Come Controllare chi è Connesso alla Rete Wifi

In questa guida spieghiamo in che modo è possibile verificare chi è connesso alla propria rete WiFi.
Controllando questo tipo di informazioni è possibile scoprire intrusioni non autorizzate e verificare in modo semplice tutti i dispositivi che stanno utilizzando la connessione.

Per controllare l’utilizzo della rete WiFi è possibile usare il pannello di controllo del router o alcuni programmi specifici.
Vediamo più nel dettaglio quali sono le diverse soluzioni a disposizione.

Trovare la Lista dei Dispositivi Connessi alla Rete Utilizzando il Router

Il modo migliore per verificare chi è connesso alla propria rete WiFi consiste nell’utilizzare l’interfaccia web del proprio router.

La connettività WiFi è infatti gestita dal router, questo dispositivo è quindi quello che ha i dati più precisi relativamente a chi è collegato alla rete.
Quasi tutti i router permettono di verificare questo tipo di informazione, il menu in cui visualizzare la lista di chi è connesso cambia però a seconda del modello utilizzato.

Qualsiasi sia il router di cui si dispone, la prima cosa da fare è accedere all’interfaccia web tramite il proprio browser.
Se non si conosce l’indirizzo Ip del router, è possibile trovarlo aprendo il prompt dei comandi di Windows e digitando ipconfig /all.

gateway predefinito

L’indirizzo mostrato vicino a Gateway predefinito è infatti quello del router.
Molto spesso l’indirizzo Ip assegnato al router è 192.168.1.1 o 192.168.0.1, può però essere diverso e quindi è importante verificare se non si è sicuri.

Una volta recuperato l’indirizzo Ip del router, bisogna aprire il browser e digitarlo nella barra degli indirizzi.
Si accede in questo modo al pannello di controllo del router, per entrare è necessario inserire username e password.

routerQuesti dati dovrebbero essere stati forniti con la documentazione del router.

Una volta effettuato l’accesso all’interfaccia web del router, è necessario cercare l’opzione per visualizzare i dispositivi connessi.
L’opzione può chiamarsi in modo diverso, dispositivi collegati, DHCP clients, attached devices, connected devices e altro, a seconda router che si utilizza.
Anche la posizione dell’opzione varia a seconda del modello, in alcuni casi è presente nella pagina di configurazione della rete WiFi mentre in altri viene mostrata nella pagina iniziale.

Nei router D-Link, la lista dei computer e smartphone collegati si trova solitamente in StatoClient Connessi.

client connessi

Nei router Netgear, la lista si trova solitamente cliccando su Dispositivi collegati o Periferiche collegate, nella sezione Manutenzione del menu mostrato nella parte sinistra della pagina.

netgear

Le informazioni sono presentate in modo simile, troviamo una tabella con la lista dei dispositivi collegati alla rete WiFi e le relative informazioni su indirizzo Ip e MAC address.

Risulta essere importante notare che alcuni modelli di router mostrano solo i dispositivi che sono collegati tramite DHCP, non visualizzano quindi computer che sono collegati alla rete ma su cui è stato configurato un indirizzo Ip statico.

Programmi per Controllare chi Utilizza la Rete WiFi

Oltre che tramite l’interfaccia web del router, è possibile verificare chi sta utilizzando la connessione WiFi tramite alcuni programmi.
Queste applicazioni eseguono una scansione della rete WiFi è individuano i dispositivi attivi.

A differenza del pannello di controllo del router, non permettono quindi di verificare i dispositivi che si sono collegati ma che sono offline in questo momento.

Tra i migliori programmi di questo tipo troviamo sicuramente Wireless Network Watcher.
Si tratta di un’applicazione gratis, che non richiede l’installazione sul computer, molto semplice da utilizzare.
Basta scaricare il programma e eseguirlo, una lista dei dispositivi attivi presenti sulla rete WiFi viene mostrata in modo automatico.
Le informazioni visualizzate includono il nome dei dispositivi collegati, il MAC address e il produttore del relativo componente hardware WiFI, utile per identificare smartphone Android.

trovare connessi rete wifi

Da notare che, in alcuni casi, per fare in modo che il programma funzioni è necessario specificare la scheda di rete WiFi.
Per fare questo basta accedere al meno Options, cliccare su Advanced Options, selezionare l’opzione Use the following network adapter e scegliere la scheda di rete WiFi prima di eseguire la scansione.

