Programmi per Creare Database

Alle volte potrebbe nascere l’esigenza di creare un database. In ogni caso puoi stare tranquillo, non è assolutamente necessario farlo manualmente, dato che potrai scaricare ed installare dei programmi che semplificano l’operazione e che ti daranno l’opportunità di gestire al meglio questo momento. Oggi vedremo dunque quali sono i migliori programmi per creare database.

OpenOffice è un pacchetto gratuito ed open source che potrai sfruttare non solo come alternativa a Microsoft Word, ma anche per creare database. Questo è possibile per via di un applicativo noto come Base, che ti consentirà di svolgere questa operazione inserendo e gestendo elementi come le query, i report, le tabelle e tutti gli altri strumenti necessari per gestire il tuo database. Risulta essere una suite molto utile, in quanto disponibile per Linux, Mac e Windows.

 

LibreOffice, così come OpenOffice, è un’ottima soluzione gratis per creare e gestire un database. Al suo interno troverai un programma equivalente a Base, dunque realizzato specificatamente per creare database e gestirli come meglio ti pare. Da un punto di vista professionale rappresenta uno dei migliori programmi per database, anche se non è esattamente semplice da utilizzare, soprattutto se non hai grande dimestichezza con queste tipologie di strumenti. Ma ha due grandi vantaggi, è italiano, e la rete è ricca di guide sull’utilizzo.

Microsoft Access è il programma per creare database incluso all’interno del pacchetto di Microsoft Office, essendo una suite a pagamento, è spesso utilizzato dalle imprese che hanno esigenze particolarmente evolute nel campo della creazione dei database. Potrebbe comunque essere una soluzione molto interessante anche per utenti comuni, dato che ti consente di potere sfruttare un periodo di prova gratuito, al termine del quale dovrai però pagare per continuare ad utilizzarlo.

 

Glom è probabilmente la migliore via di mezzo tra usabilità e potenza. Questo programma ti permette infatti di creare un database in modo semplice e veloce, senza per questo sacrificare il numero e la qualità degli strumenti a tua disposizione. Il motivo è dovuto soprattutto all’interfaccia e ad un software di gestione immediato e facilmente comprensibile. Purtroppo è disponibile solo per Linux e Windows, dunque non potrai utilizzarlo se hai un Mac.

 

Un’altra grande alternativa a Microsoft Office è il programma per database FileMaker Pro. Si tratta di un software a pagamento spesso utilizzato dalle aziende in ambito commerciale. Questo programma è una delle soluzioni più professionali che potrai trovare sul web, soprattutto perché ti consente una completa gestione del tuo database, e persino la condivisione su Internet. Inoltre è incredibilmente immediato, anche se chi lo utilizza è un principiante, e risulta essere disponibile il lingua italiana, un fattore che lo rende ulteriormente semplice da utilizzare. Disponibile per Mac e Windows, con un periodo di prova gratuito.

 

Ninox Database è una soluzione pensata esclusivamente per utenti Apple, alla luce del fatto che non è disponibile per Windows e Linux. Se le precedenti soluzioni non ti hanno soddisfatto, o se vorresti un software per creare database semplice ma non puoi utilizzare Glom perché hai un Mac, allora questa è la soluzione migliore per le tue esigenze. Ninox Database contiene ogni strumento utile per creare e personalizzare il tuo database, è facile da utilizzare e ti consente anche di importare formule ed esportare gli archivi per la sincronizzazione con altri dispositivi. Ha un solo difetto, è a pagamento.

 

Axisbase è in assoluto uno dei migliori programmi per creare database commerciali, e non è un caso che sia utilizzato soprattutto dalle piccole e dalle grandi aziende. Si tratta di un software ideale per gestire gli aspetti di un’attività quali ordini, magazzino, vendite, inventario e via discorrendo. Nonostante non sia disponibile in italiano, Axisbase si dimostra comunque molto accessibile anche per gli utenti senza esperienza, e consente anche di creare database per siti web in MySQL. In questo caso, però, è giusto sottolineare che il programma non è disponibile per Linux e Mac.

 

Chiudiamo la nostra guida sui migliori programmi per creare database con Kexi, una soluzione pensata esclusivamente per utenti Linux. Se stai cercando qualcosa di professionale, disponibile solo per la tua piattaforma, allora potresti avere trovato in Kexi la risposta, con questo software potrai infatti gestire al massimo le query del tuo database e ottenere uno strumento tagliato su misura per le esigenze di chi necessita uno strumento per lo sviluppo di Applicazioni Rapide. Infine, da sottolineare il fatto che questo programma è spesso aggiornato ed è dunque ottimizzato per funzionare al meglio.

