Programmi per Pulire il Pc – Strumenti per Cancellare Cronologia, File Temporanei e Altri Dati Personali

In questa guida segnaliamo i migliori programmi per pulire il computer, strumenti che possono essere utilizzati per cancellare file temporanei, cronologia e altri dati personali.

Con l’utilizzo del Pc, sull’hard disk vengono archiviati numerosi dati personali e vari file inutili.
La cronologia dei browser, i file temporanei di Windows, la lista dei documenti aperti e i log dei vari programmi lasciano dati potenzialmente sensibili che spesso non vogliamo siano accessibili a altre persone.

Tutte queste informazioni possono essere rimosse manualmente, ma l’operazione può richiedere molto tempo.
Fortunatamente sono disponibili programmi che permettono di pulire il Pc in modo automatico.

In questo articolo parliamo proprio di queste applicazioni, strumenti tramite cui è possibile eliminare dal proprio computer i dati personali e i vari file di log.

Cosa Significa Pulire il Pc

Prima di iniziare, è importante specificare cosa intendiamo quando parliamo di pulire il Pc visto che il termine può essere interpretato in vari modi.
In questa guida, quando parliamo di pulizia del Pc, facciamo riferimento alla cancellazione dei file che derivano dall’utilizzo del dispositivo.
Non parliamo quindi di strumenti per velocizzare e ottimizzare il sistema, proponiamo solo strumenti che permettono di eliminare i dati personali e i file, come i file temporanei, che si creano quando si usano i programmi.

Utilizzare Solo Programmi Affidabili

Prima di analizzare nel dettaglio i programmi per pulire il Pc, è necessario fare un’importante precisazione.
In rete troviamo spesso annunci che pubblicizzano applicazioni per la pulizia del computer. Molti di questi programmi sono però di pessima qualità e hanno come unico obiettivo quello di vendere una versione a pagamento del software.

Il consiglio è quindi quello di evitare di scaricare programmi dei quali non si conosce la reale affidabilità.
Utilizzate solo applicazioni sicure, come quelle segnalate in questa guida, e ricordate che non è necessario spendere per software di questo tipo.

I programmi gratis per la pulizia del computer offrono infatti tutte le funzionalità di cui si necessita.

Migliori Programmi per Pulire il Pc Gratis

CCleaner è probabilmente il programma per la pulizia del computer più conosciuto e utilizzato.
Si tratta di un’applicazione gratis, disponibile anche in italiano, molto semplice da utilizzare.
Avviandolo troviamo un’interfaccia con un menu diviso in quattro sezioni, Pulizia, Registro, Strumenti e Opzioni.
Pulizia è sicuramente l’area più importante e risulta essere divisa in due parti, Windows e Applicazioni, a loro volta costituite da diverse sezioni.
In Windows troviamo
Internet Explorer – Mette a disposizione opzioni per eliminare file temporanei di Internet, cronologia, cookie, indirizzi web digitati di recente, file Index.dat, ultimi download, password salvate e cronologia di autocompletamento.
Esplora Risorse – Permette di pulire la lista dei documenti aperti di recente, le informazioni inserite in Esegui dal menu Start di Windows, l’autocompletamento delle ricerche e le password di rete.
Sistema – Offre la possibilità di svuotare il cestino, eliminare i file temporanei di Windows, cancellare appunti, dump di memoria e file di log, pulire la cache DNS e dei caratteri.
Avanzate – Troviamo opzioni per la cancellazione di dati prefetch, percorsi di ambiente, cache notifiche tray e log eventi di Windows.
In Applicazioni troviamo opzioni per pulire i dati lasciati dai programmi installati sul computer supportati da CCleaner.
In particolare sono disponibili opzioni per cancellare cache, cronologia Internet, cookie, cronologia download, sessioni, informazioni inserite nei moduli e password salvate da Firefox, Google Chrome e Opera.
Tra le altre applicazioni supportate, di cui è possibile pulire i dati, segnaliamo Windows Media Player, eMule, Microsoft Office, Nero, Adobe Acrobat, WinRAR e WinZip.
Installando CCenhacer è poi possibile aggiungere il supporto per diverse altre applicazioni.

Tra le altre funzionalità disponibili troviamo la possibilità di disinstallare programmi, pulire il registro, rimuovere applicazioni dall’avvio automatico di Windows e trovare file duplicati.
Particolarmente interessante, per la pulizia del computer, è la funzionalità Bonifica drive presente in Strumenti.
Tramite questo strumento è infatti possibile cancellare i file in modo sicuro, in modo che non possano essere ripristinati con programmi per recuperare file cancellati.
La cancellazione sicura avviene sovrascrivendo i dati, CCleaner mette a disposizione diverse opzioni per definire il modo in cui deve essere eseguita l’operazione.

programmi per pulire il pcBleachBit è un programma gratis disponibile per Windows e Linux.
L’applicazione presenta un’interfaccia meno curata rispetto a quella di CCleaner, l’utilizzo è però molto semplice visto che è presente la traduzione in italiano.
Avviando il programma troviamo una finestra divisa in due parti.
Nella parte sinistra è presente un menu, diviso in varie categorie, con i diversi strumenti per la pulizia del computer.
Selezionando le opzioni, nella parte destra nella finestra viene mostrata una descrizione dettagliata.
Basta quindi scegliere i dati da eliminare nel menu presente nella parte sinistra e avviare l’operazione cliccando il pulsante Pulisci.
In alternativa, è possibile cliccare il pulsante Anteprima per visualizzare i file che vengono cancellati prima di eseguire l’operazione.
Il programma permette di cancellare la cache, i cookie, la cronologia di Internet, i file temporanei e i file di log di numerose applicazioni, tra cui i principali browser.
Tra le funzionalità troviamo la possibilità d definire il modo in cui deve essere effettuata la cancellazione, è infatti possibile sovrascrivere i dati cancellati in modo che non possano essere recuperati.

