Ridurre Dimensioni PDF – Programmi Gratis e Siti Online per Comprimere PDF

Ridurre la dimensione dei PDF può essere una necessità in diverse situazione, specialmente quando si lavora con file di grandi dimensioni. Come sappiamo, il formato PDF è uno dei più utilizzati per quanto riguarda la distribuzione e la condivisione di documenti.

Per comprimere i PDF è possibile utilizzare diversi programmi gratis e strumenti online, in questa guida cerchiamo di capire quali sono i migliori.
Per fare questo, per ogni strumento, analizziamo il livello di compressione che è possibile ottenere, le funzionalità e i limiti.

Programmi per Ridurre la Dimensione dei PDF

PDFToolbox è un programma gratis per Windows che mette a disposizione diverse funzionalità, è infatti possibile unire, dividere e comprimere i documenti PDF.
Per scaricare l’applicazione è necessario eseguire la registrazione al sito, inserendo il proprio indirizzo mail.
L’interfaccia è piuttosto semplice, utilizzando i pulsanti è infatti possibile importare i file da comprimere scegliendoli dal computer.
Cliccando il pulsante Settings è poi possibile accedere alle impostazioni e nella scheda General Settings sono disponibili le opzioni tramite cui scegliere in che modo eseguire il ridimensionamento.
Il software mette a disposizione alcuni profili che si differenziano per il livello di compressione che permettono di ottenere, più alta è la compressione, minore è la qualità del documento ottenuto.
Sono presenti anche opzioni per eliminare dati dai file come note, moduli, etichette e preferiti.
Una volta completata la configurazione, è possibile avviare l’operazione cliccando il pulsante Compress.
I risultati sono buoni ma non eccezionali, con la compressione massima abbiamo diminuito il peso di un PDF da 8 Mb a 4 Mb. Da segnalare che la versione gratis inserisce un watermark all’interno dei documenti ottenuti con la compressione.

programmi per comprimere pdf

Free PDF Compressor è un programma gratis che non richiede l’installazione e che può quindi essere archiviato e utilizzato tramite una chiavetta USB.
Non si tratta di un software particolarmente avanzato e l’interfaccia non è sicuramente curata. L’utilizzo è comunque semplice, bisogna avviarlo, scegliere il PDF da ridurre e impostare il livello di compressione.
Per avviare la compressione basta poi cliccare il pulsante Compress.
Utilizzando la compressione massima, abbiamo diminuito lo dimensione dello stesso file di prima da 8 Mb a 4 Mb.
Le opzioni sono sicuramente minori rispetto a quelle presente nell’applicazione segnalata in precedenza, il programma è però completamente gratis e non prevede limiti relativamente al numero o alla dimensione dei documenti che è possibile comprimere.
Si tratta quindi di una soluzione sicuramente interessante.

programmi per ridurre dimensione pdf

Per chi cerca un programma per comprimere PDF per Mac, ShrinkIt rappresenta una soluzione molto interessante.
Si tratta di un’applicazione semplice da utilizzare, basta scaricarla e trascinarla nella cartella Applicazioni per installarla.
Una volta fatto questo, è possibile avviare l’applicazione e trascinare all’interno dell’interfaccia il file PDF di cui si vogliono ridurre le dimensioni.
Il documento originale viene sostituito da quello ottimizzato, del quale viene creata una copia di backup all’interno della cartella in cui si trovava.

comprimere pdf su mac

Un’alternativa ai programmi sviluppati appositamente per permettere la compressione dei PDF è rappresentata da Bullzip PDF Printer, una delle stampanti PDF più conosciute.
La procedura da seguire è la seguente.
-Aprire il PDF da comprimere con il lettore PDF installato sul computer.
-Selezionare Stampa per stampare il documento.
-Scegliere Bullzip PDF Printer come stampante virtuale da utilizzare e cliccare Ok per stampare.
-Quando viene aperta la finestra della stampante virtuale, accedere alla scheda Documento e scegliere Bassa nel menu Qualità.
-Cliccare il pulsante Salva.
I risultati che è possibile ottenere con questa operazione sono piuttosto alterni, in alcuni casi la compressione è buona mentre in altri non si ottiene una riduzione interessante.
Si tratta comunque di una soluzione da provare se si utilizza già questo programma come stampante PDF.

