Come Scaricare Libri Gratis – Migliori Siti per Download di Ebook Gratis in Italiano e Inglese

In questo articolo spieghiamo come scaricare libri gratis, proponiamo infatti una lista dei migliori siti per il download di ebook gratis in italiano e in inglese disponibili in rete.

Cosa Sono gli eBook

Un eBook è un libro in formato digitale che può essere letto tramite computer, smartphone, tablet o dispositivi creati specificatamente per questo scopo come gli eBook reader.

Nel linguaggio comune si tende a identificare qualsiasi documento in formato digitale come eBook.
Questo non è però completamente corretto, l’eBook non si limita infatti a offrire il contenuto di un libro in formato digitale, cerca anche di replicare quella che è la forma e di rendere la lettura simile a quella di un libro di carta.
Per questo motivo i programmi per leggere gli ebook includono funzionalità come l’inserimento di segnalibri.

Gli eBook vengono pubblicati in vari formati, alcuni dei quali non sono specifici per questo tipo di pubblicazioni e non permettono di avere le caratteristiche di cui abbiamo parlato in precedenza.
Tra i formati eBook più comuni, ma non ideati appositamente per questo scopo, troviamo PDF, DOC, RTF e HTML.
Tra i formati ideati appositamente per gli ebook segnaliamo invece ePUB, LIT, MOBI e PDF.

Siti per Scaricare Libri Gratis in Italiano

LiberLiber è uno dei siti di eBook gratis in italiano più conosciuti.
Mette a disposizione migliaia di libri in vari formati, tra cui ePUB, PDF, RTF e TXT.
L’interfaccia del servizio può risultare non troppo semplice da utilizzare, è comunque possibile esplorare i testi per argomento, autore e titolo e utilizzare il motore di ricerca messo a disposizione.
Troviamo libri di arte, architettura, fantascienza, poesia, saggi, teatro e manuali.
I testi classici sono sicuramente in maggioranza, troviamo però anche libri più recenti e meno conosciuti.
Per eseguire il download non è necessario effettuare la registrazione.

libri gratis

Wikisource è una biblioteca digitale libera e gratuita a cui tutti possono collaborare.
Sul sito troviamo opere e testi in varie lingue, tra cui anche l’italiano, di dominio pubblico o rilasciati con licenza Creative Commons.
La versione inglese e francese del sito mettono a disposizione oltre un milione di documenti, ma anche la versione italiana e tedesca sono di grandi dimensioni, oltre centomila testi da scaricare.
I libri che interessano possono essere individuati tramite ricerche o esplorando le categorie in cui sono divisi, troviamo libri di letteratura, musica, pittura, teatro, architettura, matematica, politica, informatica e altro.
I libri possono essere letti online tramite il browser o possono essere scaricati come PDF e ePub sul proprio computer.

libri gratis in italiano

Letteraturaitaliana.net è un altro servizio che mette a disposizione libri da leggere gratis.
Si tratta di oltre trecento classici della letteratura italiana che possono essere esplorati per autore o per titolo.
I documenti sono messi a disposizione in formato PDF e possono essere scaricati in modo semplice e veloce, senza eseguire la registrazione al sito.
ebook gratis in italiano

Mondadoristore.it è lo store online di Mondadori, la casa editrice più importante in Italia.
Sul negozio online sono disponibili anche numerosi ebook gratis che possono essere scaricati.
Per accedere alla sezione in cui sono presenti i libri gratis basta cliccare il link segnalato in precedenza. I libri possono poi essere esplorati in base alla categoria in cui sono classificati e ordinati per titolo e per data di pubblicazione.
Ogni libro è presentato in una pagina in cui è presente il link per il download, la descrizione e le recensioni degli utenti.
siti per scaricare ebook italiani

Bookrepublic.it è un altro negozio di libri online su cui è disponibile una sezione dedicata gli ebook gratis, raggiungibile tramite il link indicato in precedenza.
Le pubblicazioni possono essere visualizzate in ordine alfabetico in base a titolo e autore e sono disponibili in formato PDF e ePub.
Ogni libro è presentato in una pagina in cui sono presenti le caratteristiche e una descrizione dettagliata
In questo caso è necessario effettuare la registrazione per fare il download.

ebook in italiano gratis

Timreading è l’ebook store di Telecom Italia.
Come per i servizi segnalati in precedenza, anche in questo caso è presente una sezione con libri da scaricare gratis.
In questo caso troviamo oltre settecento titoli in formato ePub e PDF divisi in diverse categorie a seconda del genere. Tra le sezioni segnaliamo narrativa, saggistica, letteratura, tempo libero, informatica, sport, guide e architettura.
Ogni libro viene poi presentato in una pagina in cui è mostrata la copertina e una descrizione.
Anche in questo caso la procedura di download richiede l’accesso al sito, è quindi necessario prima registrarsi.