programmi per pulire il computer

Wise Disk Cleaner è un altro programma per Windows che permette di eseguire la pulizia del proprio computer.
Si tratta di un’applicazione gratis disponibile in italiano.
L’interfaccia è piuttosto curata, avviando il software troviamo una finestra in cui sono presenti quattro schede.
Pulizia Normale – Permette di eseguire una pulizia veloce, eliminando sia i file inutili che le tracce relative all’utilizzo del Pc.
Per quanto riguarda i file inutili, è possibile cancellare log di sistema, collegamenti non validi, file di scaricamenti di memoria e file della cache di Desktop Remoto.
Per quanto riguarda le tracce relative all’utilizzo, è possibile eliminare la lista dei documenti recenti, la cache delle icone nell’area di notifica, la cronologia delle ricerche in Windows, la cronologia dei drive mappati in rete, la cronologia e i file temporanei del browser, le password salvate nel browser e le ultime destinazioni di download.
Sono supportate diverse applicazioni, per cui è possibile la pulizia dei file, tra cui Microsoft Office e i principali browser.
Pulizia Avanzata – Permette di eseguire la scansione di un disco e cancellare poi manualmente i file individuati.
Snellimento sistema – Troviamo opzioni per alleggerire il sistema operativo, come la cancellazione degli sfondi e dei file di disinstallazione di Windows Update.
Deframmenta – In questa sezione è presente uno strumento per eseguire la deframmentazione dell’hard disk.
Tra le funzionalità segnaliamo anche la possibilità di pianificare l’esecuzione della pulizia e di effettuare la cancellazione sicura dei file.

pulizia pcInteressante, anche se non aggiornato da diverso tempo, è nCleaner.
Il programma non è disponibile in italiano ma è comunque piuttosto semplice da utilizzare.
Nella finestra iniziale troviamo i link per accedere alle quattro funzionalità principali.
Clean System – Sono disponibili opzioni per cancellare la cronologia, i file temporanei, i cookie, i file di log, i vari dati archiviati dai browser e file di programmi specifici.
Troviamo inoltre la possibilità di analizzare e pulire il registro.
Find Junk – Permette di eseguire una scansione dell’hard disk e trovare file inutili come i file temporanei creati dal sistema operativo e dai programmi installati.
Tweak – In questa sezione sono disponibili opzioni per ottimizzare il sistema operativo, come la disabilitazione di determinati servizi.
Startup Manager – Permette di gestire i programmi eseguiti in modo automatico all’avvio del computer.
Tra le altre funzionalità segnaliamo la possibilità di cancellare in modo sicuro i file e programmare l’esecuzione automatica della pulizia del Pc.

ncleaner

KCleaner è una soluzione interessante per chi cerca un programma per pulire il Pc dai propri dati personali.
Si tratta di un programma veloce e leggero, disponibile per Windows
L’interfaccia non è particolarmente moderna e la traduzione italiana è limitata a alcune parti, si tratta comunque di un’applicazione semplice da utilizzare.
La pulizia può essere eseguita tramite la modalità automatica o la modalità manuale, con cui è possibile scegliere se fare l’analisi del sistema o la cancellazione effettiva dei dati.
I dati che possono essere cancellati includono file presenti nel cestino, file temporanei di sistema, file temporanei di Internet, cookie e log di diverse applicazioni.
La cancellazione può essere fatta anche in modo sicuro, sovrascrivendo i file in modo che non siano più recuperabili.
Per selezionare gli elementi da individuare e cancellare e il metodo da usare per l’eliminazione, è necessario accedere al menu Opzioni e selezionare Impostazioni.

pulire computer

Privazer è un software per la pulizia del computer disponibile gratis per Windows.
Al primo avvio viene eseguita una procedura guidata, in italiano, per definire la tipologia di utente e impostare le opzioni di conseguenza.
Nella schermata principale è presente la possibilità di scegliere il dispositivo da analizzare e il tipo di scansione da eseguire.
Tra gli elementi che il programma può trovare e cancellare troviamo file temporanei, cookie, cronologia e file di log.
Se si vuole modificare la configurazione fatta al primo avvio basta cliccare il pulsante Opzioni, presente in basso a sinistra.
Da segnalare poi la presenza di opzioni avanzate tramite cui è possibile impostare la cancellazione dei file in modo sicuro e la cancellazione del file pagefile.sys a ogni spegnimento del computer.
Si tratta quindi di un’applicazione semplice da utilizzare ma con funzionalità minori rispetto a quelle di CCleaner.

pulire pc

Clean Master è disponibile sia come programma per Pc che come applicazione Android.
Si tratta sicuramente di una delle applicazioni di questo tipo più semplici da utilizzare
All’avvio viene eseguita una scansione automatica del Pc e sono mostrati i file individuati che è possibile cancellare, divisi per categorie.
Cliccando sul link Details, presente sotto ogni gruppo di file individuati, è possibile visualizzare le informazioni dettagliate, come il percorso in cui si trovano i file e la dimensione.
Cliccando sul pulsante Clean Up è invece possibile eliminare il gruppo di file.
I tipo di file che possono essere trovati e cancellati sono numerosi e includono cache di sistema, file di log e file temporanei del sistema operativo e dei browser.
Oltre che i file creati da sistema operativo e browser, è possibile cancellare anche quelli di numerose altre applicazioni supportate.
La scansione può anche essere eseguita in modo manuale, cliccando il pulsante Scan Again, presente in alto.

