Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Come Risolvere l’Errore

In questa guida spieghiamo come risolvere l’errore Connessione rifiutata dal server proxy che può essere mostrato da Firefox in particolari situazioni.

Prima di vedere quali sono le soluzioni è però importante capire le cause dell’errore, che può anche comparire come The proxy server is refusing connections se si utilizza una versione in inglese del browser.

connessione rifiutata dal server proxy firefox

Cosa Sono i Server Proxy

In informatica un server proxy, termine che significa intermediario in inglese, è un computer che si posiziona tra un client e Internet facendo da tramite, inoltrando quindi le richieste e le relative risposte.

Per fare un esempio possiamo pensare al caso piuttosto comune di una rete aziendale in cui è presente un server proxy.
I computer degli utenti, configurati per l’utilizzo del server proxy, non si collegheranno direttamente a Internet ma passeranno da questo server.
Immaginiamo quindi che un utente voglia usare il proprio computer per collegarsi al sito Nonsoloprogrammi.net. In questo caso il browser non si collegherà in modo diretto, ma richiederà la pagina al server proxy.
Se il server proxy ha questa pagina nella propria cache, sarà lui a rispondere al computer che ha fatto la richiesta e mostrerà la copia della pagina presente in memoria.
Se la pagina non è nella cache, il proxy si collegherà al sito Nonsoloprogrammi.net, recupererà la pagina e la mostrerà al client.

L’utilizzo dei server proxy è diffuso nelle rete aziendali perchè tramite un dispositivo di questo tipo è possibile controllare il traffico, impedendo agli utenti della rete di collegarsi a determinati siti.
Tramite l’utilizzo di un server proxy è inoltre possibile otimizzare le prestazioni della rete, come abbiamo spiegato, il server memorizza una copia delle pagine a cui si collega per la prima volta e la mostra per le connessioni successive.

Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Cause

Ora che sappiamo cosa sono i server proxy e come funzionano, è più semplice capire il significato dell’errore mostrato da Firefox.
Quando compare questo messaggio significa che stiamo tentando di accedere a Internet tramite un server proxy che rifiuta le richieste provenienti dal nostro computer.

A questo punto le possibilità sono due.
Se siamo abituati a connetterci tramite un server proxy, per esempio quello della rete aziendale, il computer è collegato alla rete in modo corretto e non abbiamo modificato la configurazione del browser, è probabile che ci sia un probelma sul server proxy.
In una situazione di questo tipo l’utente può fare poco, il problema deve essere risolto dal sistemista che gestisce la rete aziendale.

Più comune, per chi utilizza il computer a casa, è la seconda possibilità.
Firefox è configurato per utilizzare un server proxy per la connessione a Internet mentre il collegamento alla rete dovrebbe essere diretto.

Connessione Rifiutata dal Server Proxy – Soluzioni

Ora che conosciamo le possibili cause, possiamo anche vedere le soluzioni.

Quello che bisogna fare, nel secondo dei casi indicati in precedenza, è controllare la configurazione di Firefox.
-Aprire Firefox.
-Cliccare il pulsante menu, posizionato in alto a destra, vicino alla barra degli indirizzi, e scegliere Opzioni.

connessione rifiutata dal server proxy-Viene aperta la finestra Opzioni. Cliccare su Avanzate.
-Selezionare la scheda Rete.

opzioni-Cliccare il pulsante Impostazioni nella sezione Connessione.
-Viene aperta la finestra Impostazioni di connessioni.
Nella sezione Configurazione dei proxy per l’accesso a Internet bisogna selezionare Nessun Proxy o in alternativa l’opzione Individua automaticamente le impostazioni proxy per questa rete.
In questo modo il computer si collega in modo diretto alla rete.
proxy
-Cliccare Ok.

Conclusioni

Risolvere l’errore Connessione rifiutata dal server proxy, se causato da una configurazione sbagliata di Firefox, è semplice.
Resta da capire il motivo per il quale la configurazione del browser era sbagliata e ha causato l’errore.

