nella nostra lista, in quanto si tratta di programmi altamente affidabili, in grado di restituirti dei valori precisi delle prestazioni della tua unità di memoria, sia essa HDD o SSD. Grazie all’utilizzo di questi software, potrai poi accedere alla rete con i valori riscontrati e paragonare le tue unità alle altre presenti sul mercato. Questa operazione molto utile nel caso tu volessi sostituire la tua vecchia unità di memoria con una nuova, spendendo un certo budget ma avendo sempre la certezza di quanto vai a guadagnare in termini di velocità di accesso ai dati e di scrittura sul disco. Senza un programma di questo tipo, potresti rischiare di spendere dei soldi per una unità di memoria di poco superiore a quella che monti attualmente. Infine, questi programmi servono anche per capire se le tue unità sono in buono stato.

Programmi per Misurare Prestazioni di una Chiavetta USB

Esistono chiavette USB di vario tipo. Probabilmente, se sei giunto fino a qui, sai già che alcune unità USB sono più veloci di altre, sia in fase di scrittura che di lettura dati, e che questo può avvenire in base alla tipologia di tecnologia utilizzata, le chiavette USB 3.0, infatti, sono molto più veloci di quelle 2.0. Ma le novità non finiscono qui, anche una chiavetta USB 3.0 può mettere in campo delle prestazioni sensibilmente diverse, rispetto ad un’altra chiavetta dotata della stessa tecnologia di trasferimento dati. Ciò accade perché le unità flash sono molto diverse le une dalle altre, e spesso è impossibile saperlo con certezza prima di provarle concretamente sul tuo computer. Ecco perché oggi vedremo i migliori programmi per misurare le prestazioni di una chiavetta USB.  Se utilizzi spesso una chiavetta USB magari per studio o per lavoro, continuare ad utilizzare una unità vecchia e lenta non solo è frustrante, ma anche facilmente evitabile. Prima di sostituirla con una nuova, però, è sempre il caso di misurare le sue prestazioni, per capire in effetti che differenza c’è rispetto alle altre che hai provato. Non ci resta altro da fare, dunque, che scoprire i migliori programmi per fare questa operazione.

Nel campo dei programmi per misurare le prestazioni di una chiavetta USB, in pochi risultano essere più professionali di USB Flash Benchmark. Ma partiamo dalle basi e vediamo cosa ti consente di fare questo programma. Quando inserisci una chiavetta e esegui il programma, USB Flash Benchmark provvede a testare in diversi modi sia la velocità di scrittura dati che la velocità di lettura dati, il motivo per il quale usa diversi test, è quello di darti un risultato il più vicino possibile ai reali valori della chiavetta USB che hai scelto di testare sul tuo computer. Nello specifico, il  programma effettua 15 test di misurazione, e ti consente anche di riportare i dati finali sul sito del programma, condividendoli con gli altri utenti e dunque fornendo degli utilissimi termini di paragone per quel particolare modello di pennetta. Infine, USB Flash Benchmark ha una grande utilità, potendo contare su un database enorme, ti consente anche di confrontare i tuoi risultati con modelli simili, così da capire anche quale modello potrebbe fare al caso tuo, dovessi decidere di sostituirla.

 

Il secondo programma per misurare le prestazioni di una chiavetta USB che segnaliamo è USBDeview. Nonostante non possieda tutti gli strumenti e le opzioni di USB Flash Benchmark, ti consente comunque di effettuare dei test molto affidabili ma anche particolarmente veloci. una cosa davvero utile, se non hai voglia di perdere tempo dietro a tanti test fatti in serie, come avviene per il programma precedente. Il programma pesa poco e ti consente di testare non solo una singola chiavetta, ma tutti i dispositivi attualmente collegati alle tue porte USB.

 

Parkdale è un altro programma per misurare le prestazioni delle chiavette USB. Diciamo che il principale vantaggio di questo programma è il suo livello di complessità, che si pone come perfetta via di mezzo tra USB Flash Benchmark e USBDeview, in parole povere, sarai tu a decidere se fare un test approfondito sulla tua chiavetta USB, o se scegliere un test veloce e a bassa intensità, sacrificando la precisione dei valori.

 

Anche Check Flash non sfigura di certo, e merita il suo posto all’interno dei migliori programmi per misurare le prestazioni di una chiavetta USB. Il programma è talmente avanzato che persino USB Flash Benchmark fatica a fornire risultati e valori così precisi, questo, però, significa che è anche più lento nell’effettuare le misurazioni, e dunque si rivela ideale solo se sei uno che vuole spremere il massimo dalla precisione di questo strumento. I test messi a disposizione da Check Flash sono infatti molto avanzati, con una serie di strumenti che ti consentono di fare delle misurazioni davvero approfondite, manca, però, una opzione di test rapido.