AutoScan Network è un altro programma gratis che può essere utilizzato per vedere chi è connesso alla propria rete, disponibile per Windows, Mac e Linux.
In questo caso l’applicazione necessita di installazione.
Al primo avvio viene eseguita una procedura guidata per l’individuazione della rete WiFi da verificare, bisogna quindi selezionare il dispositivo di rete che viene utilizzato per collegarsi.
Al termine della procedura viene aperta una finestra in cui sono mostrati tutti i dispositivi individuati, con informazioni come l’indirizzo IP e l’hostname.
Cliccando sui singoli elementi della lista è poi possibile visualizzare ulteriori informazioni, come il Mac Address, il tipo di scheda di rete e il sistema operativo.

autoscan

Conclusioni

Controllare chi sta utilizzando la propria rete wireless è piuttosto semplice.
Il modo più affidabile consiste sicuramente nell’utilizzare l’interfaccia web del router. Come abbiamo spiegato in precedenza, quasi tutti i dispositivi permettono infatti di vedere la lista di chi è connesso in modo veloce.

La verifica dei dispositivi collegati alla rete WiFi non è comunque un’operazione che è necessario eseguire frequentemente.
Se si rispettano le regole di sicurezza, impostando quindi una password che sia sicura, non si corrono particolari rischi.
L’importante è disabilitare WPS sul proprio router, visto che è vulnerabile, e utilizzare una chiave WPA2-PSK, più sicura.

Migliori Siti di Hosting Immagini e Foto Gratis

In questa guida segnaliamo i migliori siti di hosting immagini gratis disponibili in rete.

Cosa Sono i Siti di Hosting Immagini

I siti di hosting immagini sono servizi che permettono agli utenti di caricare le proprie foto.
Il sito archivia le foto caricate sui propri server e mette a disposizione codici di diverso tipo per permettere la visualizzazione e l’inserimento all’interno di altri siti.

Il funzionamento di questi servizi è solitamente piuttosto semplice.
Tramite un modulo mostrato sul sito, gli utenti possono caricare i file che contengono immagini che si trovano sul loro computer.
Una volta terminato il caricamento, i siti mostrano i codici da utilizzare per condividere le foto in rete.

I servizi di questo tipo sono quindi molto utili, permettono di caricare le foto online in modo semplice e veloce. In particolare questi strumenti vengono utilizzati per mostrare immagini all’interno di forum su cui non è possibile eseguire il caricamento di file o all’interno di mail per non aumentarne il peso.

Come Scegliere il Sito di Hosting Immagini Giusto

Come abbiamo spiegato prima, in questa guida dedichiamo particolare attenzione ai quei siti che sono stati creati in modo particolare per l’hosting delle immagini. Non parleremo quindi di servizi come Flickr che possono essere usati per archiviare le foto ma che hanno nella gestione delle gallerie e nella condivisione con gli altri utenti del servizio le funzionalità principali.

Nella scelta del sito di hosting per le foto da utilizzare bisogna valutare con attenzione alcune caratteristiche.
Dimensione File – I servizi di questo tipo prevedono limiti relativamente alla dimensione massima dei file da caricare, bisogna quindi verificare che sia possibile l’upload di immagini di grandi dimensioni, se abbiamo bisogno di questo.
Formati – Devono essere supportati tutti i principali formati di foto, in modo che sia possibile caricare e condividere le immagini senza necessità di eseguire la conversione.
Facilità di Utilizzo e di Accesso – Il caricamento deve essere semplice e veloce, preferibilmente senza necessità di registrazione.
Convisione – Un hosting di immagini di qualità deve permettere la condivisione, offrendo la possibilità di pubblicare le foto su Facebook, Twitter e altri siti.