Se non abbiamo modificato le impostazioni di Firefox, è consigliabile fare una scansione del computer con un antivirus e utilizzare anche un antispypware.
Alcuni malware cambiano infatti la configurazione del browser, attivando il collegamento alla rete tramite un proxy non configurato dall’utente.

Come Creare un Logo Online – Migliori Siti Gratis

Oggi spieghiamo come creare un logo personalizzato utilizzando strumenti online gratis.

Un logo è un simbolo grafico utilizzato per rappresentare un’azienda, un prodotto o un servizio.
La scelta del logo è molto importante, questo permette infatti un riconoscimento immediato dell’azienda a cui si riferisce.
Il suo compito è quindi quello di ispirare fiducia nel potenziale cliente e di distinguere il proprio prodotto o servizio dalla concorrenza.

In ambito professionale è normale rivolgersi a chi è specializzato nella realizzazione di loghi, professionisti che sono in grado di creare il logo più adatto per la propria attività.
Per chi vuole semplicemente creare un logo per il proprio sito, esistono però soluzioni decisamente più convenienti dal punto di vista economico.

In questo articolo proponiamo quelli che sono i migliori strumenti online per creare loghi. Segnaliamo strumenti online e non programmi da installare sul computer per un motivo semplice, non esistono programmi completamente gratis sviluppati appositamente per questo scopo con una qualità sufficiente. Ovviamente è possibile creare il proprio logo utilizzando programmi di grafica gratis come Gimp e Paint, si tratta però di applicazioni che richiedono una  certa abilità e non specifiche per questo tipo di attività. Tutti i programmi per la creazione di loghi che abbiamo provato non sono invece gratis,  anche se offrono spesso un periodo di prova in cui è possibile usarli con funzionalità limitate, e quindi abbiamo deciso di analizzare solo i siti.

Siti per Creare un Logo Online Gratis

CoolText è un sito che permette di creare loghi online senza effettuare la registrazione.
Il funzionamento è piuttosto semplice, nella pagina iniziale bisogna scegliere lo stile del logo che si vuole creare. Le possibilità sono numerose, troviamo loghi 3D, loghi glitter, loghi animati, loghi con fiamme e di vari altri tipi.
Dopo che si è cliccato su uno degli stili presenti, viene aperta una nuova pagina.
In questa pagina è possibile inserire il testo del logo, specificare il tipo di carattere e la dimensione, scegliere il colore e impostare effetti come l’ombra.
Una volta impostati tutti i parametri è quindi possibile cliccare il pulsante Create Logo.
Viene in questo modo aperta una nuova pagina in cui è presente il logo da scaricare.
Il sito rappresenta quindi una soluzione molto interessante per chi vuole creare un logo testuale.

come creare un logo

Logomakr è uno dei migliori siti per creare loghi gratis disponibili in questo momento.
Si tratta di uno strumento molto semplice da utilizzare e che non richiede la registrazione.
Basta accedere alla pagina iniziale e cercare gli elementi grafici da aggiungere al proprio logo tramite il modulo presente in alto a sinistra. La ricerca viene effettuata sui principali siti di immagini gratis e quindi i risultati sono numerosi.
Gli elementi grafici possono poi essere personalizzati modificando le dimensioni e il colore.
Tramite il menu presente nella parte sinistra della pagina è inoltre possibile aggiungere un testo al logo.
Una volta completata la creazione, è possibile scaricare il logo sul proprio computer.