clean master

Drive Purge è un programma per Windows gratis e disponibile in italiano.
Si tratta di uno strumento piuttosto semplice, avviandolo troviamo una finestra divisa in quattro schede.
Pulizia del Sistema – Sono disponibili opzioni per la cancellazione di file del sistema operativo e delle applicazioni supportate.
In particolare è possibile eliminare i file temporanei, i memory dump, la cache delle icone e dei caratteri e i file di log.
Pulizia del Disco – Permette di eseguire una scansione del disco e trovare diversi tipi di file non necessari.
Pulizia Tracce Utente – Offre la possibilità di eliminare i file derivanti dall’attività dell’utente come la lista dei documenti aperti di recenti, l’elenco degli indirizzi digitati nel browser e i cookie.
Rapporto – Sono presenti alcune informazioni sul programma e sull’utilizzo.
Da segnalare che il programma non richiede l’installazione, può quindi essere utilizzato tramite una chiavetta USB.

pulizia computerSystem Ninja è un altro programma che permette di pulire il Pc.
L’interfaccia è divisa in quattro sezioni, tramite cui è possibile accedere alle varie funzionalità messe a disposizione.
Junk Scanner – Permette di eseguire una scansione dell’hard disk per trovare file temporanei, cookie, cache di Internet, file di log, memory dump e altri file inutili.
I file individuati possono poi essere cancellati cliccando un pulsante.
System Tools – Troviamo alcuni strumenti per la gestione del computer. In particolare è possibile disinstallare programmi, gestire le applicazioni eseguire all’avvio del Pc e controllare i processi in esecuzione.
Pc Analysis – Permette di visualizzare informazioni sul computer, in particolare troviamo dettagli sui vari componenti hardware installati.
Options – Opzioni avanzate del programma. Risulta essere possibile includere e escludere file e cartelle dalla scansione.
System Ninja è uno strumento meno completo rispetto a altri che abbiamo segnalato, risulta però essere molto semplice da utilizzare per tutti.

pulire

Conclusioni

Come abbiamo spiegato in precedenza, non è assolutamente necessario spendere per un programma per la pulizia del Pc.
Le applicazioni gratis sono infatti numerose e mettono a disposizione tutti gli strumenti di cui si può avere bisogno.

Tra le varie possibilità, la mia soluzione preferita è CCleaner.
Il programma è infatti semplice da utilizzare ma molto potente.
Il consiglio è quello di usarlo in combinazione con CCEnhacer, in modo da aumentare il numero di applicazioni per cui è supportata la pulizia dei dati.

Cloud Storage Gratis – Migliori Siti per Archiviare i File Online

Oggi parliamo di cloud storage, proponiamo infatti una lista dei migliori servizi di questo tipo, da utilizzare per archiviare i propri file online.

In Cosa Consiste il Cloud

Nell’ultimo periodo si sente parlare molto di cloud, non tutti sanno però esattamente in cosa consiste e quali vantaggi offre.

Il termine cloud, in inglese, significa nuvola.
Il concetto si può semplificare proprio così, un insieme di dati e servizi, accessibile da qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo, quando si ha una connessione alla rete.
Archiviare i dati nel cloud significa quindi salvare i propri file su server messi a disposizione dal fornitore del servizio che sono sempre accessibile tramite Internet.

I vantaggi del cloud storage, l’archiviazione dei dati nel cloud, è quindi evidente.
In questo modo è possibile fare in modo che i propri file siano sempre accessibili.
I servizi di questo tipo possono essere utilizzati per il backup, ma anche per condividere i documenti con altri utenti con cui collaborare.

Come Scegliere un Servizio di Cloud Storage

Prima di analizzare più nel dettaglio quali sono i migliori siti di cloud storage, è importante capire i parametri più importanti da valutare nella scelta del servizio.
Spazio disponibile – Il primo parametro da considerare è la quantità di spazio gratis messo a disposizione.
Quasi tutti i servizi di questo tipo offrono una quantità limitata di spazio gratuito, che può essere aumentata con l’acquisto di piani a pagamento.
Lo spazio gratis può variare molto, da pochi Gb fino a decine di TB, offerti da alcuni servizi cinesi.
La scelta va fatta in base alle proprie esigenze, considerando anche i possibili costi nel caso si abbia poi la necessità di passare a un piano a pagamento per aumentare lo spazio.

Affidabilità – Lo spazio che viene messo a disposizione è sicuramente importante, per scegliere il servizio di cloud storage giusto è però molto importante valutare anche l’affidabilità.
Quando si parla di affidabilità, si fa riferimento alla capacità del servizio di essere sempre disponibile.
Risulta essere quindi importante scegliere aziende serie, che non spariscano da un giorno all’altro con i propri dati e che non abbiano server offline tutti i giorni.

Sicurezza – Discorso collegato all’affidabilità è quello relativo alla sicurezza.
Non tutti i servizi offrono infatti lo stesso livello di sicurezza per quanto riguarda l’accesso e il trasferimento dei file.
In particolare è importante verificare che il sito utilizzi un protocollo sicuro, come SSL, per il caricamento e il download dei dati.
Molto importante è anche la crittografia dei file, alcuni servizi permettono di effettuare l’operazione automaticamente prima dell’upload.

Funzionalità – Altra caratteristica fondamentale da valutare è rappresentata dalle funzionalità offerte dai servizi di cloud storage.
Alcuni sono dedicati in modo particolare al backup dei file, mettono quindi a disposizione la possibilità di automatizzare questo tipo di operazione, altri offrono invece strumenti per la visualizzazione e la modifica dei file, utili per lavorare online senza scaricare i documenti.
Troviamo poi caratteristiche come la possibilità di condividere i file con altri utenti e di collaborare modificando i documenti condivisi, non sempre presenti.
La scelta del servizio giusto deve quindi essere fatta in base all’utilizzo che si intende fare.

Migliori Servizi di Cloud Storage

Dopo questa breve introduzione, possiamo vedere più nel dettaglio quali sono i migliori servizi di cloud storage disponibili in rete.
Per ogni servizio esamineremo lo spazio a disposizione, le caratteristiche e le funzionalità, in modo da aiutare a fare la scelta giusta.