libri da scaricare gratis

Net-ebook.it è il negozio di libri digitali di MediaWorld.
Anche in questo caso sono disponibili ebook gratis di vario tipo.
Il numero di pubblicazioni è interessante e troviamo testi in italiano e in inglese di vario tipo.
Ogni libro è presentato in una pagina con le caratteristiche, la descrizione e il pulsante per il download.
Prima di scaricare i file è però necessario completare la registrazione al sito.

scaricare ebook

Diverso dai siti segnalati in precedenza è Ebookgratis.net, sito dedicato all’hosting e alla distribuzioni di ebook di autori meno conosciuti.
Il servizio permette infatti a tutti gli autori di pubblicare i propri libri gratis sul sito.
L’archivio è piuttosto grande, centinaia di file, e ogni file viene presentato in una pagina in cui è presente la descrizione e il link per il download.
I formati disponibili sono diversi a seconda del libro, principalmente PDF e ePUB e il download non richiede la registrazione.

ebook

Feedbooks è un altro strumento interessante per chi vuole trovare libri di pubblico dominio da scaricare.
Il sito è disponibile in varie lingue, tra le quali anche in italiano.
I testi sono divisi in varie categorie, come romanzi, poesie, storia, avventura, diritto e cucina, e vengono presentati in una pagina con una descrizione dettagliata.
Il download è molto veloce, non è infatti richiesta la registrazione, e i formati disponibili sono ePub, Kindle e PDF.

feedbooks

Ibs.it è un altro sito piuttosto conosciuto su cui è possibile comprare libri in italiano.
Troviamo anche eBook gratis da scaricare, anche se in numero piuttosto limitato. Sono infatti disponibili circa quaranta testi di vario tipo.
I file sono disponibili in formato ePub e il download può essere effettuato dopo che è stato eseguito l’accesso al sito.

libri in italiano gratis

Quando si parla di eBook, Amazon è sicuramente una delle risorse più conosciuti.
Su Kindle store, il negozio di libri digitale di Amazon, sono disponibili alcuni testi gratis in italiano, inglese, francese e tedesco da scaricare.
Si tratta principalmente di classici messi a disposizione in formato Kindle.
I file scaricati possono quindi essere utilizzati sul proprio lettore eBook o su un programma che supporta questo formato.
kindle

Ultimabooks.it è una piattaforma italiana di vendita di libri digitali piuttosto interessante.
Come nel caso dei siti segnalati in precedenza, è presente una sezione destinata agli eBook gratis.
Il numero di file che è possibile scaricare senza costi è superiore a duecento e il formato è ePub, adattato quindi per l’utilizzo su computer, smartphone e tablet.
Anche su questo sito la procedura per il download richiede il completamento della registrazione.

ultimabooks

Siti per Scaricare Libri Gratis in Inglese

Project Gutenberg è uno dei siti di libri online più conosciuti a livello internazionale.
Il servizio mette a disposizione un grande archivio di libri gratis da scaricare in varie lingue, tra cui anche l’italiano.
La sezione più importante è però sicuramente quella relativa ai libri in inglese, che possono essere esplorati per autore o per titolo.
Si tratta principalmente di testi classici che vengono messi a disposizione in vari formati come HTML, ePUB, Kindle e TXT.
Gli ebook possono anche essere trovati tramite il motore di ricerca interno.

siti per scaricare ebook inglese

Manybooks.net è un altro sito di libri gratis molto utilizzato.
Il servizio mette a disposizione testi in varie lingue, quelli in inglese sono più di ventimila mentre gli ebook italiano sono circa duecento.
I generi sono vari, troviamo categorie come avventura, arte, business, letteratura, poesia, computer, cucina, storia e lingue.
I libri possono essere individuati tramite il motore di ricerca interno o esplorando le categorie in cui sono classificati.
Numerosi sono i formati disponibili, è possibile scaricare gli ebook gratis come file ePub, Pdb, Fb2, Azw, Mobi, Lit, Pdf, Txt e Rtf.

libri gratis in inglese

Issuu.com è un servizio web che permette agli utenti di caricare documenti digitali come libri, riviste e giornali.
Sul sito è quindi possibile trovare ebook di vario tipo. I testi possono essere letti online, tramite un’interfaccia molto curata, e condivisi sui social network.
Più complicato è trovare quello che si cerca, l’unico modo è infatti quello di utilizzare il motore di ricerca interno.
Il sito è in inglese e la maggioranza dei documenti disponibili sono in questa lingua, non mancano però testi in italiano.
Si tratta comunque di un servizio molto interessante da provare.