Migliori Siti di Hosting di Immagini Online

Imgur è uno dei migliori siti di hosting immagini gratis disponibili in rete.
Il servizio permette di caricare le foto dal proprio computer in modo veloce, senza la necessità di creare un account.
Basta accedere alla pagina iniziale, cliccare il pulsante Upload images presente in alto e scegliere i file da caricare dal proprio Pc.
In alternativa è anche possibile caricare le immagini specificando l’indirizzo a cui si trovano o incollandole con la combinazione di tasti Ctrl+V, se prima sono state copiate negli appunti di Windows.
Una volta terminato il caricamento, viene aperta una nuova pagina in cui è mostrata un’anteprima dell’immagine e sono messi a disposizione diversi codici.
Il servizio mostra infatti il link diretto alla foto, da utilizzare nelle mail e nelle chat, e i codici Html e BBCode da usare per l’inserimento su altri siti e forum.
Sono inoltre presenti pulsanti per effettuare la condivisione in  modo veloce su Facebook, Twitter, Pinterest e Google+.
Creando un account gratis è poi possibile accedere a funzionalità aggiuntive.
In particolare è possibile creare e gestire album di foto, caricare immagini in alta risoluzione e impostare il livello di privacy.
Da segnalare che gli account gratis hanno un limite di 250 immagini e che le foto possono essere cancellate se non vengono visualizzate in sei mesi. Il limite relativo alla dimensione dei file è invece di 10 Mb per le immagini statiche e di 2 Mb per le immagini animate. Le immagini stati superiori a 1 Mb vengono però automaticamente compresse. I formati supportati sono Jpg, Gif, Png, Tiff, Bmp, Pdf e Xcf. I file Tiff, Bmp, Pdf e Xcf vengono però automaticamente convertiti in Png.
Sono inoltre disponibili applicazioni per iPhone e Android.

siti hosting immagini gratis

TinyPic è una soluzione molto interessante per chi vuole caricare immagini online per utilizzarle in altri siti.
Il servizio non richiede infatti la registrazione e l’utilizzo è molto semplice.
Basta accedere alla pagina iniziale, cliccare il pulsante Scegli file e scegliere l’immagine da caricare dal proprio computer.
Troviamo poi opzioni aggiuntive per assegnare un Tag alla foto e ridimensionarla.
Una volta configurate le opzioni, bisogna cliccare il pulsante Carica Ora. Viene in questo modo aperta una nuova pagina in cui è mostrata la foto caricata e sono messi a disposizione i codici per condividerla sui social network e per inserirla in altri siti.
I formati supportati sono Jpg, Png, Gif e Tiff e le immagini non possono avere una dimensione superiore a 1600 pixel, vengono altrimenti ridimensionate automaticamente. In questo caso il limite non è quindi sulla dimensione dei file.
Da notare che le immagini vengono cancellate se il servizio rileva che sono online da troppo tempo e non hanno ricevuto un numero sufficiente di visualizzazione. Per evitare la cancellazione delle foto è necessario creare un account e utilizzare questo per caricarle.
Il servizio è gratis e risulta essere disponibile anche in italiano.

tinypicFunkyimg è un sito di hosting immagini gratis senza registrazione che presenta un’interfaccia piuttosto curata.
Nella pagina iniziale troviamo lo strumento per il caricamento delle immagini, è possibile caricare i file selezionandoli dal computer o indicando l’indirizzo a cui si trovano. Inoltre  è supportato il drag and drop, le immagini possono quindi essere trascinate nella pagina per avviare l’upload.
Troviamo poi alcune opzioni aggiuntive tramite cui è possibile ridimensionare le foto, inserire un watermak o aggiungere una descrizione.
Una volta effettuato l’upload viene aperta una pagina con il link diretto all’immagine e i codici Html e BBCode da utilizzare per condividere le foto su siti e forum.
I formati supportati sono Jpg, Gif, Png, Bmp, Tif e Tiff e la dimensione massima dei file che è possibile caricare è 4 Mb.

hosting foto

Imgbox è un sito gratis per l’hosting di immagini che permette l’archiviazione di file senza limiti per quanto riguarda il tempo per cui vengono conservati.
Per utilizzarlo non è necessario iscriversi, basta accedere al sito e scegliere i file da caricare, trascinandoli nella finestra o cliccando il pulsante Select Files.
Troviamo inoltre alcune opzioni aggiuntive, come la possibilità di creare una galleria fotografica.
Una volta completato l’upload viene mostrata una pagina in cui troviamo una miniatura dell’immagine caricata, il link per la visualizzazione diretta tramite il browser e i codici Html e BBcode da utilizzare per la condivisione.
I formati supportati sono limitati, possono essere caricati solo file Gif, Jpg e Png, e la dimensione massima è di 10 Mb.

