Programmi e Siti per Ridurre Dimensioni delle Foto Comprimendo i File

In questa guida spieghiamo come comprimere le foto in modo da ridurre la dimensione dei file grafici senza avere un’eccessiva perdita di qualità.

Avere file che contengono immagini e foto di grandi dimensioni può rappresentare un problema in varie situazioni.
Per chi gestisce un sito è una situazione comune, la leggerezza delle immagini che vengono caricate sulle proprie pagine è fondamentale per avere un sito che sia veloce da esplorare per gli utenti.
Ma il problema può presentarsi anche in altri casi, basta pensare a quando si ha bisogno di caricare una foto su un social network o su un sito che prevede un limite relativamente alla dimensione massima dei file di cui è possibile fare l’upload.

In questo articolo segnaliamo quindi programmi gratis e strumenti online che permettono di ridurre le dimensioni dei file delle immagini in modo semplice e veloce.

Come Scegliere gli Strumenti per Comprimere le Foto

I programmi e gli strumenti online per comprimere le foto possono essere divisi in due categorie.
Nella prima troviamo gli strumenti lossless, che permettono ridurre la dimensione dei file senza avere una diminuzione della qualità delle immagini, mentre nella seconda troviamo gli strumenti lossy, l’utilizzo dei quali comporta invece una perdita di qualità della foto.

Ovviamente, quando possibile, gli strumenti lossless sono preferibili.
In alcuni casi la perdita di qualità che si ha con l’utilizzo di applicazioni lossy è però limitata, e quindi si tratta di un’alternativa da considerare.

Nella scelta dello strumento da utilizzare per ridimensionare le foto troviamo diversi parametri da considerare.
Il primo è sicuramente quello relativo al livello di compressione offerto. In questa guida dedichiamo particolare attenzione ai file in formato JPG, PNG e GIF, che sono i più comuni in rete, e la diminuzione nella dimensione dei file che è possibile ottenere varia molto a seconda del formato delle immagini da modificare.

Altre caratteristiche da valutare, e che analizziamo nella guida, sono quelle relative alla semplicità di utilizzo, all’affidabilità e alla velocità con cui viene eseguito il ridimensionamento dei file.

Programmi Gratis per Ridimensionare Foto

FileOptimizer è un programma gratis che permette di ridimensionare numerosi tipi di file.
L’applicazione, oltre che con JPG, GIF e PNG, può infatti essere utilizzata con molti altri formati come BMP, ICO, SVG e PDF.
Il funzionamento è molto semplice, basta trascinare i file all’interno dell’interfaccia, cliccarli con il tasto destro e selezionare Optimize dal menu che viene mostrato.
Da segnalare che il file originale viene sostituito con quello compresso e spostato nel cestino di Windows da dove, se necessario, può essere recuperato. Può quindi essere utile fare una copia dei file in un’altra cartella prima di iniziare.
La compressione applicata è di tipo lossless e i risultati sono molto buoni, è possibile diminuire il peso dei file PNG del 40% e dei file JPG e GIF di oltre il 15%.
Il programma funziona con tutte le versioni di Windows, comprese quelle più recenti, come Windows 7 e Windows 8.

ottimizzare foto

FILEminimizer è un programma disponibile anche in italiano tramite cui è possibile comprimere diversi tipi di file.
Anche in questo caso si tratta di uno strumento semplice da utilizzare, basta scegliere i file da ottimizzare, impostare la cartella di destinazione e avviare l’operazione cliccando il pulsante Ottimizza File
Il software si caratterizza per le numerose opzioni che mette a disposizione e permette di effettuare sia la compressione lossless che la compressione lossy delle immagini.
Accedendo al menu Impostazioni è infatti possibile abilitare e disabilitare la compressione senza perdita di qualità e opzioni come la cancellazione dei metadati e delle informazioni EXIF.
I risultati sono buoni, particolarmente per quanto riguarda i file JPG, per cui è possibile arrivare a una diminuzione di oltre il 30%.
Per i file GIF il risultato è stato medio, circa il 15% di compressione, mentre con i file PNG la riduzione è inferiore a quella offerta da altri strumenti, circa il 25%.