riviste gratisScribd è un altro servizio per la condivisione di documenti online.
Gli utenti hanno quindi la possibilità di caricare ebook di vario tipo e di metterli a disposizione di tutti.
I libri possono essere individuati tramite il motore di ricerca interno o esplorando le varie categorie in cui sono classificati.
Alcuni testi sono disponibili solo per gli utenti iscritti mentre altri possono essere letti online gratis.
Gli ebook messi a disposizione gratuitamente possono anche essere scaricati in formato PDF e TXT sul proprio computer.

scribdWattpad è un sito dedicato agli autori emergenti.
Il servizio ha lo scopo di permettere a nuovi scrittori di farsi conoscere, non troveremo quindi libri conosciuti, e risulta essere strutturato come una community.
I testi sono disponibili in varie lingue, quelli in inglese rappresentano la maggioranza, non mancano però pubblicazioni in italiano.
Gli eBook possono essere esplorati tramite le categorie in cui sono divisi o individuati eseguendo una ricerca.
Per ogni libro troviamo poi una pagina di presentazione con una descrizione e i commenti degli utenti.
Il servizio è gratis, è però necessario eseguire la registrazione per accedere ai contenuti.
Da segnalare anche la disponibilità di applicazioni per iPhone e Android che permettono di leggere con il proprio smartphone.
leggere online

Su Smashwords.com sono disponibili sia libri gratis che libri a pagamento in inglese.
La sezione dedicata agli ebook gratis contiene migliaia di testi di tipo diverso, romanzi, manuali, saggi e poesia.
Ogni libro è presentato in una pagina in cui è possibile trovare la descrizione, informazioni sull’autore e recensioni degli utenti.
I formati disponibili sono numerosi e includono ePub, Mobi e Pdf.
Il download non richiede la registrazione, basta infatti cliccare il pulsante relativo al formato che in cui si desidera scaricare il file.

smashwords

Classicreader.com si caratterizza per un archivio molto grande, quasi quattromila libri gratis.
Si tratta principalmente di letteratura classica, troviamo quindi le opere dei principali autori internazionali in inglese. Da segnalare sono anche la presenza di una sezione dedicata ai libri per bambini e una dedicata alla poesia.
I libri posonno essere esplorati in base al titolo e all’autore e letti online.
In questo caso non sono infatti presenti opzioni per il download, la lettera deve quindi essere effettuata tramite il browser.
Il servizio non richiede la registrazione.
leggere

Conclusioni

Come abbiamo visto in questa guida, i siti che mettono a disposizione eBook gratis in italiano e in inglese da scaricare sono piuttosto numerosi.
Ovviamente non è possibile trovare le ultime uscite, questi servizi offrono però la possibilità di scoprire autori meno conosciuti e di accedere velocemente a quelli che sono i classici della letteratura.

Il consiglio è quello di effettuare sempre la ricerca su più di un sito.
Le proposte possono infatti essere molto diverse.

Programmi per Sincronizzare Cartelle e File Gratis

In un articolo pubblicato in passato abbiamo segnalato i migliori servizi di cloud storage, servizi che possono essere utilizzati non solo per eseguire il backup dei propri dati, ma anche per sincronizzare cartelle e file su più computer e dispositivi.

In alcuni casi sia ha però la necessità di sincronizzare file e cartelle localmente sullo stesso computer, da un’unità all’altra, da una partizione all’altra, da una cartella all’altra o da una condivisione di rete all’altra.
Proprio per questo motivo sono utili i programmi per la sincronizzazione di cui parliamo in questa guida, strumenti che permettono di eseguire la copia dei dati localmente o tramite la rete.