ridurre pdf

Siti per Comprimere PDF Online

Smallpdf.com è un servizio gratis, disponibile anche in italiano, che offre diversi strumenti utili per convertire, sbloccare, unire, dividere e comprimere PDF.
Utilizzando il link indicato in precedenza è possibile accedere alla pagina per ridurre la dimensione dei documenti.
Come prima cosa bisogna caricare il file, scegliendolo dal proprio computer o eseguendo l’upload tramite Dropbox e Google Drive.
La compressione viene avviata automaticamente e al termine è possibile scaricare il file PDF ottenuto.
Non bisogna configurare opzioni, le immagini nei PDF vengono ridotte a 144 dpi, una qualità adatta alla pubblicazione online.
I risultati nei nostri test sono stati molto interessanti, siamo riusciti a comprimere un file da 8 MB ottenendo come risultato un PDF di 1,8 MB.

diminuire pdf

Simile è il funzionamento di Pdfcompress.com, un altro servizio disponibile gratis senza registrazione.
Anche in questo caso è possibile caricare il file da comprimere dal proprio computer o da Dropbox e Google Drive. Il limite relativo alla dimensione dei file è 200 MB, è quindi possibile comprimere PDF di grandi dimensioni.
Una volta completato l’upload, basta cliccare il pulsante Compress.
Al termine dell’operazione il file compresso viene aperto in moto automatico.
Ottimi i risultati, lo stesso file di 8 MB di prima è stato ridotto a 900 KB. Ovviamente la perdita di qualità in questo caso è maggiore.
pdf compress

VeryPDF.com è uno dei siti per ridurre le dimensioni dei PDF online più conosciuti.
Il servizio è gratis e non richiede la registrazione.
Il funzionamento è semplice, la prima cosa da fare è caricare il PDF che si vuole rimpicciolire. L’upload può essere fatto scegliendo un file dal computer, con una dimensione massima di 10 MB, o inserendo l’indirizzo a cui si trova il documento.
Una volta fatto questo è possibile configurare le opzioni nel modo preferito. Lo strumento permette di scegliere il modo in cui comprimere le immagini e sostituire i caratteri.
Dopo che le impostazioni sono state configurate, è possibile avviare la compressione cliccando il pulsante Upload and Convert.
L’operazione è piuttosto veloce e al termine è possibile scaricare il documento ottenuto.
I risultati nei nostri test sono stati buoni, arrivando a ottenere anche una diminuzione del 50% nella dimensione del file PDF. Bisogna però dire che in alcuni casi, con file più grandi, l’operazione non è stata possibile a causa di errori, nonostante i file fossero minori di 10 MB.

comprimere pdf

Pdf-Online.com mette a disposizione uno strumento per ottimizzare i PDF piuttosto interessante.
Il funzionamento è semplice anche in questo caso, come prima cosa bisogna caricare il PDF da comprimere.
Una volta completato l’upload, è possibile impostare le opzioni per la compressioni, divise in tre categorie.
Image Options – Opzioni che permettono di impostare una riduzione della qualità delle immagini presenti nel documento per risparmiare spazio.
Font Options – Risulta essere possibile intervenire sui caratteri in modo che nel file siano inclusi solo i font che sono effettivamente utilizzati nel documento.
Structure Options – Troviamo impostazioni tramite cui eliminare elementi non necessari come miniature e dati della struttura del documento.
Terminata la configurazione, è possibile avviare l’operazione cliccando il pulsante Optimize.
Dopo pochi secondi, il PDF ridimensionato è disponibile per il download.
Le prestazioni sono molto interessati, siamo riusciti a trasformare un PDF di 8 MB in un file di 1,7 MB.
Il limite è da individuare nel fatto che la versione gratis del servizio inserisce un watermark all’interno del documento compresso.

ottimizzare pdf

Compress-pdf propone uno strumento più semplice di quelli segnalati in precedenza.
In questo caso non sono infatti presenti opzioni da configurare, bisogna accedere al sito, caricare il PDF di cui si vogliono ridurre le dimensioni e cliccare il pulsante Upload.
Una volta completata la compressione, è possibile scaricare il file ottenuto con l’operazione sul computer.
I risultati dei nostri test in questo caso non sono stati completamente positivi, in alcuni casi abbiamo ottenuto una diminuzione della grandezza del PDF ma in altri abbiamo riscontrato addirittura un aumento della dimensione.
Il sito è gratis e non richiede la registrazione.
Il limite relativo alla dimensione dei file che è possibile caricare è 56 MB, è quindi possibile eseguire l’upload anche di file piuttosto grandi.