imgbox

Uploads.im permette il caricamento di più immagini contemporaneamente senza effettuare la registrazione.
Accedendo al sito troviamo la possibilità di effettuare l’upload dei file selezionandoli dal computer, con l’opzione Local, o specificando l’indirizzo online, tramite l’opzione Remote.
Per avviare il caricamento basta cliccare il pulsante Upload e, prima di effettuare questa operazione, è anche possibile specificare in che modo devono essere ridimensionate le foto.
Quando il caricamento è completato, viene aperta una nuova pagina in cui è presente l’immagine, i pulsanti per la condivisione della foto online sui social network, il link per visualizzarla in modo diretto nel browser e i codici per l’inserimento in altri siti.
I formati supportati sono Jpg, Png, Gif, Bnp, Psd e Pdf e la dimensione massima dei file che possono essere caricati è 10 Mb.
Le immagini non hanno una scadenza, i file non vengono quindi eliminati dal server.

uploads

Use.com è una soluzione molto interessante per chi vuole caricare e condividere foto online.
Si tratta infatti di un servizio gratis che non prevedere restrizioni relativamente al numero di file che è possibile caricare e alla loro dimensione.
Nella pagina iniziale troviamo lo strumento da utilizzare per il caricamento dei file, bisogna cliccare il pulsante Browse e selezionare la foto dal proprio computer.
Una volta fatto questo, e specificato titolo e tag, è possibile cliccare il pulsante Upload Now.
Al termine del caricamento viene mostrata una pagina in cui sono presenti l’indirizzo da utilizzare per la condivisione su Facebook e Twitter, il codice per l’inserimento su eBay e altri siti e quello da utilizzare sui forum.
Segnaliamo che è disponibile anche uno strumento per il caricamento di più file contemporaneamente, fino a cento.
I formati supportati sono Jpg, Gif, Png, Tif e Bmp.
Si tratta di un servizio molto interessante, personalmente ho però avuto qualche problema con il caricamento di alcune immagini. In particolare un’immagine Png con trasparenza è stata convertita in Jpg in modo automatico.

condivisione foto online gratis

Photobucket, a differenza dei servizi segnalati in precedenza, richiede la registrazione per effettuare il caricamento delle immagini.
Creando un account gratis si possono caricare foto per un massimo di 2 GB e si hanno a disposizione 10 GB di banda di rete per la condivisione delle immagini.
I file vengono archiviati da computer, o da smartphone tramite le applicazioni per iPhone e Android, senza compressione. I formati supportati sono Gif, Jpg e Png. I file Bmp vengono invece convertiti automaticamente in Png.
Anche in questo caso si tratta di un sito semplice da utilizzare. Dopo che è stata fatta la registrazione, basta cliccare il pulsante Upload per iniziare il caricamento dei file.
Le foto possono essere caricate dal computer, specificando un indirizzo online o tramite Facebook.
Una volta effettuato il caricamento, è possibile modificare le immagini online. Il sito mette a disposizione un semplice editor con cui ridimensionare, ruotare, ritagliare, modificare i colori, aggiungere cornici e applicare effetti.
Tra le funzionalità troviamo la possibilità di creare album fotografici online e di condividere le immagini. Per quanto riguarda gli album fotografici, troviamo diverse opzioni relative alla privacy tramite cui è possibile definire chi può vedere le foto pubblicate.

photobucket

Imagevenue presenta un’interfaccia meno curata rispetto a quella che troviamo in altri servizi di questo.
Si tratta comunque di un servizio per l’hosting delle immagini con alcune caratteristiche interessanti.
Il sito è gratis e può essere utilizzato senza registrazione. Basta accedere alla pagina iniziale, cliccare il pulsante Browse e selezionare i file da caricare dal proprio Pc.
Una volta scelti i file, è possibile impostare le altre opzioni mostrate nella pagina. Risulta essere possibile scegliere la dimensione della miniatura che viene creata e ridimensionare le foto, se lo si vuole.
Per avviare l’upload basta poi cliccare il pulsante Send file.
Al termine del caricamento viene mostrata una nuova pagina con i codici da utilizzare per la condivisione su forum e siti, tramite mail e nelle chat.
I formati supportati sono Jpg e Jpeg e la dimensione massima dei file è 3 Mb. Non ci sono invece limiti relativamente alla banda di rete e al tempo per cui vengono tenuti sul server i file.
Creando un account gratis è possibile accedere a alcune funzionalità aggiuntive, come la creazione di album
In definitiva possiamo dire che si tratta di uno strumento più limitato di altri, ma utile per il caricamento di foto su forum e altri siti.