logomakr

Onlinelogomaker è uno strumento molto interessante per chi vuole creare un logo con un simbolo e con il testo.
Il servizio è gratis e non richiede la registrazione.
Per iniziare a utilizzarlo bisogna cliccare su Start Online Logo Maker, presente nella parte bassa della pagina iniziale.
Viene in questo modo aperto l’editor.
Nella parte sinistra della pagina troviamo gli strumenti disponibili, è possibile aggiungere uno dei simboli presenti sul sito, inserire testo e caricare immagini dal proprio computer.
I vari elementi aggiunti possono poi essere spostati nel modo desiderato e modificati scegliendo dimensione e colore.
Una volta che si è soddisfatti del logo creato, è possibile cliccare il pulsante Download Logo per scaricarlo sul proprio computer.

logo personalizzato

Molto interessante è Logogarden, sito che permette di fare un logo grafico tramite il browser.
Accedendo alla pagina iniziale del sito troviamo il pulsante Make my Free Logo, cliccandolo viene aperta una pagina in cui è possibile scegliere il simbolo da utilizzare per la propria azienda o il proprio prodotto.
I simboli sono numerosi e sono divisi in varie categorie a seconda del tipo.
Una volta effettuata la scelta viene mostrato l’editor in una nuova pagina.
Troviamo la possibilità di aggiungere testo, impostando il tipo di carattere e la dimensione, e di scegliere i colori da utilizzare.
Sono inoltre presenti opzioni per applicare alcuni effetti come ombra e riflesso.
Una volta effettuate tutte le modifiche, è possibile cliccare il pulsante Save Now. Bisogna quindi creare un account gratis specificando l’indirizzo mail al quale viene inviato il link per scaricare il logo.
Il logo che è possibile scaricare è in bassa risoluzione, per avere l’immagine in alta risoluzione è invece necessario pagare.

creare un logo online

SupaLogo permette di creare loghi testuali, è gratis e non richiede la registrazione.
L’utilizzo è molto semplice, basta accedere alla pagina iniziale e impostare le varie opzioni.
Bisogna inserire il testo, selezionare il tipo di carattere e la dimensione, specificare i colori e impostare parametri come il bordo e la trasparenza.
Al termine basta cliccare il pulsante Download per scaricare il file del logo creato sul proprio computer.

logo online

Flamingtext permette di creare loghi testuali gratis per uso personale.
L’interfaccia non è curata come quella di altri strumenti online che abbiamo segnalato, è però molto semplice da utilizzare e non richiede la registrazione.
Come prima cosa bisogna scegliere il modello da utilizzare per il proprio logo. Le possibilità sono molte, troviamo loghi di tutti i tipi, compresi loghi animati.
Cliccando su uno dei modelli presenti viene aperto l’editor. Risulta essere possibile inserire il testo, scegliere il carattere e la dimensioni, selezionare lo sfondo e configurare opzioni come l’ombra.
Quando si è soddisfatti del risultato, è possibile cliccare il pulsante Create Logo e scaricare l’immagine sul proprio computer.

logo testo

Squarespace.com permette di creare un logo personalizzato in modo veloce.
La prima cosa da fare è inserire il testo che deve comparire nel logo nel modulo mostrato nella pagina iniziale del sito.
Una volta fatto questo viene aperto l’editor.
Si tratta di uno strumento semplice da utilizzare tramite cui è possibile aggiungere al testo specificato in precedenza uno dei simboli messi a disposizione.
Troviamo anche opzioni per cambiare il colore del simbolo e del testo e per scegliere il tipo di carattere per la scritta.
Una volta completate le modifiche, è possibile cliccare il pulsante Save Logo per scaricare l’immagine sul Pc.
Il sito permette però solo il download del logo in bassa risoluzione.

logo gratis

Il sito Simwebsol mette a disposizione un altro strumento per creare semplici loghi.
Le opzioni sono presenti nella parte sinistra della pagina.
Risulta essere possibile inserire il testo, impostare il tipo di carattere e la dimensione, scegliere il colore e applicare alcuni effetti come ombra, 3D, riflesso e rovesciamento.
Troviamo poi la possibilità di inserire alcuni simboli nel logo testuale e di scegliere il formato del file, tra Jpg, Png e Gif.
Una volta completata la creazione, è possibile fare il download dell’immagine cliccando il pulsante Save.