comprimere pdf online gratis

Neevia propone diversi strumenti per modificare PDF online, tra cui uno per la compressione dei file.
Si tratta di un servizio gratis, che non richiede la registrazione e che risulta essere semplice da utilizzare.
Bisogna accedere alla pagina, caricare il file da ottimizzare scegliendolo dal proprio computer e configurare le opzioni messe a disposizione.
In questo caso, oltre che intervenire manualmente sui parametri, è possibile scegliere uno dei profili di compressione presenti. Ogni profilo corrisponde a un determinato livello di qualità del documento che si ottiene con l’operazione. In effetti gli sviluppatori sono gli stessi di PDFToolbox, programma di cui abbiamo parlato in precedenza e che ha lo stesso funzionamento.
Una volta completata la configurazione, è possibile cliccare il pulsante Upload per avviare l’operazione. Al termine è possibile scaricare il file compresso.
Nei nostri test, utilizzando il profilo di compressione per ottenere una qualità media, abbiamo ottenuto una diminuzione di circa il 30% del peso dei documenti.
Il limite maggiore è quello relativo alla dimensione dei file che possono essere caricati, non è infatti possibile eseguire l’upload di PDF più grandi di 5 MB.
compressione pdfCvision propone uno strumento che può essere utilizzato per comprimere i PDF.
Anche in questo caso si tratta di un servizio gratis e che non richiede la registrazione.
Basta accedere alla pagina iniziale, selezionare le opzioni Compress e Web Optimize, cliccare il pulsante Upload Files e scegliere il documento PDF dal computer per eseguire il caricamento. Il file non può avere una dimensione superiore a 50 MB.
Una volta completata l’operazione, è possibile scaricare il PDF compresso sul proprio computer. Per fare questo è però necessario specificare il proprio indirizzo mail, a cui viene inviata un messaggio che include il link per scaricare il file.
Il livello di compressione è elevato, siamo riusciti a ridurre le dimensione di un PDF da 8 MB a 3,1 MB.

ridurre dimensione pdf online

Conclusioni

In rete esistono diversi programmi per comprimere PDF da installare sul computer, quelli completamente gratis, come abbiamo visto in questo articolo, sono però pochi e con funzionalità limitate.
Per questo motivo, il consiglio è quello di utilizzare uno dei servizi online presenti in rete. Se si vuole però utilizzare un programma per eseguire questo tipo di operazione, il consiglio è quello di provare Free PDF Compressor che è piuttosto semplice e veloce..

Tra i siti per comprimere PDF, i miei preferiti sono Smallpdf.com e Pdfcompress.com
Anche se non mettono a disposizione opzioni per definire in che modo deve essere effettuata l’operazione, i documenti ottenuti hanno una buona qualità e la riduzione di dimensione che è possibile ottenere è molto interessante.
Se si vogliono avere maggiori opzioni a disposizione, è possibile provare un servizio come VeryPDF.com, che permette di configurare la compressione.
La maggioranza degli utenti non ha però questo tipo di esigenza.

Tagliare Canzoni e File Audio MP3 – Programmi Gratis e Siti Online

In questa guida spieghiamo come tagliare canzoni e file audio MP3 utilizzando programmi gratis e siti online.

Quando si parla di tagliare un file audio, si fa riferimento a operazioni di tipo diverso.
Tagliare un file audio può significare eliminare una determinata parte da una canzone, estrarre una sezione dal file o dividere il file che contiene la musica in più parti.

Tutte queste operazioni possono essere eseguite in modo piuttosto semplice tramite programmi da installare sul computer e servizi online da utilizzare attraverso il browser.