Iniziamo con Dropbox, il servizio di cloud storage più conosciuto.
La versione base, disponibile gratis, mette a disposizione 2 GB di spazio cloud per l’archiviazione dei propri file. Il limite viene aumentato di 500 MB per ogni utente fatto iscrivere al sito, fino a un massimo di 16 GB.
L’interfaccia, disponibile in italiano, permette di organizzare i file in cartelle in modo molto semplice.
Risulta poi essere possibile scaricare e installare il clienti sul computer, i file spostati nelle cartella Dropbox sul proprio Pc vengono in questo modo salvati nel proprio spazio online. In alternativa l’upload e il download può essere fatto tramite il sito.
Tra le funzionalità troviamo la possibilità di visualizzare i file, condividere le cartelle con altri utenti e la disponibilità di applicazioni iPhone e Android per l’utilizzo tramite smartphone. Mancano invece caratteristiche che troviamo in altri cloud storage, come il supporto per mail, contatti e calendario. Si tratta di un servizio molto affidabile, uno dei primi di questo tipo, e che garantisce la sicurezza dei propri dati.
Da segnalare poi che sono numerosi i programmi che offrono l’integrazione con Dropbox, rendendo l’utilizzo molto semplice.

dropbox

Google Drive rappresenta un’alternativa a Dropbox molto interessante, specialmente per chi utilizza già gli altri servizi offerti dall’azienda.
Chi ha un account Gmail, ha infatti accesso a Google Drive e agli altri servizi integrati, come Google Docs.
Lo spazio gratis disponibile in questo caso è 15 GB, sono disponibili clienti per Windows e Mac e applicazioni per iPhone e Android. Ovviamente è anche possibile l’accesso tramite browser.
I file caricati possono essere condivisi con gli altri utenti e l’integrazione con Google Docs permette di modificare online documenti come file Doc e Xls.
Anche Gmail offre l’integrazione con questo servizio, gli allegati delle mail possono essere quindi salvati velocemente nel proprio spazio online.
Tra le altre funzionalità segnaliamo la possibilità di rendere i file disponibili offline, in modo da poterli utilizzare quando si perde la connessione, e la disponibilità delle versioni degli ultimi trenta giorni per diversi tipi di file, in modo da ripristinare i documenti modificati in modo semplice.

google driveAnche Microsoft propone il proprio servizio di cloud storage, OneDrive. Se si ha un account Outlook.com o Hotmail.com, si ha già accesso al cloud storage.
Come nel caso di Google Drive, lo spazio gratis messo a disposizione è 15 GB. Può però essere aumentato di 500 MB per ogni utente fatto iscrivere, per un massimo di 5 GB.
Il servizio è ovviamente collegato in modo molto stretto agli altri prodotti Microsoft, come Windows Phone e Office Online. In Windows 8, OneDrive è una delle applicazioni incluse con il sistema operativo e risulta essere accessibile dalla schermata iniziale.
Sono inoltre disponibili client per altre piattaforme, come Mac, iPhone e Android, tramite cui è possibile sincronizzare i file in modo automatico.
Possono essere caricati file di tutti i tipi, documenti, foto e video, e sono disponibili opzioni per la condivisione e la collaborazione.
Grazie all’integrazione con Office Online è poi possibile modificare file Word e Excel direttamente tramite il browser.
Tra le funzionalità troviamo il supporto per l’accesso alle versioni precedenti dei file.
onedrive

Mega è una soluzione interessante per chi ha bisogno di più spazio, mette infatti a disposizione 50 Gb gratis.
Non sono previsti limiti relativamente alla dimensione dei singoli file, la banda di rete a disposizione è però limitata a 10 GB ogni trenta minuti, che dovrebbe comunque adattarsi alle esigenze di quasi tutti.
Sono disponibili applicazioni per Windows, Mac, iPhone e Android, in alternativa è possibile gestire il proprio spazio tramite il browser, attraverso un’interfaccia in italiano piuttosto semplice da utilizzare.
Il servizio dedica particolare attenzione alla sicurezza, la crittografia dei file viene completata prima dell’upload. I file caricati non possono quindi essere decriptati a meno che non siano scaricati sul computer.
Le funzionalità sono più limitate rispetto a quelle offerte da altri cloud storage, troviamo comunque la possibilità di condividere le cartelle con gli altri utenti e di caricare più file contemporaneamente tramite il browser.

mega

Molto conosciuto è Box, servizio che offre 10 GB gratis di spazio cloud e che permette di caricare file con una dimensione massima di 250 MB.
Il servizio è accessibile da browser e mette a disposizione client per Windows e Mac con cui è possibile sincronizzare una specifica cartella con i dati presenti in rete.
Sono inoltre disponibili applicazioni per smartphone, da utilizzare per caricare e scaricare file con il proprio dispositivo. L’interfaccia web è curata e permette di caricare anche intere cartelle in modo veloce.
Le funzionalità, anche se limitate nella versione gratis, sono interessanti, è possibile la condivisione dei file anche con chi non è iscritto e troviamo opzioni per scaricare cartelle come file Zip. Box rappresenta quindi un’alternativa a Dropbox interessante per chi cerca un servizio che sia affidabile.

box

Se si ha bisogno di molto spazio, Tencent Cloud rappresenta una possibilità da valutare con attenzione.
Si tratta di un servizio di cloud storage cinese, ma con interfaccia disponibile anche in inglese, che mette a disposizione 10 TB per l’archiviazione dei propri dati.
Sono disponibili client per Windows, iPhone e Android, oltre che l’accesso tramite  browser.
L’interfaccia online è piuttosto semplice da utilizzare, è possibile caricare i file e creare e gestire le cartelle.
Le funzionalità non sono molto avanzate, è comunque possibile visualizzare i file caricati e condividere le cartelle.
I dubbi relativamente a un servizio come questo possono essere quelli relativi alla sicurezza e all’affidabilità. L’azienda che propone il servizio, Tencent, è però considerata la quinta al mondo come dimensioni nel settore Internet.