Migliori Programmi per Sincronizzare Cartelle e File

FreeFileSync è un programma gratis per sincronizzare cartelle e file disponibile per Windows, Mac e Linux.
L’interfaccia, tradotta in italiano, può sembrare complessa al primo avvio, l’utilizzo è però piuttosto semplice.
Avviando l’applicazione viene mostrata una finestra divisa in due parte, a sinistra troviamo le cartelle d’origine e a destra le cartelle di destinazione.
Nella parte sinistra è quindi possibile scegliere le cartelle e i file da sincronizzare mentre a destra è necessario selezionare la directory in cui fare il backup.
Una volta fatto questo, è possibile cliccare il pulsante Compara. Il programma verifica in questo modo le differenze tra le cartelle selezionate nelle due sezioni e mostra i dati che devono essere sincronizzati.
Per avviare la sincronizzazione basta quindi cliccare il pulsante Sincronizza.
La sincronizzazione può essere eseguita con diverse modalità.
-Eseguire una copia a Due vie, sincronizzando quindi le differenze tra entrambi i lati. In questo caso i file non vengono quindi solo copiati dalla cartella di origine a quella di destinazione, ma anche da quella di destinazione a quella di origine.
-Effettuare un backup aggiornando la cartella di destinazione con i file presenti in quella di origine, in questo modo la cartella di destinazione rappresenta sempre una copia di quella di origine.
-Copiare solo i file che risultano essere nuovi o aggiornati.
-Creare regole personalizzate per il backup.
Le opzioni messe a disposizione sono numerose, i file cancellati, durante la sincronizzazione, possono essere eliminati in modo definitivo, spostati nel cestino o archiviati in una determinata cartella.
Utile è anche il sistema di sicurezza, è possibile fare in modo che i file siano scritti in una destinazione temporanea prima della sincronizzazione, in modo che, anche in caso di errore durante l’operazione, i dati non vengano persi.
Tra le funzionalità avanzate segnaliamo la possibilità di scegliere se copiare i file che risultano essere bloccati, opzioni per trasferire permessi di file e directory, filtri per personalizzare la sincronizzazione, possibilità di programmare l’esecuzione delle operazioni.
In definitiva possiamo dire che FreeFileSync è uno strumento completo, tramite cui sincronizzare le cartelle e i file localmente in modo semplice e veloce.
Da segnalare che il programma è disponibile anche in una versione che non richiede l’installazione e che può quindi essere archiviata e utilizzata tramite una chiavetta USB.

programmi per sincronizzare cartelle

Synchredible è un programma per la sincronizzazione disponibile per tutte le versioni di Windows, comprese quelle più recenti come Windows 7 e Windows 8.
Si tratta di un’applicazione molto completa, con numerose opzioni che rendono lo strumento adatto per tutte le esigenze.
Anche in questo caso il programma è disponibile in italiano. Al primo avvio viene eseguita una procedura guidata tramite la quale è possibile creare una nuova attività di sincronizzazione.
La procedura guidata è semplice e veloce, bisogna scegliere la cartella di origine e di destinazione, selezionare la direzione verso cui deve essere eseguita la sincronizzazione e impostare i criteri di sincronizzazione.
Tra le opzioni troviamo la possibilità di copiare i permessi impostati su file e cartelle, copiare solo i file nuovi, copiare solo i file con contenuto differente e ignorare i file nascosti.
Tra le altre funzionalità segnaliamo la possibilità di cancellare i file presenti nella cartella di destinazione ma non in quella di origine, la presenza di filtri per impedire la sincronizzazione di determinati file e la possibilità di verificare l’integrità dei file.
La sincronizzazione può essere programmata in modo da essere eseguita in determinati orari o quando si verificano certi eventi, come l’avvio di Windows o il rilevamento di una chiavetta USB collegata al computer.
Molto interessante è anche la possibilità di specificare determinate azioni, come l’esecuzione di un programma o l’apertura di un file, da eseguire prima della sincronizzazione.
Synchredible è un sofware molto valido, nei test eseguiti le prestazioni sono però risultate inferiori rispetto a quelle del programma segnalato in precedenza.
La sincronizzazione è infatti stata più lenta, sia per quanto riguarda la prima copia che le successive.
programmi per sincronizzare file

SyncFolders è un software leggero e veloce, disponibile gratis per Windows.
L’interfaccia, tradotta in italiano, è molto semplice. Troviamo infatti due schede, Regole e Elaborazione.
La scheda Regole permette all’utente di configurare tutti i parametri che specificano in che modo si vuole che sia effettuata la sincronizzazione, è quindi possibile scegliere le cartelle da sincronizzare, applicare filtri sui file da copiare, scegliere il modo in cui devono essere risolti eventuali conflitti di copia e sincronizzazione, configurare la gestione dei file cancellati e sovrascritti.
Tra le opzioni segnaliamo la possibilità di includere le sottocartelle nella sincronizzazione, tentare di copiare anche i file bloccati e verificare l’integrità dei dati.
Le modalità di funzionamento sono diverse, è possibile copiare i file nuovi e modificati dalla cartella di origine a quella di destinazione, effettuare un backup della cartella di origine in moda da ottenere una copia uguale nella cartella di destinazione e sincronizzare le due cartelle in modo che i file modificati vengono copiati sia dalla cartella di origine verso quella di destinazione che  dalla cartella di destinazione verso quella di origine.
I filtri, di cui abbiamo parlato in precedenza, sono piuttosto avanzati. Risulta essere possibile includere e escludere i file in base al nome, alla dimensione e alle proprietà.
La scheda Elaborazione mostra invece informazioni relative all’operazione di sincronizzazione in esecuzione. In questa scheda è quindi possibile visualizzare il numero di file da sincronizzare e il tempo necessario per completare l’operazione.
SyncFolder è meno personalizzabile rispetto ai programmi segnalati in precedenza, mette comunque a disposizione necessarie per la maggioranza degli utenti.
sincronizzazione