Programmi per Tagliare Canzoni e Musica Gratis

Audacity è uno degli audio editor più conosciuti e utilizzati.
Tra le varie funzionalità messe a disposizione dall’applicazione troviamo anche la possibilità di tagliare e dividere i file audio.
Troviamo due diverse modalità per tagliare la musica con Audacity.
La prima consiste nell’estrarre una specifica parte e salvarla in un nuovo file, vediamo come fare.
-Accedere al menu File e scegliere Apri.
-Scegliere il file audio da tagliare dall’hard disk.
-Il file viene importato nell’editor e le onde sonore sono rappresentate su una linea temporale. Con il cursore del mouse è quindi possibile selezionare una parte del brano.
-Una volta selezionata la parte che interessa, accedere al menu File e scegliere l’opzione Esporta Audio selezionato.
Il file contenente il pezzo di file audio che interessa può quindi essere salvato sull’hard disk nel formato desiderato. Nel caso si voglia archiviare il file come Mp3, è necessario scaricare il file lame_enc.dll, encoder necessario per eseguire l’operazione.

programmi per tagliare audio

La seconda modalità consiste invece nell’eliminare una parte dal brano e salvare tutti il resto, la procedura è simile a quella indicata in precedenza.
-Accedere al menu File e scegliere Apri.
-Selezionare il file audio da tagliare dal proprio computer.
-Il file viene importato nell’editor e le onde sonore sono mostrate su una linea temporale. Utilizzando il cursore del mouse è quindi possibile selezionare la parte del brano che si vuole eliminare.
-Una volta scelta la parte da cancellare, accedere al menu Modifica e scegliere l’opzione Elimina.
-A questo punto è possibile salvare il file modificato nel formato preferito.
Ovviamente sono disponibili anche numerose opzioni aggiuntive, come la possibilità di sfumare la parte in entrata e in uscita e applicare effetti di diverso tipo.
Sono supportati tutti i principali formati, è quindi possibile utilizzare questo strumento per tagliare Mp3, Flac, Wav, Aiff e Ogg.
Il programma è gratis, tradotto in italiano e disponibile per Windows. Mac e Linux.

programmi per tagliare file audio

VLC è uno dei lettori multimediali più utilizzati.
Abbiamo già parlato di questo software nella guida su come tagliare un video pubblicata in passato, lo strumento può però essere utilizzato anche per la divisione di file audio.
Vediamo più nel dettaglio come eseguire questo tipo di operazione.
-Avviare il programma sul proprio Pc.
-Accedere al menu Visualizza e scegliere l’opzione Controlli Avanzati.

come tagliare video con vlc-In questo modo, nella parte bassa della finestra, vengono mostrati alcuni pulsanti aggiuntivi. Tra questi troviamo il pulsante Rec.

tagliare video con vlc-Aprire il file audio da tagliare accedendo al menu Media, cliccando su Apri file e scegliendolo dall’hard disk.
-Dopo che il brano è stato aperto, portare l’indicatore del lettore nel punto in cui inizia la parte che si vuole estrarre e premere il pulsante Rec.
-Ascoltare la canzone fino al punto in cui termina la parte da estrarre, senza utilizzare la funzionalità per l’avanzamento veloce, e cliccare Rec per fermare la registrazione.
A questo punto è possibile aprire la cartella Musica di Windows, dove sarà presente il file creato, nello stesso formato di quello originale.

Free Audio Editor è un programma per tagliare file audio gratis disponibile per Windows.
L’applicazione è tradotta in italiano e risulta essere semplice da utilizzare.
Dopo che il file, in formato MP3, WAV, AAC, AC3, M4A, MP2, OGG, WMA o FLAC, è stato aperto, è possibile scegliere la parte da tagliare.
Bisogna posizionare il mouse nel punto in cui inizia la sezione da tagliare, cliccare il pulsante con l’immagine delle forbici, posizionare il mouse nel punto in cui termina la sezione e cliccare nuovamente il pulsante forbici.
Cliccando il pulsante Save Audio, presente nella parte bassa della finestra, viene salvato un nuovo file senza la parte selezionata.
Se si abilita l’opzione Split by slections, la parte selezionata viene cancellata e la parti restanti vengono salvate in file separati.
Prima di fare il salvataggio è possibile anche scegliere il formato che si vuole ottenere.

tagliare canzoni

Wavosaur è un altro editor di file audio disponibile per Windows.
Si tratta di un programma gratis, leggero ma piuttosto completo, con cui è possibile modificare i file Mp3 e Wav.
L’utilizzo è anche in questo caso semplice, i file caricati vengono mostrati su una linea temporale e tramite il mouse è possibile scegliere una sezione del brano.
La parte scelta può poi essere copiata, cancellata, ritagliata e incollata in modo semplice, accedendo al menu Edit.
Tra le altre funzionalità segnaliamo la possibilità di registrare suoni, inserire effetti speciali e applicare filtri di vario tipo.
Non è avanzato come Audacity e supporta un numero minore di formati, si tratta però di una soluzione interessante per chi vuole tagliare canzoni e musica Mp3 in modo veloce.
Il programma non richiede l’installazione, può quindi essere utilizzato tramite una chiavetta USB.