 

L’ultimo programma che segnaliamo è Crystaldisk. Non si tratta del software più potente e preciso per quanto concerne le misurazioni di una chiavetta USB, ma ha un vantaggio che tutti gli altri programmi non hanno, ti consente di testare persino le unità SSD.

I programmi per misurare le prestazioni di una chiavetta USB sono quindi numerosi.

Come Eliminare Audio da Video

Fino a qualche tempo fa eliminare l’audio da un video sarebbe stato un grosso problema, soprattutto per quelle persone che non potevano vantare particolari competenze nel campo del video editing, e dunque dell’utilizzo di programmi complessi, come per esempio Adobe Premiere. Ma oggi la situazione è molto diversa, anche perché non sono pochi i programmi gratuiti che ti consentono di rimuovere l’audio da un video in modo veloce e soprattutto senza dovere pagare dei soldi per poterlo fare. Questo ti garantisce una vasta gamma di soluzioni per potere creare un video tutto tuo.

Ecco perché oggi ti spiegheremo come eliminare l’audio da video utilizzando alcuni dei migliori software che potrai trovare in rete, e come fare la stessa operazione direttamente su YouTube.

Prima di capire come rimuovere l’audio da un video, devi comprendere come funziona generalmente questa operazione. In pratica, quasi tutti i programmi di editing ti consentono di aprire un video, di posizionarlo su una schermata a parte, di controllarne la timeline e di intervenire sia sull’aspetto grafico, tagliando il video e aggiungendo effetti o transizioni, che sull’aspetto del suono. Questo perché sulle timeline è possibile isolare le tracce audio, abbassarne il volume, silenziare alcuni spezzoni o aggiungere altre tracce a tuo piacimento. Di fatto, puoi praticamente fare tutto ciò che desideri con il sottofondo audio dei video, così da personalizzare al massimo il risultato finale. Ma se non hai la minima intenzione di perderti dietro operazioni di editing complesse, sappi che alcuni programmi ti consentono di tagliare la testa al toro e di rimuovere da subito l’intera traccia audio di un video. Oggi, dunque, vedremo come utilizzare Avidemux per eliminare l’audio.

Avidemux è un software gratuito disponibile sia per Windows che per Mac che potrai utilizzare per eliminare audio da video. Una volta che lo avrai scaricato e successivamente installato sul tuo computer, potrai finalmente avviarlo e caricare il video dal quale hai intenzione di rimuovere la traccia audio, semplicemente selezionando Apri. Quando avrai caricato il video, ti basterà andare sul menu Audio, selezionare la voce Seleziona traccia e rimuovere il segno di spunta dalla traccia audio che si vuole eliminare.

Fatto questo, dovrai salvare il tuo video con le modifiche che hai fatto, se non vuoi intaccare il file originale, dovrai necessariamente attivare l’opzione Copy nei menu Output Video e Output Audio, presenti nella parte destra della finestra.

L’ultimo passaggio, per rimuovere l’audio dal video, consiste nel salvare il video. Quando Avidemux avrà terminato l’operazione, potrai finalmente contare sul tuo video senza traccia audio.

Spesso e volentieri non c’è alcun bisogno di utilizzare programmi di editing più o meno complessi per rimuovere l’audio da un video, semplicemente perché piattaforme come YouTube ti consentono di potere editare il tuo video direttamente online, anche se ovviamente le opzioni per questa operazione sono piuttosto limitate. In ogni caso, togliere l’audio da un video è una delle opzioni più semplici che YouTube ti mette a disposizione, ed è una scelta ideale se, per esempio, vuoi eliminare la base originale di un video per poterla sostituire con una canzone che ti piace particolarmente. Dovrai innanzitutto fare login sulla piattaforma, entrare sul tuo account e andare sulla sezione Il mio canale, fatto questo, potrai vedere la lista completa dei video che hai caricato sul tuo account YouTube, e selezionare quello che desideri modificare.

Cliccando sul video, lo vedrai comparire sulla schermata standard di YouTube solo che, essendo di tua proprietà, avrai delle opzioni che gli altri non possono utilizzare, nello specifico, potrai notare un’icona a forma di nota musicale, che ti permetterà di visualizzare un elenco di tutte le tracce audio che puoi applicare al video. Prima di farlo, però, assicurati di avere spostato la barra del suono del tuo video su Solo musica, altrimenti le due tracce si sovrapporranno. Infine, sappi che puoi anche assegnare una canzone diversa ad ogni spezzone del tuo video, semplicemente cliccando sul pulsante Posiziona audio.

Togliere l’audio da un video è quindi semplice.