Synkron è un’altra soluzione interessante per chi vuole sincronizzare le cartelle localmente.
Si tratta di un programma gratis, disponibile per Windows, che si caratterizza per un’interfaccia a schede piuttosto semplice.
La prima cosa da fare, dopo l’avvio dell’applicazione, è creare la prima operazione di sincronizzazione.
All’interno della scheda che viene mostrata è possibile scegliere la cartella di origine e quella di destinazione e impostare le opzioni che definiscono in che modo deve essere eseguita l’operazione.
Le opzioni permettono di scegliere di sincronizzare cartelle e file nascosti, non creare le cartelle vuole, disabilitare la sincronizzazione delle sottocartelle, propagare la cancellazione dei file, rilevare conflitti e applicare filtri.
Una volta configurata l’operazione, è possibile cliccare il pulsante Analizza per verificare i risultati che si avrebbero con la sincronizzazione.
Per avviare la copia bisogna poi cliccare il pulsante Sync.
Cliccando il pulsante Multisync è possibile accedere a una pagina in cui configurare la sincronizzazione di più cartelle di origine verso una singola cartella di destinazione.
Il pulsante VistaSync permette invece di visualizzare una panoramica delle operazioni di sincronizzazione configurate nel programma.
Troviamo poi il pulsante Scheduler, tramite cui programmare l’esecuzione delle sincronizzazioni configurate nell’applicazione.
Interessante anche la finestra Ripristina, in cui sono visualizzati file sovrascritti durante un’operazione di sincronizzazione che possono essere ripristinati.

come sincronizzare file e cartelle

Allway Sync è un programma disponibile per Windows tramite cui è possibile sincronizzare file e cartelle localmente e tramite la rete.
Il software anche in questo caso è disponibile in italiano, l’utilizzo non è quindi complesso.
Una volta aperto, è possibile creare la prima operazione di sincronizzazione scegliendo la cartella di origine e quella di destinazione. La sincronizzazione non è però limitata alle cartelle locali, è possibile copiare i file da e verso server FTP, Amazon S3, Dropbox e Google Drive.
La sincronizzazione può essere eseguita in entrambe le direzioni o solo da una cartella verso l’altra.
Le opzioni sono numerose, è possibile creare filtri di inclusione e esclusione, programmare la sincronizzazione in modo che venga eseguita in determinati orari o quando si verificano specifici eventi, specificare in che modo devono essere gestiti i confitti tra i file e la cancellazione dei dati.
Una volta configurata l’operazione di sincronizzazione, è possibile, prima di eseguirla, cliccare il pulsante Analizza per visualizzare un’anteprima del risultato.
Tra i limiti bisogna segnalare che la versione gratis permette di copiare un massimo di quarantamila file al mese.
Il programma è disponibile anche in una versione che non richiede l’installazione.

sincronizzare cartelle

Conclusioni

Nella scelta del programma per sincronizzare i file e le cartelle sono diverse le caratteristiche da prendere in considerazione.
-Deve permettere la sincronizzazione tra due cartelle in entrambe le direzioni, dalla prima verso la seconda e dalla seconda verso la prima.
-Deve permettere di replicare la cartella di origine anche se i file sono in uso.
-Deve individuare eventuali conflitti tra file che si verificano quando un file è stato modificato in entrambe le cartelle dopo l’ultima sincronizzazione.
-Deve replicare la cancellazione dei dati e individuare file che sono stati rinominati.
-Deve supportare l’applicazione di filtri per permettere di definire in modo preciso i file da includere nella sincronizzazione.
-Deve permettere di programmare la sincronizzazione.
-Deve supportare cartelle locali e condivisioni di rete.

In base alle caratteristiche indicate, la mia scelta è FreeFileSync. Si tratta infatti di uno strumento che nei test si è dimostrato molto veloce e che permette di specificare in modo molto preciso come deve essere gestita la sincronizzazione dei dati. Le alternative che abbiamo segnalato in questa guida sono comunque valide e quindi il consiglio è di provare più di un programma, in modo da individuare quello che risulta essere più adatto per le proprie esigenze.