costruire logo

Thefreelogomakers.com è un altro sito che permette la creazione di loghi gratis online.
La prima cosa da fare è scegliere il simbolo da utilizzare, per fare questo è necessario visualizzare l’elenco, diviso in varie pagine, e cliccare sul pulsante Details.
Viene in questo modo aperto un editor piuttosto semplice in cui è possibile inserire il testo e specificare il carattere da utilizzare.
Non troviamo invece opzioni per modificare l’allineamento tra il simbolo e il testo.
Una volta completate le modifiche è possibile effettuare il download dell’immagine in bassa risoluzione.
Per avere il logo in alta risoluzione e i relativi file vettoriali è infatti necessario pagare.

creazione logo

Textgiraffe propone un generatore di loghi testuali piuttosto interessante.
La creazione avviene tramite una procedura guidata, la prima operazione da eseguire è la scelta dello stile, che può essere eseguita cliccando su uno dei modelli disponibili.
Viene in questo modo aperta una nuova pagina in cui è possibile inserire il testo per il proprio logo.
Non sono invece disponibili opzioni avanzate per modificare il tipo di carattere e applicare effetti particolari.
Per scaricare l’immagine basta poi cliccare il pulsante Download Logo.

creare logo

LogoBreeze è un’altra soluzione per chi vuole creare un logo personalizzato online.
La prima cosa da fare è accedere alla pagina iniziale del sito e cliccare il pulsante Launch
Viene in questo modo aperto l’editor per la creazione del logo, molto simile a quello che troviamo in programmi come Paint sul computer.
Permette di caricare immagini dal proprio computer, inserire testo, disegnare e aggiungere forme di vario tipo.
Una volta effettuate le modifiche, basta accedere al menu e selezionare l’opzione Save Image.
Il limite di questo servizio è che assomiglia di più a un normale sito per modificare foto che non a uno strumento specifico per la creazione di loghi, nonostante sia pubblicizzato proprio per questa funzionalità.

siti per creare logo

LogoYes, a differenza di alcuni strumenti segnalati in precedenza, permette di creare loghi con all’interno elementi grafici.
Per iniziare a costruire il proprio logo bisogna cliccare il pulsante Build a Logo Now, presente nella pagina iniziale del sito.
La prima operazione che viene richiesta è la scelta del simbolo da utilizzare per il proprio logo, le immagini sono divise in varie categorie e sono veramente numerose.
Una volta effettuata la scelta, è possibile cliccare il pulsante Next per accedere all’editor.
L’editor permette di aggiungere testo al logo, scegliendo il carattere da utilizzare, modificare l’immagine ridimensionandola e ruotandola, e cambiare i colori.
Dopo che le modifiche sono state effettuate, bisogna cliccare il pulsante Next. Viene in questo modo aperta la pagina per il salvataggio del logo creato. Per fare questo è necessario creare un account, specificando indirizzo mail e password.
Una volta fatto questo si arriva al grande limite di questo strumento, per ottenere il codice per scaricare il logo creato è infatti necessario chiamare un numero negli Stati Uniti.

logoyes

Createfunnylogo permette di creare un logo basato sullo stile dei marchi più famosi.
Il servizio è gratis e non richiede la registrazione. Basta accedere alla pagina iniziale, inserire il testo e scegliere lo stile.
Troviamo la possibilità di creare loghi simili a quelli di Google, Facebook, Twitter, Flickr e diverse altre aziende.
Una volta effettuata la scelta, viene aperta una nuova pagina in cui è presente l’immagine in formato Jpg che può essere scaricata sul computer.
Il servizio è utile più per divertimento che non per creare un logo per il proprio sito o blog.
logo creator