clord storage

 

Tra le aziende che offrono un servizio cloud storage gratis non poteva mancare Amazon.
Amazon Cloud Drive è però piuttosto limitato, in termini di spazio gratis e funzionalità, rispetto alla concorrenza.
Permette di avere gratuitamente 5 GB di spazio per l’archiviazione dei file e la dimensione dei singoli file non può superare 2 GB.
Mancano le funzionalità di condivisione offerte da altri servizi e non sono disponibili applicazioni per semplificare l’accesso da smartphone, che deve quindi essere effettuato tramite il browser.
Il vantaggio è da individuare nell’affidabilità dell’azienda e nel servizio di assistenza per i clienti.
amazon

Mediafire è un servizio molto utilizzato per la condivisione dei file e offre funzionalità avanzate specifiche per questo scopo.
Troviamo infatti la possibilità di condividere i file anche con chi non è iscritto al servizio. Risulta essere inoltre disponibile una funzionalità, chiamata FileDrop, con cui è possibile creare cartelle pubbliche, in cui tutti possono caricare file.
Lo spazio gratis messo a disposizione è 10 GB, che può essere aumentato fino a 50 GB invitando altri utenti a utilizzare il sito, e i singoli file non possono superare 200 MB.
Oltre che tramite il browser, il servizio può essere utilizzato attraverso i programmi disponibili per Windows e Mac che rendono l’upload dei file molto più semplice e veloce. Sono disponibili anche applicazioni per iPhone e Android.
Tra le funzionalità segnaliamo il supporto per le versioni precedenti dei file e la possibilità di visualizzare statistiche avanzate.
Da segnalare che, per evitare la cancellazione, è necessario eseguire l’accesso al proprio account almeno una volta all’anno.
mediafire

Molto interessante è anche pCloud, sito che offre 10 GB di spazio gratis, che può arrivare fino a 20 GB portando altri utenti.
In questo caso non ci sono limiti relativamente alla dimensione dei singoli file, è quindi possibile caricare anche file di grandi dimensioni, a differenza di quanto succede con altri servizi.
L’accesso può essere eseguito tramite browser, con i programmi per Windows, Mac e Linux e attraverso le applicazioni per iPhone e Android.
L’interfaccia web è piuttosto curata, permette il caricamento delle cartelle, oltre che dei singoli file, e offre la possibilità di importare file dalla rete, specificando l’indirizzo a cui si trovano.
Le funzionalità sono numerose, è possibile condividere i dati anche con chi non è iscritto, sono disponibili strumenti per la visualizzazione di foto, video e documenti di vari tipi e risulta essere presente l’integrazione con i social network.

cloud storage gratis online

SurDoc offre 100 GB gratis per l’archiviazione dei propri dati online. Lo spazio gratis può essere aumentato fino a 1 TB invitando altri utenti e eseguendo determinate operazioni.
Non sono presenti limiti relativamente alla dimensione di documenti e file multimediali, i file compressi e quelli eseguibili non possono invece superare 10 MB.
Troviamo programmi per Windows e Mac che possono essere utilizzati come strumenti per il backup, è infatti possibile configurare il programma per eseguire il backup di file e cartelle nel proprio spazio online.
L’interfaccia web è piuttosto semplice da utilizzare e permette di caricare più file contemporaneamente attraverso il browser.
Tra le funzionalità troviamo la possibilità di condividere i file anche con chi non è iscritto al sito e opzioni per esportare immagini e documenti in PDF.
Da notare che i 100 GB per il file storage sono validi solo per un anno. Passato un anno è necessario utilizzare il link Renew Free Storage, presente nel proprio account, per aumentare lo spazio gratis eseguendo operazioni come invitare amici e condividere file.

archiviare file online gratisSeaCloud mette a disposizione 1 GB di spazio gratis per ogni utente che si iscrive.
Nonostante lo spazio sia limitato rispetto a quello offerto da altri siti, si tratta di un servizio da considerare per le numerose funzionalità che offre.
Risulta essere possibile caricare i file tramite il client per Pc o attraverso l’interfaccia web.
L’applicazione online è tradotta in italiano e permette anche l’upload di intere cartelle in modo veloce.
Tra le opzioni troviamo la condivisione di file e cartelle anche con chi non è iscritto, la possibilità di impostare password e data di scadenza dei dati condivisi, lo streaming dei file multimediali senza necessità di download e strumenti per creare e modificare file di testo.
Molto interessante è anche la funzionalità che permette di recuperare i file cancellati per un periodo di un mese.

seacloudCopy permette di ottenere 15 GB gratis effettuando la registrazione, spazio che viene aumentato di 5 GB per ogni utente fatto iscrivere, fino a un massimo di 40 GB.
Troviamo client per Windows, Mac e Linux e applicazioni per iPhone, Android e Windows Phone con cui caricare i dati sul sito.
L’interfaccia web risulta essere semplice da utilizzare, permette di eseguire l’upload dei file, creare cartelle e condividere i dati anche con chi non è iscritto.
Da segnalare poi che il servizio mette a disposizione strumenti per semplificare la migrazione dei file da altri servizi di cloud storage, come Google Drive e Dropbox.

copy

PromptFile ha nella quantità di spazio gratis messa a disposizione la caratteristica migliore, 250 GB con un limite di 5 GB per file.
I file possono essere caricati dal computer o tramite la rete, specificando l’indirizzo web.
Le funzionalità non sono particolarmente avanzate, è comunque possibile condividere i singoli file, ma non intere cartelle, con tutti, e risulta essere possibile lo streaming di musica e video, senza bisogno di scaricare i file.
Da segnalare che il servizio può anche essere utilizzato senza registrazione, in questo caso lo spazio disponibile è però solo 1 GB.
promptfile