programmi per tagliare canzoni

Mp3splt è un’applicazione leggera e veloce sviluppata appositamente per permettere di dividere i file MP3.
Lo strumento, che funziona anche da linea di comando, presenta un’interfaccia non particolarmente curata, ma non è complicato da usare.
Dopo che il programma è stato avviato, bisogna importare il brano da modificare accedendo a FileOpen single file e scegliendolo dall’hard disk.
Una volta fatto questo è possibile decidere se tagliare la musica manualmente, cliccando sulla scheda Manual single file split e scegliendo la parte da tagliare, o se eseguire l’operazione in automatico.
Accedendo alla scheda Batch and automatic split è infatti possibile dividere il file in base a diverse impostazioni, il software permette di dividere il brano in varie parti, ognuna con la stessa lunghezza, o di separarlo individuando i momenti di silenzio.
Da segnalare che il programma è disponibile anche in una versione che non richiede l’installazione, da archiviare e utilizzare tramite una chiavetta USB.

programmi per tagliare mp3

Mp3DirectCut permette di tagliare canzoni e musica in formato MP3.
Il programma è disponibile anche in italiano.
Dopo che il brano da modificare è stato aperto, bisogna utilizzare il mouse per scegliere la parte da tagliare dalla linea temporale su cui è mostrato.
La parte selezionata può poi essere eliminata, cliccando il pulsante Taglia presente nella sezione Modifica, o esportata, accedendo al menu Modifica e scegliendo Ritaglia.
Tra le altre funzionalità segnaliamo la possibilità di normalizzare il volume, il rilevamento automatico delle pause e la presenza di opzioni per dividere le tracce audio con la creazione dei file.
Tra le caratteristiche più importanti troviamo sicuramente la possibilità di salvare le modifiche ai brani in maniera diretta, senza la necessità di eseguire una nuova compressione dell’audio.

tagliare musica

WavePad è un altro programma per la modifica dei file audio disponibile per Windows.
Supporta tutti i formati audio più comuni, come Mp3, Wav, Vox, Gsm, Wma, Au, Aif, Flac, Ogg, Aac, M4a, Mid e Amr, e può ovviamente essere utilizzato anche per tagliare canzoni e musica.
L’interfaccia può risultare confusa all’inizio, a causa delle numerose opzioni presenti, ma effettuare la divisione dei file è abbastanza semplice.
Anche in questo caso il file audio aperto viene visualizzato su una linea temporale e risulta essere possibile selezionare una parte tramite il mouse.
La sezione selezionate può poi essere copiata, tagliata o cancellata utilizzando le opzioni presente nel menu Edit, mostrato nella parte sinistra della finestra.
Tra le funzionalità segnaliamo la presenza di numerosi effetti, come normalizzazione, amplificatore, equalizzatore, da utilizzare in modo veloce.

programmi per tagliare musica

Helium Audio Splitter è uno strumento che può essere utilizzato per spezzare un file in più tracce audio.
Il programma è gratis, disponibile per Windows e supporta numerosi formati, tra cui AAC, FLAC, M4A, M4B, MP3, MP4, MPC, Ogg, Wave e WMA.
La divisione dei file audio può essere fatta creando uno specifico numero di tracce della stessa lunghezza o indicando manualmente i punti di divisione.
L’applicazione è particolarmente utile se si ha la necessità di dividere un file audio che contiene un intero CD, è infatti possibile dividere le tracce anche caricando un file Cue contente le informazioni da utilizzare.
Per ogni file che viene creato dalla divisione è poi possibile inserire i tag relativi a titolo, artista e album.