Simile al servizio segnalato in precedenza è Social Logo Creator.
Si tratta di uno strumento, gratis e senza registrazione, con il quale è possibile costruire un logo simile a quello di Google, Facebook e Twitter.
L’utilizzo è molto semplice, basta accedere alla pagina, inserire il testo, specificare lo stile e il colore e cliccare il pulsante Do Logo.
In questo caso l’immagine creata, che è possibile scaricare sul computer, è in formato Png.

generatore logo

Altro sito che permette solo di disegnare loghi con scritte è Textfx.
La procedura da seguire è molto veloce, come prima cosa bisogna inserire il testo del proprio logo all’interno del modulo mostrato nella pagina.
Una volta fatto questo è possibile cliccare il pulsante Select Font e scegliere il tipo di carattere che si vuole utilizzare.
Bisogna poi cliccare il pulsante Select Style e selezionare lo stile preferito per il proprio logo, troviamo diversi effetti come oro, argento, pietra, vetro e fuoco.
Cliccando il pulsante Go è poi possibile scaricare l’immagine in formato Jpg sul proprio computer.

disegnare logo

Textcraft permette la creazione di loghi con lo stile di quello di Minecraft.
Anche in questo caso si tratta di un servizio gratis e che non richiede la registrazione, da utilizzare con il browser.
Le opzioni presenti nella pagina permettono di inserire il testo del logo, scegliere il tipo di carattere e la texture interna presente nelle lettere e impostare la dimensione.
Troviamo anche alcune opzioni avanzate, come la possibilità di abilitare le ombre e la visualizzazione 3D.

logoSe si desidera creare un semplice logo 3D, Thepcwebsite può essere una soluzione.
Accedendo al sito troviamo infatti uno strumento per la generazione di loghi di questo tipo.
Le opzioni sono piuttosto limitate visto che l’obiettivo principale del sito è vendere un programma a pagamento, possono però bastare per chi non ha esigenze avanzate.
Risulta essere possibile inserire il testo, scegliere colore, tipo di carattere e dimensione e selezionare uno stile tra quelli messi a disposizione.
Cliccando il pulsante Preview il logo viene mostrato in una nuova finestra e risulta essere possibile scaricare l’immagine sul proprio computer.

logo 3dSu Grsites troviamo un servizio per disegnare loghi testuali.
La prima scelta da fare è tra un logo testuale semplice e un logo animato.
La procedura guidata permette poi di scegliere lo stile e di impostare le varie opzioni come il carattere, il colore e la dimensione.
Si tratta di uno strumento gratis e che non richiede la registrazione. Non è particolarmente avanzato ma mette a disposizione alcune funzionalità utili se si desidera un logo animato.

logo maker

Sparklee permette la costruzione di loghi glitter.
L’interfaccia non è particolarmente avanzata, è possibile inserire il testo e specificare il colore e il tipo di carattere da utilizzare.
Non sono invece presenti opzioni per controllare l’effetto glitter che viene applicato, i loghi creati sono quindi tutti simili.
Il servizio è gratis e non richiede la registrazione, risulta essere però piuttosto limitato.

logo glitter

Conclusioni

Come abbiamo detto all’inizio di questa guida, se si desidera un logo professionale è necessario rivolgersi a un’azienda che offra servizi di questo tipo.
Per quanto riguarda i servizi gratis online, i miei preferiti sono Onlinelogomaker e Logogarden. Il secondo ha un numero maggiore di funzionalità ma permette solo il download del logo in bassa risoluzione, il primo invece permette di costruire un logo grafico gratis e senza registrazione.
Bisogna anche dire che abbiamo provato molti altri strumenti online oltre a quelli segnalati, non li abbiamo però proposti perchè permettevano di creare il logo gratis ma richiedevano il pagamento per effettuare poi il download del file.

Come Calcolare i Consumi Energetici di un Computer e il Costo

Come tutti sanno, i computer necessitano di energia elettrica per funzionare.
In questa guida cerchiamo di spiegare in che modo è possibile calcolare i consumi di un Pc in modo piuttosto preciso.