I programmi per creare database sono quindi numerosi.

Programmi per Creare Loghi

Grazie ai migliori programmi per creare loghi potrai risolvere ogni tuo problema, e questo è un discorso che vale anche nel caso tu abbia intenzione di creare un logo per la tua attività online o per un biglietto da visita che possa permetterti di trasmettere ai clienti la tua professionalità. Oggi vedremo dunque quali sono i software più indicati per la creazione di un logo.

Non possiamo che partire da Adobe Illustrator, probabilmente il programma per creare loghi migliore che tu possa trovare in rete. Grazie a questo software potrai realizzare bellissimi loghi in grafica vettoriale, potendo contare su uno strumento professionale ma al tempo stesso abbastanza semplice da utilizzare. All’interno di Adobe Illustrator, infatti, troverai tantissimi strumenti di editing fotografico perfetti non solo per la creazione del tuo logo, ma anche per realizzare qualsiasi elemento grafico, dalle locandine ai siti web. Purtroppo, il programma è a pagamento, dovrai infatti acquistarlo, una volta superati i 30 giorni di prova.

Se stai cercando un software alternativo ad Adobe Illustrator, ma senza per questo sacrificare la qualità e la professionalità dei tuoi futuri loghi, allora Inkscape è ciò che fa per te. Questo è in assoluto uno dei migliori programmi per creare loghi, dato che possiede la maggioranza degli strumenti presenti su Adobe Illustrator, ma li mette a disposizione senza costo. Anche in questo caso, infatti, potrai realizzare il tuo logo oppure definire gli altri elementi grafici del tuo sito web o di qualsiasi progetto tu abbia in mente. Non è molto facile da utilizzare, richiede tempo per imparare a utilizzare le varie funzionalità ma, quando ci avrai fatto l’abitudine, non avrai bisogno di utilizzare altri programmi.

 

Quando si parla dei migliori programmi per creare loghi, c’è sempre una domanda alla quale devi dare una risposta, quella relativa a se stai cercando qualcosa di professionale oppure se ti serve un software agile e semplice per creare un logo amatoriale. Nel secondo caso, non c’è bisogno di complicare la situazione con programmi complessi, grazie a Logo Creator potrai infatti realizzare un logo semplice, composto da immagini di sfondo e da elementi testuali. Inoltre, è un programma gratuito e non richiede alcuna conoscenza particolare per essere utilizzato, se non la creatività.

 

Tra i programmi per creare loghi a pagamento, Logo Design Studio è una scelta particolarmente consigliata, soprattutto per chi non vuole partire da zero, ma preferisce utilizzare una base modificabile liberamente e seconda i propri gusti. Da questo punto di vista, utilizzando questo software avrai a tua disposizione migliaia di modelli che potrai sfruttare per creare non solo il tuo logo, ma anche le tue locandine. Inoltre, il programma è facilissimo da usare. Infine, proprio come Adobe Illustrator, potrai contare su 30 giorni di prova gratuita.

 

Se le tue esigenze richiedono un programma per creare loghi vettoriali, allora Vector Magic ha tutte le carte in regola per diventare il tuo software preferito. Questo è dovuto al fatto che, utilizzando questo strumento, potrai convertire in vettoriale molte tipologie di immagini, senza per questo perdere qualità e potrai farlo in modo totalmente automatico. Il programma è abbastanza facile da usare e ti mette a disposizione anche una vasta gamma di opzioni per quanto concerne i colori, purtroppo, la versione gratis del software non ti permette il salvataggio delle tue creazioni.

Per chi vuole creare un logo 3D, Xara 3D Maker rappresenta sicuramente una possibilità interessante. Si tratta di un programma completo, che permette anche di inserire animazioni e effetti speciali. Le opzioni messe a disposizione sono numerose, è necessario quindi tempo per imparare a utilizzare tutte le funzionalità.
Il programma è a pagamento, è però possibile scaricare una versione di prova gratuita.

Scegliamo di chiudere la nostra lista dei migliori programmi per creare loghi con Logo Maker, un software perfetto per realizzare loghi di livello professionale e per potere contare sulla presenza di tantissimi modelli, che potrai utilizzare come base di partenza per i tuoi progetti grafici. Abbiamo scelto questo programma soprattutto per la sua semplicità di utilizzo e per la presenza di numerosi loghi predefiniti, all’interno di Logo Maker troverai infatti diverse icone e oggetti che potrai combinare per creare un logo accattivante, originale e unico nel suo genere. Inoltre, con questo software è anche possibile creare loghi in 3D ed esportare il risultato finale in diversi formati di output, compreso il formato PDF e TIF. Purtroppo, questo programma ha un solo difetto, è a pagamento, e la versione di prova dura solamente 10 giorni.