Creando un account gratis su FlipDrive si ottengono 5 GB di spazio per il file hosting, che viene aumentato di 500 MB per ogni utente fatto iscrivere.
Non sono disponibili programmi per computer e applicazioni per smartphone, l’upload e il download dei dati deve essere quindi eseguito tramite l’interfaccia web.
L’utilizzo è più complesso rispetto a quello di altri servizi, risulta essere comunque possibile il caricamento di intere cartelle, oltre che di singoli file. La dimensione massima dei file che è possibile caricare è 25 MB.
Le cartelle e i file possono essere condivisi con gli altri utenti, in scrittura oltre che in lettura, e sono disponibili strumenti per la gestione dei contatti e dei preferiti.

flipdrive

HiDrive propone 5 GB di spazio gratis, spazio che può arrivare fino a 10 GB facendo iscrivere altri utenti.
Gli utenti Windows e Mac possono collegarsi al proprio account tramite WebDAV, rendendo possibile il trasferimento dei file in modo veloce, tramite drag and drop.
Sono poi disponibili applicazioni per iPhone e Android con cui è possibile caricare foto e video sul sito.
Tra le funzionalità troviamo la condivisione dei file e delle cartelle anche con chi non è iscritto e la possibilità di impostare una scadenza per le condivisioni.

hidriveADrive è un servizio di cloud storage attivo da diversi anni e utilizzato da milioni di utenti, caratteristiche che lo rendono molto affidabile.
Lo spazio gratis disponibile è di 50 GB e sono disponibili programmi per computer e applicazioni per smartphone per l’utilizzo.
La versione gratis ha un numero limitato di funzionalità, è comunque possibile condividere i file e modificare i documenti tramite l’integrazione con Zoho.
Si tratta di una soluzione da valutare se si cerca un servizio sicuro per il backup dei propri dati.

acloud

 

Mightyupload presenta un’interfaccia decisamente meno curata rispetto a altri servizi di questo tipo.
Si tratta di un sito che permette il caricamento di un numero illimitato di file, di dimensione non superiore a 4 GB.
Non sono disponibili programmi per Pc e applicazioni per smartphone, il download e l’upload deve quindi essere effettuato tramite browser.
Attraverso l’interfaccia web è poi possibile condividere i file e le cartelle, anche con chi non è iscritto.
Da segnalare che i file vengono rimossi dal servizio se non sono visualizzati o scaricati per un periodo di trenta giorni.
Si tratta quindi di una soluzione utile per la condivisione di file ma non per il backup di dati.

mightyupload

Hive mette a disposizione spazio illimitato per l’archiviazione dei propri file, possono però essere caricati dati per un massimo di 50 GB ogni settimana.
La registrazione al servizio è molto veloce, è anche possibile accedere con il proprio account Facebook e Google.
L’accesso all’interfaccia può essere effettuato per il momento solo con il browser, le applicazioni per iPhone e Android dovrebbero comunque essere disponibili a breve.
Il caricamento dei file avviene quindi tramite il browser, questo rende l’upload difficoltoso quando si vogliono caricare più file, non è infatti possibile caricare intere cartelle.
Interessante è invece la possibilità di eseguire l’upload dalla rete, specificando l’indirizzo dei file che si vogliono importare.
Tra le funzionalità troviamo la condivisione, limitata però alle sole cartelle e possibile solo con gli altri utenti del servizio.
Hive è un servizio relativamente nuovo, da valutare è quindi l’affidabilità.

hive

Mankaya è uno dei pochi servizi di cloud storage che mette a disposizione spazio illimitato gratis.
L’unico limite è quello relativo alla dimensione dei singoli file, non possono infatti superare 200 MB.
L’accesso avviene tramite l’interfaccia web, nella versione gratis non è infatti disponibile un client per Pc. I file devono quindi essere caricati tramite il browser, certamente un sistema non comodo per chi vuole eseguire l’upload di molti file.
Le funzionalità nella versione gratis sono abbastanza limitate, è comunque possibile condividere i file.

Conclusioni

Il settore cloud storage è molto attivo, nuovi servizi entrano periodicamente sul mercato, mentre altri spariscono senza lasciare tracce.
Come abbiamo spiegato in precedenza, la scelta deve essere fatta in base alle proprie esigenze, valutando le caratteristiche dei diversi servizi.
Se si vuole utilizzare un cloud storage per il backup dei propri dati, è importante scegliere aziende affidabili, attive sul mercato da tempo. Dropbox e Box possono quindi essere preferibili a chi offre più spazio ma minori garanzie.
Google Drive e OneDrive sono alternative particolarmente interessanti per chi utilizza già gli altri servizi offerti da Google e Microsoft, grazie all’integrazione che viene messa a disposizione.
Se interessa principalmente condividere file, servizi come Mega e Mediafire mettono a disposizione caratteristiche specifiche che rendono molto semplice questo tipo di operazione.
Per chi ha bisogno di molto spazio gratis, a mio parere, Tencent è preferibile ai servizi che offrono spazio illimitato. Si tratta di un’azienda sicuramente più affidabile in questo momento.

Stampante Virtuale PDF – Migliori Programmi per Creare PDF

Il formato PDF è sicuramente uno dei più utilizzati per lo scambio di documenti in rete.