Il calcolo dei consumi energetici di un computer non è semplice come quello dei normali elettrodomestici.
Un computer è infatti composto da vari componenti, come scheda video e processore, e ognuno di questi componenti ha un certo consumo energetico che varia in base all’utilizzo.
Per capire meglio questo basta pensare al funzionamento dell’hard disk, le parti meccaniche sono in movimento sono quando c’è la necessità di accedere ai file.

Prima di iniziare a segnalare quali sono gli strumenti per calcolare i consumi, è necessario precisare che l’unità di misura utilizzata è il Kwh, chilowattOra, che indica l’energia necessaria per fornire una potenza di un chilowatt per ora.
Se un computer consuma 200 Watt, il calcolo da fare per conoscere i Kwh consumati consiste nel moltiplicare 200 per il numero di ore di utilizzo e dividere il valore ottenuto per 1000

Programmi e Strumenti Online per Calcolare il Consumo di Energia

La prima soluzione per tentare di stimare il consumo energetico di un Pc è rappresentato dall’utilizzo di programmi.

Joulemeter è un programma gratis sviluppato da Microsoft Research con questo obiettivo.
L’utilizzo è piuttosto semplice, basta scaricare l’applicazione e installarla su un portatile con una batteria che abbia un livello di carica del 50% o superiore.
A questo punto è possibile togliere il cavo di alimentazione dal portatile, avviare il programma e cliccare il pulsante Perform Calibration.
Lo strumento calcola il consumo energetico analizzando la velocità con cui la batteria si scarica.
Si tratta di un programma interessante, ma con alcuni limiti.
L’utilizzo della velocità con cui la batteria si scarica come parametro per valutare il consumo energetico può infatti portare a valori errati.

consumi computer

Energy Lens è un altro programma che è possibile utilizzare per calcolare quanti watt consuma il proprio computer.
L’applicazione verifica quali componenti hardware sono installati e in base a questa informazione effettua una stima dei consumi.
L’utilizzo è molto semplice, una volta effettuato l’avvio del programma, questo esegue automaticamente la scansione del Pc per individuare i componenti installati.
I risultati vengono poi mostrati in un file Excel, che deve essere installato sul computer per fare in modo che l’applicazione funzioni.
Funziona sia su portatili che su desktop e può essere utilizzato gratis per un periodo di trenta giorni.
Ovviamente i dati sono stimati e quindi non rappresentano i reali consumi del computer.

programmi calcolo consumi computer

Se non si vuole installare un programma sul computer, è possibile utilizzare uno strumento come Power Supply Calculato Lite.
Si tratta di un servizio online che permette di stimare il consumo di energia di un computer in base ai componenti installati, in modo simile all’applicazione segnalata in precedenza.
Il funzionamento è piuttosto semplice, tramite i menu presenti nella pagina è necessario impostare la configurazione del computer di cui si vuole stimare il consumo.
Risulta essere quindi necessario specificare quali sono i componenti, come processore, scheda madre, scheda video e hard disk, selezionandoli dal database messo a disposizione.
Una volta scelte le opzioni è possibile cliccare il pulsante Calculate.
Viene in questo modo mostrato quando deve essere potente l’alimentatore del proprio computer.
Il servizio non può ovviamente essere preciso, può però dare un’idea di quelli che possono essere i consumi.

calcolo consumi

Piuttosto simile, ma con un database meno dettagliato e un numero minore di opzioni, è lo strumento messo a disposizione da Easycalculation.com.
Anche in questo caso bisogna accedere al sito con il browser e impostare la configurazione del computer selezionando i vari componenti installati.
Una volta selezionati i componenti del Pc, basta cliccare il pulsante Calculate per avere una stima dei consumi.

consumiTutti questi strumenti sono gratis ma hanno il limite di non essere precisi.