Aggiornare Driver – Quando Serve, Come Fare e Programmi Gratis da Utilizzare

In questa guida parliamo dell’aggiornamento dei driver, spieghiamo infatti quando questa operazione è utile, come eseguirla e quali programmi gratis è possibile utilizzare per automatizzarla.

Sicuramente, parlando con qualcuno relativamente a un problema del proprio computer, sarà capitato a molti di sentirsi rispondere che è necessario aggiornare i driver.
Cerchiamo quindi di capire cosa significa aggiornare i driver e se è veramente un’operazione necessaria.

Cosa Sono i Driver

I driver, per spiegarlo in modo semplice, sono programmi che permettono a Windows e alle altre applicazioni installate sul Pc di interagire con i dispositivi hardware.
Il computer non può infatti sapere in che modo comunicare con tutti i dispositivi dei vari produttori, per fare questo necessita dei relativi driver.

I driver hanno quindi il compito di tradurre le istruzioni generiche del sistema operativo in comandi che il dispositivo può eseguire.
Se sul computer manca il driver giusto, il dispositivo hardware, come per esempio la scheda video, la scheda di rete, la scheda audio o la stampante, non funzionerà in modo corretto.

Risulta essere importante ricordare che Windows mette a disposizione dei driver generici, che permettono al sistema di comunicare con molte delle periferiche che vengono aggiunte al computer.
Questi driver non permettono di utilizzare però tutte le funzionalità messe a disposizione da quelli specifici, creati dai produttori dell’hardware.

I driver, come tutti i programmi, possono prevedere aggiornamenti che risolvono problemi e che aggiungono funzionalità.

Quando Serve Aggiornare i Driver

Se avete un problema con un dispositivo hardware, può essere utile provare a eseguire l’aggiornamento dei driver.
Se invece cercate un modo per velocizzare un computer lento, l’aggiornamento dei driver non è certamente la soluzione definitiva.
Sostanzialmente, se non avete problemi con le periferiche installate sul computer, l’aggiornamento dei driver non è necessario.
Eseguendo l’aggiornamento, quando tutto funziona nel modo corretto, ci sono più possibilità di rendere instabile il computer che di migliorare le prestazioni.

C’è però un’eccezione importante a questa regola, le schede video.
Se si vuole sfruttare al massimo la scheda video installata sul Pc, particolarmente se si utilizza il computer per giocare, è importante avere l’ultima versione dei driver installati.
Passare dai driver generici di Windows ai driver più recenti messi a disposizione dai produttori delle schede video, come NVidia e AMD ATI, ha come conseguenza un enorme aumento di prestazioni.

Come Controllare la Versione dei Driver Installati

Quando si hanno problemi con una periferica, è utile controllare quale versione del driver si sta utilizzando.

Controllare la versione di un driver è molto semplice, vediamo come fare in Windows 8.
-Aprire il Pannello di Controllo.

controllare versione dei driver

-Cliccare su Hardware e suoni.

controllare versione dei driver 2

-Cliccare su Gestione dispositivi.

gestione dispositivi

-Viene aperta la finestra Gestione dispositivi in cui sono mostrati tutti i driver presenti sul Pc, divisi in varie categorie.
Se vogliamo, per esempio, verificare la versione dei driver della scheda video, espandiamo la sezione Schede video, facciamo doppio click sul dispositivo che interessa e accediamo della scheda Driver nella finestra che si apre.

driver

Come Aggiornare i Driver

Se si ha la necessità di aggiornare i driver, esistono diversi metodi che è possibile utilizzare.

Aggiornare Driver Utilizzando Gestione Dispositivi
Abbiamo visto in precedenza come accedere a Gestione dispositivi per verificare la versione dei driver installati sul computer, questo strumento può però essere utilizzato anche per eseguire l’aggiornamento.

Vediamo più nel dettaglio come fare.
-Aprire Gestione dispositivi come spiegato in precedenza.
-Cliccare con il tasto destro sul dispositivo che interessa e selezionare Aggiornamento software driver dal menu che viene mostrato.
-Viene aperta una nuova finestra in cui è possibile scegliere la modalità di ricerca dei driver.
Risulta essere possibile cercare automaticamente un driver aggiornato in rete tramite Windows Update o individuarlo sull’hard disk.

come aggiornare driver computer
-Scegliendo la prima opzione, Windows installerà automaticamente i driver aggiornati individuati e chiederà di riavviare il computer.
Nel caso in cui i driver installati non risolvano i problemi, è possibile ripristinare quelli precedenti.