Creare documenti PDF è semplice e i programmi che permettono di farlo sono numerosi. Diversi editor di testo permettono di salvare i file in questo formato e sono molte le applicazioni, anche online, che offrono la possibilità di convertire i file in PDF.
Uno dei modi più veloci per creare PDF è però rappresentato dalle stampanti virtuali PDF.

file pdf

Cosa Sono le Stampanti PDF Virtuali e a Cosa Servono

Una stampante virtuale è un programma con interfaccia grafica e API simili a quelle di un driver di stampa, ma che non è collegato a una stampante fisica.
Sostanzialmente i programmatori realizzano un driver di stampa, software che converte i dati da stampare in un formato specifico per la stampante, che non invia l’output a un dispositivo fisico, ma elabora e converte il documento.

Le stampanti PDF virtuali sono probabilmente i programmi di questo tipo più conosciuti.
Si tratta di applicazioni che hanno lo scopo di permettere il salvataggio di documenti in formato PDF.

Il funzionamento di questi programmi è piuttosto semplice.
Dopo che viene eseguita l’installazione, una nuova stampante compare nella lista di quelle presenti sul computer. Si tratta di una stampante virtuale.
Quando si apre un documento di qualsiasi tipo e lo si manda in stampa utilizzando la stampante virtuale che è stata aggiunta sul Pc, il documento viene convertito in PDF e il nuovo file viene salvato sul computer.

Vantaggi e Svantaggi delle Stampanti PDF Virtuali

Quando si vuole creare un PDF a partire da un documento disponibile in un altro formato, le possibilità sono due.
La prima consiste nell’utilizzo di una delle stampanti virtuali PDF di cui parliamo in questo articolo, la seconda è da individuare negli strumenti che permettono di eseguire la conversione dei file da un formato all’altro.
Abbiamo già parlato di strumenti di questo tipo in una guida pubblicata in passato, quella su come convertire file da PDF a Word.

Le stampanti virtuali PDF sono molto comode, basta aprire il documento e inviarlo in stampa per ottenere il PDF.
Hanno inoltre il vantaggio di funzionare con qualsiasi tipo di file, basta aprire il documento e stamparlo per avere la versione PDF, senza installare altre applicazioni.

I convertitori PDF funzionano invece solo per specifici formati.
Hanno però il vantaggio di non richiedere componenti aggiuntivi, mentre molto spesso le stampanti PDF necessitano di Ghostscript per funzionare.

Un altro vantaggio dei convertitori è che possono essere utilizzati anche se non si dispone del programma per aprire il documento nel formato originario.
Per utilizzare la stampante PDF è invece necessario aprire prima il file, sul computer deve essere quindi presente un’applicazione che supporti la visualizzazione di quel particolare tipo di documento.

Come Scegliere la Stampante Virtuale PDF Giusta

Le stampanti virtuali PDF possono differenziarsi per le funzionalità che offrono, le caratteristiche più importanti, che valuteremo in questa guida, sono però le seguenti.
Interfaccia – Deve essere semplice anche per gli utenti meno esperti.
Opzioni per la qualità – Devono essere presenti opzioni che permettano di definire la qualità dei file PDF creati.
Protezione dei documenti – Importante è la possibilità di creare PDF protetti con una password e documenti che non possono essere copiato o stampati.
Watermark – La possibilità di aggiungere un watermark, una scritta o un logo, che identifichi chi ha creato il PDF è sicuramente utile.
Unione – Un’altra funzionalità molto utile, quando presente, è la possibilità di aggiungere il documento stampato con la stampante virtuale all’inizio o al fondo di un file PDF esistente.

Migliori Stampanti Virtuali PDF

PDFill PDF and Image Writer è un programma per creare PDF molto potente.
Come tutte le applicazioni di questo tipo, con l’installazione aggiunge una stampante virtuale che può essere utilizzata da qualsiasi altra applicazione.
La configurazione della stampante virtuale può essere fatta eseguendo il programma installato.
L’interfaccia è divisa in schede e risulta essere semplice da utilizzare.
Output Options – Permette di definire la cartella in cui devono essere salvati i documenti inviati alla stampante virtuale. Troviamo anche opzioni con cui è possibile impostare l’unione e la divisione dei PDF, l’inserimento di watermark e l’invio tramite mail dopo che i file sono stati creati.
Optimization – In questa scheda sono presenti le opzioni relative alla qualità dei PDF creati. Maggiore è la qualità scelta, più grandi saranno i file generati.
Encryption – Offre la possibilità di proteggere i PDF creati con una password, le opzioni sono numerose e permettono anche di specificare se il contenuto dei PDF creati può essere copiato e stampato.
Viewing Preference – Permette di impostare il modo in cui deve essere visualizzato il documento PDF quando viene aperto.
Presentation – In questa scheda troviamo le opzioni per creare una presentazione, scegliendo per quanto tempo deve essere mostrata ogni pagina e gli effetti di transizione.
Rotate and Crop – Offre la possibilità di ruotare e tagliare i documenti PDF creati.
Si tratta quindi di un programma completo, tramite il quale è possibile creare anche file in formato PNG, JPG, TIF e GIF.

creare pdf

Bullzip PDF Printer uno dei migliori programmi per creare PDF tramite una stampante virtuale.
Si caratterizza per un’interfaccia semplice da utilizzare, anche se non molto moderna, e permette di salvare le impostazioni, in modo che la configurazione sia nuovamente utilizzabile.
Il programma è disponibile anche in italiano, avviandolo troviamo diverse schede.
Documento – Contiene le opzioni per definire la qualità del file che viene creato e impostare le proprietà, come autore e titolo.
Immagine – Troviamo le opzioni per controllare la creazione delle immagini. Il formato PDF non è infatti l’unico supportato, è possibile utilizzare la stampante virtuale per creare file PS, BMP, JPG, PCX, PNG e TIFF.
Filigrana – Sono presenti le impostazioni per inserire un watermark nei documenti PDF creati. Risulta essere possibile specificare la posizione, il tipo di carattere e il colore.
Unione PDF – In questa scheda troviamo le impostazioni per unire i documenti. Risulta essere possibile accodare i file PDF creati a uno già esistente o impostare un file PDF che deve essere utilizzato come sfondo.
Sicurezza – Permette di impostare una password proprietario e una password utente e offre la possibilità di configurare i permessi.
Signature – Contiene le opzioni per inserire una firma digitale nei documenti creati.
Il programma è gratis per uso personale e risulta essere disponibile per tutte le versioni di Windows, comprese quelle a 64 bit.