programmi per dividere mp3

Come Tagliare File Audio Online

Mp3cut.net è un sito per tagliare canzoni e musica online gratis.
Il servizio è disponibile in italiano, non richiede la registrazione e risulta essere molto semplice da utilizzare.
Come prima cosa è necessario caricare il file da tagliare, l’upload può essere fatto dal computer, tramite Google Drive e Dropbox o specificando l’indirizzo a cui si trova il file.
I formati supportati sono numerosi e includono Aiff, Amr, Mp3, Wav e Vob.
Una volta terminato il caricamento, viene mostrato l’editor. Utilizzando il mouse è possibile specificare il punto di inizio e il punto di fine del file audio da estrarre.
Tramite il menu che si trova sotto l’editor è possibile scegliere il formato del file estratto tra MP3, suoneria iPhone, Wav, Aac e Amr. Risulta essere inoltre possibile impostare un effetto dissolvenza in apertura e in chiusura.
Per avviare l’operazione basta poi cliccare il pulsante Taglia, al termine il file creato può essere scaricato sul computer.

tagliare audio

Makeownringtone.com è un sito che è stato creato per permettere di creare suonerie a partire da file audio.
In effetti la creazione di una suoneria è una di quelle situazioni in cui si può avere bisogno di dividere un file audio, visto che la durata deve essere limitata.
Il servizio è gratis, non richiede la registrazione e risulta essere molto veloce.
Per iniziare bisogna caricare la musica da tagliare selezionando il file dal proprio Pc o specificando l’indirizzo a cui si trova. I formati supportati sono AAC, FLAC, M4A, MP3, OGG, WAV, WMA.
Una volta completato l’upload viene mostrato l’editor, è quindi possibile impostare il punto di inizio e il punto di fine della parte da estrarre utilizzando il mouse.
Tramite il menu presente sotto l’editor è possibile impostare il formato del file che viene creato, scegliendo tra MP£, AAC, M4R e OGG, e la qualità, configurando il bitrate.
Sono poi disponibili alcune opzioni aggiuntive per normalizzare l’audio, inserire un effetto dissolvenza, eliminare silenzi, modificare la velocità e applicare altri tipi di effetti.
Per avviare l’operazione basta poi cliccare il pulsante Make Ringtone.

tagliare canzoni online gratis

Meno avanzato è Cutmp3.net, un sito che permette di tagliare MP3 online in modo veloce.
L’utilizzo è semplice, bisogna accedere alla pagina iniziale, cliccare il pulsante Open MP3, scegliere il file da tagliare dall’hard disk e selezionare la parte da estrarre.
Il file ottenuto con l’operazione può poi essere salvato in formato MP3 sul computer.
Le opzioni in questo caso sono limitate, è comunque possibile ascoltare un’anteprima della canzone.
Il servizio è gratis e non richiede la registrazione.

tagliare mp3 online gratis

Mp3cutter è un altro servizio per tagliare musica online che ha nella semplicità la caratteristica principale.
Per iniziare bisogna caricare il file audio dal proprio computer o dalla rete. Una volta fatto questo è possibile specificare il punto di inizio e il punto di fine della parte che si vuole estrarre
Il file ottenuto può poi essere salvato sul proprio computer.
Anche in questo caso mancano quindi le opzioni avanzate presenti in altri servizi di questo tipo.

mp3 cutter

Conclusioni

I programmi e i siti che permettono di tagliare canzoni e file audio sono numerosi.
Audacity è sicuramente lo strumento più completo, offre la possibilità di estrarre una parte del brano o cancellare una sezione in modo veloce e supporta numerosi formati.
Trattandosi di un editor audio mette anche a disposizione numerose funzionalità aggiuntive per la modifica dei file, l’utilizzo è però più complesso rispetto a quello di altre applicazioni.

Tra i servizi online quello più interessante è Mp3cut.net.
Un sito gratis, in italiano e che non richiede la registrazione che si caratterizza per un’interfaccia curata e per la semplicità di utilizzo.
Una soluzione utile per chi vuole estrarre una parte di un file audio e non necessita di opzioni avanzate.

Come Convertire PDF in JPG – Programmi Gratis e Siti Online

In questa guida spieghiamo come convertire PDF in JPG utilizzando alcuni strumenti gratis.

I motivi per cui ci si può trovare con la necessità di trasformare un file PDF in JPG sono diversi.
Un caso comune è quello in cui si ha un documento in formato PDF di grandi dimensioni e si ha la necessità di ridurlo, la conversione in JPG permette infatti di ottenere un file più leggero.
Trasformare un PDF in immagine può anche essere utile per estrarre una parte del documento e inserirla in un documento Word o pubblicarla all’interno di una pagina su un sito. Bisogna infatti considerare che la visualizzazione dei PDF richiede un programma esterno a differenza dei file JPG

La conversione di un file da PDF a JPG può essere fatta tramite programmi da installare sul computer o attraverso strumenti online, da utilizzare con il browser.
Vediamo quali sono le migliori soluzioni.