Aggiornare i Driver Utilizzando il Sito del Produttore del Dispositivo
Quando si ha un problema con un componente, la soluzione più semplice consiste spesso nello scaricare i driver più aggiornati dal sito del produttore.
La procedura da seguire è piuttosto semplice, bisogna accedere al sito del produttore della periferica e individuare la versione più recente dei driver del dispositivo disponibile per il proprio sistema operativo.

Frequentemente, come nel caso delle schede video NVidia e AMD ATI, i driver vengono messi a disposizione con un file di installazione.
In questi casi basta scaricare il file, eseguirlo e seguire la procedura guidata per effettuare l’aggiornamento dei driver.

Se i driver sono invece distribuiti in un archivio zip, bisogna invece prima estrarli in una cartella sull’hard disk.
Una volta fatto questo, è possibile accedere a Gestione periferiche, come spiegato in precedenza, cliccare con il tasto destro sul dispositivo che interessa e selezionare Aggiornamento software driver dal menu che viene mostrato.
Nella finestra che si apre è poi necessario scegliere l’opzione Cerca il software del driver nel computer e selezionare la cartella in cui è strato estratto il file Zip.

Aggiornare i Driver Utilizzando il Sito del Produttore del Computer
Nel caso in cui si utilizzi un portatile o un altro Pc di marca, e non quindi assemblato, è possibile trovare i driver dei componenti sul sito del produttore.

I siti dei vari produttori di Pc permettono infatti di scaricare i driver relativi all’hardware installato.
Ovviamente su questi siti non troviamo i driver di eventuali periferiche esterne, risultano essere però molto utili per trovare i driver ufficiali relativi ai componenti interni.

Proponiamo i seguenti link, tramite cui è possibile accedere alla sezione per il download dei driver sui siti di alcuni dei produttori di computer più conosciuti.
Lenovo
Hp
Dell
Acer
Asus
Sony

La procedura di installazione è uguale a quella spiegata in precedenza.
In alcuni casi i driver sono quindi messi a disposizione con un file eseguibile di installazione, in altri casi invece vengono distribuiti all’interno di file Zip.

Siti per Aggiornare i Driver
Normalmente è consigliabile scaricare i driver solo dai siti dei produttori del proprio computer o dei relativi componenti, in alcuni casi risultano essere però utili i siti che mettono a disposizione raccolte di driver.

Questi servizi risultano essere particolarmente interessanti quando si ha la necessità di trovare driver relativi a periferiche non particolarmente recenti, magari non più disponibili sul sito del produttore.

Tra i servizi di questo tipo, il più conosciuto è probabilmente Driverguide.com.
Si tratta di un archivio molto grande di driver che può essere esplorato in base al tipo di componente o al produttore.
Troviamo inoltre un motore di ricerca interno, tramite cui è possibile trovare il driver che interessa specificando il modello del relativo dispositivo hardware.
Per ogni driver sono poi disponibili informazioni dettagliate, come una recensione e la lista dei dispositivi con cui funziona.

Download.com è un sito molto conosciuto da chi scarica programmi gratis.
Troviamo anche una sezione dedicata ai driver, catalogati in base al tipo di dispositivo e al sistema operativo.
Il download è gratis e non è necessario effettuare la registrazione.
Il limite è da individuare in questo caso della mancanza di driver più vecchi.

Anche TechSpot.com mette a disposizione un archivio di driver da scaricare piuttosto grande.
Il sito può essere utilizzato senza registrazione e i driver possono essere individuati tramite il motore di ricerca interno o attraverso le categorie in cui sono divisi.
Da segnalare che il download viene poi effettuato dal sito del produttore.
Nelle mie prove ho riscontrato, in alcuni casi, la mancanza della versione più recente dei driver di diversi dispositivi.

Driversbay.com è un sito dedicato in modo specifico al download di driver.
I file possono essere individuati tramite il motore di ricerca interno o esplorando le categorie in cui sono divisi.
Molto interessante risulta essere la presenza di driver anche per Mac e Linux, a differenza di altri servizi di questo tipo che sono dedicati in modo specifico a Windows.
Il limite in questo caso è da individuare nella dimensione del database, il numero di driver disponibile è infatti inferiore rispetto a quello di altri siti.

Programmi per Aggiornare i Driver
L’ultima possibilità è rappresentata dai programmi per aggiornare i driver, applicazioni che analizzano i driver installati sul computer, confrontandoli con l’ultima versione disponibile in rete, e permettono di effettuare l’aggiornamento automaticamente.