Dispositivi per la Misurazione

Se si vuole sapere con precisione quanto consuma un computer, indipendentemente che si tratti di un portatile o di un desktop, è necessario utilizzare dispositivi appositi per la misurazione.

Il funzionamento di questi dispositivi è piuttosto semplice, si posizionano tra il cavo di alimentazione e la presa dell’alimentatore e misurano il consumo di energia.
Il prezzo varia a seconda dei modelli.

Quelli più economici, come Technoline Cost Control, hanno un prezzo intorno a 20 euro.
Troviamo poi modelli più avanzati, con più prese, che permettono di controllare contemporaneamente il consumo energetico del computer e delle relative periferiche, come monitor e stampanti, che hanno un prezzo intorno a 50 euro.

misurare consumo energia computerQuesti dispositivi non richiedono l’installazione di programmi sul computer.

Utilizzare un Gruppo di Continuità

I gruppi di continuità o UPS, Uninterruptible Power Supply, sono dispositivi che vengono utilizzati per mantenere gli apparecchi elettrici alimentati in maniera costante.
L’utilizzo con i computer è utile per evitare l’interruzione accidentale di energia ma anche per proteggere il Pc da sbalzi di tensione e da interferenze.

I vari produttori di gruppi di continuità mettono a disposizione programmi per il controllo di questi dispositivi.
Queste applicazioni solitamente hanno funzionalità molto interessanti, come la possibilità di verificare il consumo di energia del computer collegato.

Per esempio, APC, uno dei produttori di gruppi di continuità più conosciuti, mette a disposizione il programma PowerChute.
Tramite questa applicazione è possibile verificare in modo veloce quelli che sono i consumi e i dati sono precisi come quelli che si ottengono con uno dei dispositivi per la misurazione segnalati in precedenza.

power usageOvviamente i gruppi di continuità hanno un costo maggiore.

Come Calcolare i Costi

Conoscere il consumo energetico del computer è utile per capire quanto incide nei costi relativi alla bolletta.
Eseguire il calcolo risulta essere piuttosto semplice, come prima cosa è necessario verificare il costo di un Kwh nel piano tariffario dell’Enel.
Questa informazione è disponibile anche nella bolletta.

Una volta che si ha questo dato, basta moltiplicare il valore in Watt del consumo del Pc per il numero di ore di utilizzo, dividere il risultato per 1000 e moltiplicare poi per il costo di un Kwh per ora.
Per fare un esempio, se un Kwh costa 0,10 euro, il computer consuma 200 watt e viene utilizzato per cinque ore al giorno, il costo giornaliero sarà 200 X 5 / 1000 X 0,10 = 0,1 euro al giorno.

In linea generale possiamo dire che il computer solitamente non incide molto sulla bolletta.

Conclusioni

Se si vuole conoscere quanto consuma un computer in modo preciso, la soluzione migliore è sicuramente rappresentata da un dispositivo per la misurazione.
Questi strumenti sono precisi e hanno un costo inferiore a quello di un gruppo di continuità, che ovviamente è utile per altri motivi.
I programmi e gli strumenti online possono servire solo per avere una stima, che non potrà mai essere esatta.

Un’ultima osservazione deve essere fatta relativamente ai dispositivi per la misurazione e ai gruppi di continuità.
Il dato che mostrano è quello relativo al totale di energia assorbita dal computer e includono anche l’energia persa dall’alimentatore.
Gli alimentatori non sono infatti completamente efficienti, una parte di energia viene persa nella conversione che avviene per fare in modo che l’energia elettrica proveniente dalla presa di casa sia utilizzabile dal computer.
Per fare un esempio, se il computer necessita di 100 watt per funzionare e l’alimentatore ha un’efficienza del 70%, il consumo sarà di 130 watt.
Questa informazione è importante nel caso in cui si volesse utilizzare il dato relativo all’energia consumata per sapere quale alimentatore comprare per il computer.