imagevenuePostimage è un sito di image hosting gratis disponibile in italiano che ha nella semplicità la sua caratteristica migliore.
Accedendo alla pagina iniziale troviamo un modulo da utilizzare per il caricamento dei file, scegliendoli dal computer o specificando l’indirizzo a cui si trovano.
Le opzioni sono limitate, è possibile solo scegliere se ridimensionare le immagini o mantenere le dimensioni.
Per avviare l’upload basta cliccare il pulsante Inserisci l’immagine.
Una volta completato il caricamento viene aperta una nuova pagina in cui sono presenti i pulsanti per la condivisione sui social network e i codici da utilizzare per inserire la foto su forum e siti.
La dimensione massima dei file che è possibile caricare è 5 MB e i formati supportati sono Jpg, Png, Gif, Bmp, Tiff e Psd.
Le immagine che non sono state visualizzate per un periodo di sei mesi vengono cancellate.

siti di hosting di foto

Molto interessante è Ultraimg, servizio gratis disponibile anche in italiano.
L’utilizzo è semplice, nella pagina iniziale troviamo il pulsante Upload, cliccandolo si ha la possibilità di scegliere i file da caricare dal proprio computer.
Il caricamento è veloce e al termine vengono visualizzati il link diretto per la visualizzazione dell’immagine e i codici da utilizzare per l’inserimento su altri siti e all’interno di forum.
Creando un account è possibile accedere a funzionalità avanzate per la gestione delle immagini caricate.
I formati supportati sono Jpg, Png, Gif e Bmp e la dimensione massima dei file che è possibile caricare è 10 Mb.
Da segnalare che sono disponibili anche estensioni per Chrome e Firefox tramite cui è possibile fare il caricamento delle immagini in modo diretto.
In particolare le estensioni permettono di fare lo screenshot di tutta la pagina visualizzata nel browser o di una parte e di salvarla come immagine sul sito.

hosting immagini

ImageBam supporta il caricamento di immagini in formato Jpg, Gif e Png con una dimensione inferiore di 4 Mb.
La registrazione non è necessaria, basta accedere al sito, cliccare il pulsante Select File, scegliere i file dal proprio computer e cliccare il pulsante Upload Files.
Una volta terminato il caricamento vengono mostrati i codici da utilizzare per l’inserimento su altri siti e all’interno di forum.
Tra le funzionalità segnaliamo la possibilità di caricare un file Zip contente le immagini, di dimensioni inferiori a 250 Mb. Le immagini vengono in questo modo estratte automaticamente e risulta essere possibile creare una galleria.
Creando un account gratis è possibile accedere a ulteriori funzionalità per la gestione delle foto caricate.
imagebam

ImageUpper.com mette a disposizione spazio per l’archiviazione di immagini in formato Jpg, Gif e Png.
Anche in questo caso non serve la registrazione, nella pagina iniziale troviamo infatti il modulo per l’upload dei file.
Oltre al pulsante per la scelta delle foto dal computer, sono disponibili opzioni con cui ottimizzare i file in modo che il download sia più veloce e con cui ridimensionare le immagini nel modo desiderato.
Il caricamento è veloce e al termine dell’operazione vengono mostrati i link da utilizzare per la condivisione online.
Il servizio non prevede la scadenza dei file caricati, non ha limiti relativamente alla banda di rete utilizza e permette di caricare file con una dimensione massima di 3 Mb.

image hosting

 

Conclusioni

I siti di hosting immagini sono numerosi e hanno spesso caratteristiche simili.
A mio parere, in servizi di questo tipo quello che conta veramente è la velocità e la semplicità di utilizzo. Questi strumenti vengono infatti utilizzati per caricare immagini che devono poi essere inserite in altri siti, come i forum.
Per questo motivo la mia scelta è Imgur. Il sito risulta essere veloce e permette il caricamento di file in vari formati e con dimensioni piuttosto grandi.

Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Come Risolvere l’Errore

In questa guida spieghiamo come risolvere l’errore Connessione rifiutata dal server proxy che può essere mostrato da Firefox in particolari situazioni.

Prima di vedere quali sono le soluzioni è però importante capire le cause dell’errore, che può anche comparire come The proxy server is refusing connections se si utilizza una versione in inglese del browser.

connessione rifiutata dal server proxy firefox

Cosa Sono i Server Proxy

In informatica un server proxy, termine che significa intermediario in inglese, è un computer che si posiziona tra un client e Internet facendo da tramite, inoltrando quindi le richieste e le relative risposte.

Per fare un esempio possiamo pensare al caso piuttosto comune di una rete aziendale in cui è presente un server proxy.
I computer degli utenti, configurati per l’utilizzo del server proxy, non si collegheranno direttamente a Internet ma passeranno da questo server.
Immaginiamo quindi che un utente voglia usare il proprio computer per collegarsi al sito Nonsoloprogrammi.net. In questo caso il browser non si collegherà in modo diretto, ma richiederà la pagina al server proxy.
Se il server proxy ha questa pagina nella propria cache, sarà lui a rispondere al computer che ha fatto la richiesta e mostrerà la copia della pagina presente in memoria.
Se la pagina non è nella cache, il proxy si collegherà al sito Nonsoloprogrammi.net, recupererà la pagina e la mostrerà al client.

L’utilizzo dei server proxy è diffuso nelle rete aziendali perchè tramite un dispositivo di questo tipo è possibile controllare il traffico, impedendo agli utenti della rete di collegarsi a determinati siti.
Tramite l’utilizzo di un server proxy è inoltre possibile otimizzare le prestazioni della rete, come abbiamo spiegato, il server memorizza una copia delle pagine a cui si collega per la prima volta e la mostra per le connessioni successive.

Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Cause

Ora che sappiamo cosa sono i server proxy e come funzionano, è più semplice capire il significato dell’errore mostrato da Firefox.
Quando compare questo messaggio significa che stiamo tentando di accedere a Internet tramite un server proxy che rifiuta le richieste provenienti dal nostro computer.

A questo punto le possibilità sono due.
Se siamo abituati a connetterci tramite un server proxy, per esempio quello della rete aziendale, il computer è collegato alla rete in modo corretto e non abbiamo modificato la configurazione del browser, è probabile che ci sia un probelma sul server proxy.
In una situazione di questo tipo l’utente può fare poco, il problema deve essere risolto dal sistemista che gestisce la rete aziendale.

Più comune, per chi utilizza il computer a casa, è la seconda possibilità.
Firefox è configurato per utilizzare un server proxy per la connessione a Internet mentre il collegamento alla rete dovrebbe essere diretto.

Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Soluzioni

Ora che conosciamo le possibili cause, possiamo anche vedere le soluzioni.

Quello che bisogna fare, nel secondo dei casi indicati in precedenza, è controllare la configurazione di Firefox.
-Aprire Firefox.
-Cliccare il pulsante menu, posizionato in alto a destra, vicino alla barra degli indirizzi, e scegliere Opzioni.

connessione rifiutata dal server proxy-Viene aperta la finestra Opzioni. Cliccare su Avanzate.
-Selezionare la scheda Rete.

opzioni-Cliccare il pulsante Impostazioni nella sezione Connessione.
-Viene aperta la finestra Impostazioni di connessioni.
Nella sezione Configurazione dei proxy per l’accesso a Internet bisogna selezionare Nessun Proxy o in alternativa l’opzione Individua automaticamente le impostazioni proxy per questa rete.
In questo modo il computer si collega in modo diretto alla rete.
proxy
-Cliccare Ok.

Conclusioni

Risolvere l’errore Connessione rifiutata dal server proxy, se causato da una configurazione sbagliata di Firefox, è semplice.
Resta da capire il motivo per il quale la configurazione del browser era sbagliata e ha causato l’errore.

Se non abbiamo modificato le impostazioni di Firefox, è consigliabile fare una scansione del computer con un antivirus e utilizzare anche un antispypware.
Alcuni malware cambiano infatti la configurazione del browser, attivando il collegamento alla rete tramite un proxy non configurato dall’utente.