Come abbiamo spiegato in precedenza, a parte casi particolari come quello delle schede video, i driver dovrebbero essere aggiornati sono quando è realmente necessario.
L’utilità dei programmi per l’aggiornamento del driver è quindi relativa, segnaliamo comunque quali sono i migliori strumenti di questo tipo.

Driver Easy è uno dei programmi per aggiornare driver più conosciuti.
Si tratta di un software tradotto in italiano e piuttosto semplice da utilizzare.
Basta avviarlo e cliccare il pulsante Nuova Scansione per iniziare l’analisi del computer. Vengono in questo modo rilevate tutte le periferiche e i driver installati sono confrontati con quelli presenti nel database dell’applicazione.
Una volta completata la scansione, viene mostrata la lista dei driver vecchi e mancanti.
Cliccando il pulsante Ottieni Driver si accede alla pagina tramite cui è possibile scegliere i driver che si desidera scaricare. Il download e l’installazione possono quindi essere effettuati direttamente dal programma.
Tra le altre funzionalità messe a disposizione dall’applicazione segnaliamo la possibilità di eseguire un backup dei driver installati, in modo da poterli ripristinare in caso di problemi dopo l’aggiornamento, e di effettuare la disinstallazione.

programmi per aggiornare driver

Driver Booster è un altro programma gratis che può essere utilizzato per effettuare l’aggiornamento dei driver in Windows.
Anche in questo caso si tratta di uno strumento molto semplice da utilizzare, all’avvio viene infatti avviata automaticamente la scansione del computer.
Al termine dell’analisi vengono mostrate informazioni sui dispositivi individuati e sui relativi driver.
L’aggiornamento può poi essere avviato semplicemente cliccando un pulsante.
La versione gratis del programma ha alcuni limiti, non è possibile effettuare il backup dei driver e la velocità di download è limitata.
L’applicazione funziona con tutte le versioni di Windows, comprese quelle più recenti, come Windows 7 e Windows 8.

aggiornare driver

SlimDrivers ha caratteristiche simili al programma segnalato in precedenza e risulta essere quindi uno strumento semplice da utilizzare.
Una volta aperto, è possibile analizzare il computer cliccando il pulsante Start Scan.
Al termine della scansione viene mostrata una lista dei driver, e delle relative periferiche, che necessitano di aggiornamento. Cliccando il pulsante update, posizionato vicino a ogni elemento della lista, è possibile avviare il download e l’installazione.
Tra le funzionalità aggiuntive segnaliamo la possibilità di gestire la disinstallazione dei driver, di fare il backup e il ripristino.
Il programma è gratis e risulta essere disponibile per tutte le versioni di Windows.

aggiornamento driver gratis online

Semplice e veloce risulta essere Driveidentifier.
Una volta effettuata l’installazione, è possibile avviare il programma e cliccare il pulsante Scan Driver per avviare la scansione del computer.
Una volta terminata l’analisi, viene aperta una pagina Html all’interno del browser in cui sono mostrati tutti i driver installati sul computer con un link per effettuare l’aggiornamento di quelli che risultano essere vecchi.
In questo caso il download e l’installazione dei driver non è automatica, bisogna utilizzare i link mostrati nella pagina per eseguire l’operazione.
Lo strumento non mette a disposizione funzionalità aggiuntive ma si caratterizza per un database piuttosto grande.
Il programma è gratis e funziona con tutte le versioni di Windows.

aggiornamento driver

RadarSync Pc Updater è un’altra soluzione interessante per chi cerca un programma che permetta di controllare in automatico i driver da aggiornare.
La versione gratis ha però alcuni limiti importanti, è infatti possibile analizzare il sistema e visualizzare la lista dei driver da aggiornare, ma non scaricarli e installarli. Questa funzionalità è infatti presente solo nella versione a pagamento.
Tra le altre caratteristiche disponibili solo nella versione a pagamento troviamo il backup dei driver presenti sul computer.
I limiti presenti nella versione gratis rendono preferibili le alternative che abbiamo segnalato in precedenza.

come aggiornare i driver

Abbiamo già detto più volte che l’aggiornamento dei driver non è normalmente necessario se non si hanno problemi con i dispositivi hardware installati sul Pc. Nel caso in cui si voglia comunque utilizzare un programma per verificare la presenza di driver vecchi, lo strumento migliore è, a mio parere,  DriverEasy. Il programma è infatti gratis, funziona con tutte le versioni di Windows e dispone di un database molto grande per effettuare il confronto tra i driver installati sul computer e l’ultima versione disponibile.