I programmi per creare loghi sono quindi numerosi e risultano essere disponibili soluzioni per tutte le esigenze.

Programmi per Riparare Video

La tecnologia oggi ci permette di realizzare video spettacolari semplicemente utilizzando lo smartphone, ma non sempre questa è un’operazione che viene completata con successo. Chissà quante volte, poi, ti sarà capitato di scaricare da Internet un video che non funziona, di recuperare un video cancellato per sbaglio e di scoprire di averlo inavvertitamente corrotto, oppure di aver trasferito un video da cellulare a pc senza poterlo poi vedere. In questi casi c’è sempre una possibilità che il video sia recuperabile, e che tu possa salvarlo senza doverlo per questo buttare per sempre. Questo è possibile utilizzando software appositi, vediamo dunque quali sono i migliori programmi per riparare video.

File Repair è uno dei programmi per riparare video più scaricati ed utilizzati. Si tratta di un software estremamente potente ed in grado di recuperare qualsiasi tipo di video, purtroppo, come accade con tutti i programmi di questo tipo, non sempre è in grado di riparare un file, ma questo è un rischio con il quale dovrai imparare a convivere. Con questo programma potrai tentare di recuperare video di qualsiasi formato, come ad esempio AVI, MP3, MOV ma anche immagini, GIF animate e qualsiasi altro documento. Utilizzarlo è molto semplice, dovrai solamente selezionare un video corrotto, cliccare su Edit e successivamente su Start Repair. se il video è recuperabile, la missione andrà a buon fine.

Digital Video Repair è un’altra scelta ottimale per la riparazione dei video, anche alla luce del fatto che riesce a recuperare persino i file che sono stati rovinati da eventuali problemi sul sistema operativo. Il suo utilizzo è molto semplice e ti consente di riparare un video in 3 semplici passo, cliccando su Input e caricando il video, selezionando Output e stabilendo la cartella di destinazione, e infine cliccando su Verifica errori per recuperare i tuoi video corrotti.

Molti programmi per recuperare video sono compatibili sono con Windows. Se hai un Mac, la soluzione è Stellar Phoenix Video Repair, un programma che ti consente di recuperare qualsiasi video corrotto non solo dal tuo hard disk, ma anche dalle unità di memoria esterne come gli HDD e gli SSD. Purtroppo questo programma è a pagamento, e la versione gratuita ti consente solo di visionare l’anteprima del video riparato. Da aggiungere, però, che questo software interviene riparando il video a più livelli, comprese le tracce audio.

Abbiamo lasciato per ultimo quello che probabilmente è in assoluto il miglior programma per riparare video corrotti. Video Repair non solo possiede la maggioranza dei codec più diffusi, aumentando dunque le possibilità di riparazione dei file corrotti, ma è anche in grado di permetterti una personalizzazione delle operazioni di recupero a più livelli, che ti consentono di provare a recuperare qualsiasi video corrotto tu abbia in mente. Certo, questo significa anche che dovrai perderci tempo per prenderci la mano, ma quando avrai conquistato confidenza con questo programma, potrai davvero provare a recuperare l’impossibile. Una volta che lo avrai installato, lanciato e selezionato il video da riparare, potrai immediatamente impostare una prima opzione avanzata, il video di referenza, che ti consentirà di selezionare un video integro realizzato con lo stesso dispositivo che hai usato per girare il video corrotto. Questo darà al programma un termine di paragone essenziale per recuperare un particolare formato di video, un passo decisivo per video particolari realizzati ad esempio con smartphone o videocamere.

Fatto questo, potrai persino impostare la percentuale di recupero, un’opzione fondamentale nel caso in cui il video da recuperare fosse troppo lungo. In questo modo, impostando la percentuale a 10 potrai innanzitutto recuperare solo il primo 10% del video, così da testare il suo funzionamento senza per questo perdere troppo tempo o attendere che abbia finito l’intera operazione: quando poi sarai riuscito a farlo, potrai decidere di proseguire fino al completo recupero del video corrotto.

Da sottolineare che questo programma riesce quasi sempre a recuperare un file video corrotto, anche se alle volte il risultato finale si presenta a scatti, in questo caso, purtroppo, dovrai necessariamente fornire a Video Repair un video di referenza. Nel caso tu non l’abbia, significa che più di così non si può fare. Inoltre, è bene che tu sappia che questo programma è a pagamento, ma potrai utilizzarlo anche in versione gratuita, in questo caso, però, potrai recuperare solo il 50% di un video corrotto.

Come abbiamo già spiegato, non sempre è possibile recuperare un video corrotto. Il consiglio è comunque quello di provare i programmi segnalati.