stampante virtuale pdf gratis

PDF24 Creator è è un’altra soluzione interessante per chi cerca una stampante virtuale PDF.
L’interfaccia è infatti semplice da utilizzare ma le funzionalità sono numerose.
Da segnalare che l’applicazione, oltre a una stampante PDF, mette a disposizione anche un editor per file PDF e una stampante fax virtuale.
Troviamo la possibilità di impostare la qualità del documento PDF che viene creato e di proteggere i file con una password.
Oltre che in PDF, lo strumento permette di convertire i file in Png, Jpg, Bmp, Pcx, Tiff, Psd e Ps.
Tra le funzionalità aggiuntive segnaliamo la possibilità di firmare i documenti, unire e dividere i PDF, inviare i file tramite mail e estrarre le pagine.
Il programma è gratis per uno personale e commerciale, è disponibile per tutte le versioni di Windows e necessita di GhostScript per funzionare, che è comunque incluso nell’installazione.

stampante virtuale pdf gratis

PDFCreator è uno dei programmi per aggiungere una stampante PDF free al computer più conosciuti.
Una volta avviato, viene mostrata un’interfaccia molto semplice, tradotta in italiano.
L’applicazione offre la possibilità di definire la qualità dei documenti che vengono creati, permette di aggiungere un watermark e offre la possibilità di accodare i documenti a file PDF già esistenti.
Interessante risulta essere l’integrazione con il menu contestuale di Esplora Risorse, cliccando con il tasto destro un file è possibile inviarlo in modo veloce alla stampante virtuale che esegue la conversione in formato PDF.
Oltre che PDF, è possibile utilizzare la stampante virtuale per creare file PNG, JPG, TIFF, BMP, PCX e PS.
Il programma è gratis per uso personale e commerciale.
Da segnalare che PDFCreator è stato in passato criticato per la distribuzione di spyware di vario tipo. Con l’ultima versione dell’applicazione non ho riscontrato problemi, è comunque consigliabile essere attenti.

pdfcreator

Un’altra soluzione per chi vuole installare una stampante virtuale PDF sul computer è rappresentata da qvPDF.
Il programma in questo caso non è disponibile in italiano, l’utilizzo è comunque piuttosto semplice.
Una volta avviato viene infatti mostrata una finestra in cui troviamo un menu con le varie opzioni nella parte sinistra.
L’interfaccia non è molto moderna e può risultare confusa, le funzionalità sono comunque numerose.
L’applicazione permette di impostare la qualità dei documenti, inserire watermark e aggiungere una password per proteggere i contenuti.
Troviamo poi opzioni per aggiungere il documento PDF creato a un file esistente, inserendolo all’inizio o al fondo.
In questo caso non sono invece supportati altri formati, è quindi possibile utilizzare la stampante che viene installata solo per creare file PDF.
Il programma è gratis sia per uso personale che per uso commerciale.

creare file pdf gratis

PrimoPDF è molto semplice da utilizzare.
L’interfaccia tramite cui è possibile configurare la stampante PDF è più curata rispetto a quella che troviamo in altri programmi di questo tipo.
Avviando l’applicazione viene mostrata una finestra in cui sono mostrate cinque profili, Schermo, eBook, Stampa, Prestampa e Personalizzato. Ogni profilo corrisponde a impostazioni diverse relative alla qualità dei documenti PDF che vengono creati.
Ogni profilo può poi essere personalizzato impostando l’inserimento di una password nei documenti creati e specificando le proprietà dei file.
Le funzionalità sono minori rispetto a quelle che troviamo in altri strumenti, l’applicazione è però molto veloce.
Il programma è gratis, tradotto in italiano e funziona con tutte le versioni di Windows.

stampante pdf

Doro PDF Writer mette a disposizione una stampante PDF Free e si caratterizza per un’interfaccia molto intuitiva.
Avviandolo viene infatti mostrata un’interfaccia in cui troviamo tre schede.
Generale – Permette di impostare le proprietà del documento, come l’autore e il titolo.
Crittografia – Offre la possibilità di impostare una password per l’accesso limitato e una password per l’accesso completo.
Impostazioni – Opzioni per attivare la ricerca di aggiornamenti automatici.
Il programma è più limitato rispetto a altri che abbiamo segnalato in precedenza, non è infatti possibile configurare la qualità dei documenti creati e aggiungere un watermark.
L’applicazione funziona anche con le versioni più recenti di Windows, come Windows 7 e Windows 8, e risulta essere disponibile in italiano.

pdf

PDF Printer è un altro programma che ha nella semplicità la caratteristica migliore.
Con l’installazione viene aggiunta una stampante PDF che può essere utilizzata da qualsiasi applicazione per creare un file PDF a partire da documenti in altri formati.
Le funzionalità sono abbastanza limitate, non è possibile impostare la qualità, inserire password e aggiungere watermark.
Sicuramente le soluzioni che abbiamo segnalato in precedenza offrono maggiori possibilità di configurazione.

stampare pdf

Conclusioni

I programmi tramite cui è possibile aggiungere una stampante virtuale PDF sul computer sono numerosi.
Il mio preferito è Bullzip PDF Printer, un’applicazione semplice da utilizzare ma che mette a disposizione numerose funzionalità avanzate. Tramite questo strumento è infatti possibile definire in modo preciso come devono essere creati i documenti PDF, con la possibilità di aggiungere password, watermark e firma digitale, oltre che di unire i file.