programmi per comprimere foto

Per chi cerca un’applicazione Mac per comprimere le foto, ImageOptim è la soluzione giusta.
Si tratta sostanzialmente di un’interfaccia grafica per altri strumenti, la compressione viene infatti effettuata tramite PNGOUT, AdvPNG, Pngcrush, extended OptiPNG, JpegOptim, jpegrescan, jpegtran e Gifsicle.
La tecnica utilizzata per l’ottimizzazione è tipo lossless, il peso delle immagini viene diminuito eseguendo operazioni come la rimozione dei commenti e dei profili colore. Non si ha quindi perdita di qualità delle immagini.
L’utilizzo è facile, basta infatti trascinare i file all’interno dell’interfaccia e il programma inizia automaticamente la compressione.
I risultati sono discreti, anche se non eccezionali, i file JPG, PNG e JPG vengono ridotti di circa il 15%.

comprimere foto con mac

JPEGmini è disponibile per Windows e Mac in una versione gratis e in una versione a pagamento e permette di comprimere file JPG.
Basta avviare l’applicazione, trascinare i file da ridimensionare nell’interfaccia e l’operazione viene eseguita automaticamente. Una volta terminata, i file originali vengono sostituiti con quelli compressi.
Il software esegue una compressione di tipo lossy, ma utilizza una tecnica interessante.
Prima di ridimensionare le foto, lo strumento analizza infatti quanto può essere compressa l’immagine senza che la perdita di qualità sia visibile dall’utente.
Questo tipo di funzionamento comporta risultati molto variabili.
Per foto di grandi dimensioni abbiamo ottenuti ottimi risultati, una compressione di quasi il 70%.
Limitata invece risulta essere la riduzione di peso delle piccole immagini, minore del 10%.
Lo strumento rappresenta quindi una soluzione molto interessante se si ha la necessità di ridimensionare foto molto grandi.
La versione gratis ha alcuni limiti, in particolare non è possibile comprimere più di venti immagini al giorno.

programmi per ridimensionare foto

Se l’aspetto che più interessa è la riduzione di peso dei file, RIOT è un software da valutare con attenzione.
Si tratta infatti di un programma che eseguire la compressione lossy, con perdita di qualità quindi, delle immagini.
Basta scegliere i file dal proprio computer, impostare la qualità che si vuole ottenere e avviare l’operazione.
Sono inoltre disponibili opzioni aggiuntive tramite cui è possibile scegliere se mantenere o rimuovere elementi come commenti e dati EXIF.
L’applicazione supporta i formati JPG, PNG e GIF e permette anche di eseguire la compressione di più file in contemporanea. La riduzione di peso dei file dipende dall’impostazione relativa alla qualità che si vuole ottenere, è possibile arrivare intorno al 40%.
Durante l’installazione il programma tenta di aggiungere alcune applicazioni aggiuntive, il consiglio è quindi di controllare con attenzione le opzioni e disabilitarle.

programmi per comprimere immagini

Se si ha la necessità di ottimizzare file PNG, PNGGautlet è una soluzione interessante.
Si tratta di un programma per Windows che funziona come interfaccia grafica per altre applicazioni, PNGOUT, OptiPNG e DeflOpt, che eseguono la compressione.
Il funzionamento non è troppo diverso da quello degli altri strumenti di questo tipo, basta trascinare i file da ridimensionare, selezionare la cartella di destinazione a avviare l’operazione cliccando il pulsante Optimize.
I risultati sono molto buoni, 40% di compressione per le immagini e oltre il 5% per le foto.
Il limite è da individuare nelle prestazioni, il programma risulta essere infatti piuttosto lento.

ridimensionare immagini

 

Esclusivamente dedicato ai file JPG è invece jStrip, programma gratis per Windows.
Si tratta di un software che permette di eseguire la compressione lossless delle immagini JPG eliminando informazioni non essenziali come miniature, commenti e profili colore.
Il peso di queste informazioni è molto relativo, di conseguenza la diminuzione che è possibile ottenere è minima nei file molto grandi.
Se il file da ottimizzare è piccolo, è però possibile riscontrare una compressione anche intorno al 15%. Lo strumento può quindi essere utile specialmente per chi ha la necessità di ottimizzare immagini per il proprio sito.
Da segnalare che l’applicazione sostituisce automaticamente i file originali con quelli compressi, è consigliabile quindi eseguire prima un backup.
come ridimensionare le fotoCaesium è un altro programma per ridimensionare le foto in formato PNG, JPG e BMP per Windows.
Una volta avviato, basta cliccare il pulsante Aggiungi e scegliere i file da comprimere dall’hard disk, impostare la cartella di destinazione in Output e avviare l’operazione con il pulsante Comprimi.
Per quanto riguarda il formato JPG le opzioni sono limitate, la compressione è solo di tipo lossy e avviene in base al livello di qualità impostato.
Risulta essere invece disponibile la compressione lossless per i file PNG, limitata però ai file a 24 bit
Questi limiti rendono altre applicazioni preferibili.
Il programma è gratis e risulta essere disponibile anche in una versione che non richiede l’installazione e che può quindi essere archiviata su una chiavetta USB.