Programmi per Convertire PDF in JPG Gratis

La soluzione più semplice, per chi vuole trasformare i file da PDF a JPG con un programma da installare sul computer è rappresentata dalle stampanti PDF che offrono questa funzionalità.
Si tratta di programmi che, una volta installati, aggiungono una stampante virtuale al computer.
Questa stampante può essere utilizzata da qualsiasi programma e i file che vengono inviati al dispositivo virtuale sono convertiti in PDF e salvati sul computer.
Il formato PDF non è però l’unico supportato, diverse applicazioni di questo tipo permettono anche di convertire i file inviati alla stampante virtuale in altri formati, come JPG.
Risulta essere quindi possibile utilizzare questi software per convertire i PDF in JPG. Basta configurare la stampante virtuale per creare i file in formato JPG, aprire il documento PDF e stamparlo scegliendo il dispositivo dalla lista delle stampanti.
Tra le stampanti virtuali che supportano anche il formato JPG segnaliamo quelle messe a disposizione da PDFill PDF and Image Writer, Bullzip PDF Printer. PDF24 Creator e PDFCreator. Maggiori informazioni su questi programmi sono disponibili nella guida alle stampanti virtuali PDF che abbiamo pubblicato in passato.

creare pdf

Un’altra soluzione semplice e veloce per convertire i file da PDF a JPG è rappresentata da PDF-XChange Viewer.
Si tratta di un programma per visualizzare PDF gratis che mette a disposizione alcune funzionalità aggiuntive interessanti, come la possibilità di convertire i PDF in JPG, PNG, BMP e TIFF.
L’utilizzo è molto semplice. La prima cosa da fare, dopo avere avviato l’applicazione, è aprire il documento PDF da convertire.
Dopo avere aperto il file, bisogna accedere al menu File e scegliere l’opzione EsportaEsporta come immagine.

trasformare pdf in jpg

 

 

Viene in questo modo aperta una nuova finestra in cui è possibile impostare le opzioni relative alla conversione.
Nella sezione Intervallo pagine è possibile scegliere se convertire tutte le pagine del documento o solo alcune.
Nel menu Tipo immagine, nella sezione Salva come, è possibile scegliere il formato che si vuole ottenere, JPG in questo caso. Cliccando il pulsante Opzioni è possibile impostare la qualità.
In Cartella di destinazione e Nome file è possibile scegliere la cartella in cui salvare il file JPG e il nome da impostare.
Il menu Modo esportazione permette di scegliere se salvare ogni pagina del documento in un file JPG separato.
Nella sezione Grafica è poi possibile impostare lo sfondo della pagina, la risoluzione e lo zoom.
Cliccando il pulsante Esporta è possibile avviare la conversione.
conversione da pdf a jpg

PDF To JPG è un programma gratis che permette di eseguire la conversione da PDF a JPG, TIF, BMP, PNG e GIF.
Bisogna avviare l’applicazione e cliccare sul pulsante PDF to JPG, in questo modo viene aperta l’interfaccia all’interno di cui è possibile trascinare i documenti da convertire.
Nella parte destra della finestra troviamo le opzioni tramite cui è possibile scegliere le pagine da convertire e la qualità del file che viene creato.
Per avviare l’operazione bisogna poi cliccare il pulsante Start Converting Now.
Il programma funziona con tutte le versioni di Windows, incluse quelle più recenti, come Windows 7 e Windows 8.

programmi per convertire pdf in jpg gratis

Free PDF To JPG Converter è un altro programma per convertire PDF in JPG gratis per Windows.
Si tratta di un’applicazione piuttosto leggera e veloce con cui è possibile eseguire la conversione di più file contemporaneamente.
L’interfaccia è divisa in due parti. A sinistra troviamo la sezione in cui sono mostrati i file aperti, cliccando il pulsante Add PDF o il pulsante Add Folder.
Nella parte destra troviamo invece le opzioni, è possibile impostare la cartella di destinazione, la qualità dell’immagine JPG e la rotazione da applicare.
Per avviare la conversione basta cliccare il pulsante Start. Ogni pagina del documento viene salvato in un file JPG separato.
Durante l’installazione viene proposta l’aggiunta di altre applicazioni, bisogna quindi essere attenti e disabilitare le opzioni mostrate.