ottimizzare immagini

Siti per Ridimensionare Foto Online

TinyPNG è un servizio online gratis che permette di ottimizzare le immagini.
L’utilizzo è molto semplice, basta trascinare i file all’interno della pagina aperta nel browser e il servizio comprime automaticamente le foto.
Sono presenti alcuni limiti, è possibile caricare un massimo di venti file contemporaneamente con una dimensione che non può superare 5 MB e sono supportati solo i formati JPG e PNG.
La tecnica utilizzata per la compressione è di tipo lossy, viene infatti ridotto il numero di colori dell’immagine per diminuire la dimensione del file.
La diminuzione della dimensione dei file è piuttosto grande, può anche arrivare al 40%, e nella maggioranza dei casi la perdita di qualità non è così evidente.
Ovviamente se la qualità dell’immagine è la priorità, esistono alternative migliori.

ridimensionare foto

Smushit.com è un sito che utilizza invece la tecnica lossless per ridurre la dimensione delle immagini.
Anche in questo caso l’utilizzo è molto semplice, basta accedere alla pagina iniziale, cliccare su Uploader, scegliere i file da caricare dal proprio computer e premere il pulsante Smush.
Non è necessario eseguire la registrazione e non ci sono limiti relativi al numero di immagini che è possibile caricare, i file non possono però superare 1 MB.
I risultati variano molto a seconda del formato della foto caricata.
Nei nostri test, la riduzione della dimensione dei file ottenuta con le immagini JPG è stata molto limitata.
Migliori i risultati con i formati PNG, superiore al 30%, e GIF, maggiore del 20%.
Il limite è da individuare nel fatto che non sono presenti opzioni per la configurazione dello strumento, si tratta però di una soluzione molto veloce.
comprimere fotoMolto interessante è anche PunyPNG, servizio online che permette di comprimere file PNG, JPG e GIF.
La versione gratis ha alcuni limiti, è possibile caricare un massimo di venti file con dimensione non superiore a 500 KB e viene messa a disposizione solo la compressione lossless.
Per utilizzare lo strumento basta cliccare il pulsante Upload Images, mostrato nella pagina iniziale, e scegliere i file dal proprio computer.
Al termine dell’operazione è possibile poi scaricare le immagini ottimizzate sul Pc.
I risultati sono buoni, abbiamo riscontrato una diminuzione della dimensione dei file vicino al 30% per immagini PNG e JPG e di circa il 15% per immagini GIF.

comprimere immagini

Compressnow.com mette a disposizione un altro strumento per diminuire le dimensioni delle foto online.
Basta accedere alla pagina iniziale del sito, cliccare il pulsante Upload an image, scegliere il file da ridimensionare dal Pc e impostare il livello di compressione.
La tecnica utilizzata è di tipo lossy, la qualità dell’immagine ottenuta dipende quindi dal livello di compressione scelto.
All’interno della pagina viene mostrata un’anteprima della foto che si ottiene scegliendo un certo livello di compressione, è quindi possibile capire come configurare l’applicazione in modo da non avere una perdita di qualità eccessiva.
Lo strumento permette di caricare immagini in formato JPG, PNG e GIF e supporta l’upload di file con una dimensione non superiore a 9 MB.
Il servizio è gratis e può essere utilizzato senza effettuare la registrazione.

compressione foto

Conclusioni

Gli strumenti che è possibile utilizzare per ridimensionare le foto sono numerosi e nel complesso possiamo dire che il formato che permette di ottenere la maggiore compressione senza perdita di qualità è PNG, ma è possibile ottenere buoni risultati anche con file JPG e GIF.

Tra i più interessanti, in base ai risultati ottenuti, troviamo FileOptimizer. Applicando una compressione lossless, senza quindi perdita di qualità, il programma ha infatti permesso di ridurre il peso dei file PNG del 40%  e dei file JPG e GIF di circa il 15%.

Tra gli strumenti online, molto interessante è la compressione offerta da PunyPNG, che ha però limitazioni relativamente alla dimensione dei file che è possibile caricare.

Come abbiamo visto, i risultato variano molto a seconda del formato e della dimensione dell’immagine. Il consiglio è quindi quello di provare più strumenti in modo da individuare quello più adatto alle proprie esigenze tra quelli segnalati.

Comments on this entry are closed.