da pdf a jpg gratis

Siti per Convertire PDF in JPG Online

Tra i migliori siti per convertire PDF in JPG troviamo sicuramente Pdf2jpg.net, uno strumento gratis molto semplice da utilizzare.
Basta accedere alla pagina iniziale, cliccare il pulsante Choose a PDF File, scegliere il file da convertire sul computer e impostare la qualità dell’immagine che si vuole ottenere nel menu JPG quality.
Maggiore è la qualità impostata, più grande sarà il file JPG che viene ottenuto con la conversione.
La conversione è veloce e al termine è possibile scaricare singolarmente le varie pagine del PDF come file JPG o fare il download di un archivio ZIP che contiene tutti i file convertiti.
Il sito non richiede la registrazione e la dimensione massima dei file che è possibile caricare è 25 MB.

convertire pdf in jpg

Zamzar è uno dei convertitori online più conosciuti.
Si tratta di un servizio gratis che non richiede la registrazione e che supporta numerosi formati di file.
Anche in questo caso l’utilizzo è molto semplice. Come prima cosa bisogna accedere al sito e caricare il file PDF da convertire.
Il file può essere caricato dal computer o specificando l’indirizzo online a cui si trova e deve avere una dimensione non superiore a 100MB.
Una volta scelto il file è possibile specificare il formato che si vuole ottenere, JPG in questo caso, e inserire il proprio indirizzo mail.
All’indirizzo specificato viene poi inviato un link tramite cui è possibile scaricare il file convertito sul proprio computer.
Oltre che in JPG, il servizio permette di convertire i PDF in BMP, GIF, TIFF, PNG e numerosi altri formati.

da pdf a jpgSimile al sito segnalato in precedenza è Convertonlinefree.com, un altro convertitore di file gratis online.
In questo caso bisogna scegliere prima il tipo di conversione che si vuole eseguire tramite il menu presente in altro, in questo caso PDF to JPG.
Viene in questo modo aperta una pagina in cui è possibile caricare il documento PDF da convertire e specificare la qualità dell’immagine JPG che viene creata.
Per avviare la conversione è poi necessario cliccare il pulsante Convert.
Una volta completata l’operazione, un file Zip che contiene le immagini delle varie pagine del documento viene scaricato automaticamente.
Anche in questo caso il servizio non richiede la registrazione è permette di convertire i PDF in Word e Txt, oltre che in JPG.

convertire pdf in jpg onlineNeevia.com mette a disposizione un altro convertitore online.
Bisogna accedere alla pagina, scegliere JPEG come formato da ottenere, cliccare il pulsante Scegli file e selezionare il documento da convertire dal computer.
Il sito permette di impostare la risoluzione e la qualità del file che viene creato e offre la possibilità di scegliere se ricevere l’immagine tramite mail o scaricarla direttamente dal sito.
Ogni pagina del documento caricato viene salvata in un file JPG separato.
La conversione risulta essere piuttosto veloce e l’utilizzo è molto semplice.

convertire da pdf a jpg

Conclusioni

Come abbiamo visto in questo articolo, gli strumenti che permettono di convertire i PDF in JPG sono numerosi.
Dal punto di vista della qualità non sono presenti grandi differenze, tutte le applicazioni permettono di trasformare qualsiasi tipo di documento in un’immagine senza problemi.

La scelta da fare è tra programmi da installare sul computer e strumenti online.
La mia soluzione preferita è rappresentata dalle stampanti virtuali PDF che supportano anche la creazione di file JPG.
Le stampanti PDF sono infatti strumenti utili e che quasi tutti hanno sul proprio computer, il consiglio è quindi quello di scegliere un programma che supporti anche il formato JPG e utilizzare questo quando si ha la necessità di convertire un documento PDF in JPG.
I servizi online hanno il vantaggio di funzionare su qualsiasi computer, anche su Mac e Linux, ma,  come sempre, bisogna considerare l’aspetto relativo alla sicurezza, specialmente nel caso in cui i documenti contengono dati importanti, visto che i file devono essere caricati online sul server del sito che offre il servizio.