Configurazione Router ADSL Alice, Infostrata, Tiscali, Teletu e Fastweb – Guida

Molte persone credono che per navigare su Internet sia necessario possedere un router o un modem fornito dalla stessa compagnia telefonica che fornisce il servizio di connessione alla rete, questo è falso visto che ogni router, potenzialmente, può consentire di connettersi a qualsiasi rete ADSL. Tutto quello che si deve fare è effettuare una corretta configurazione del router, configurazione che varia a seconda del provider che si utilizza tra Alice, Infostrada, Teletu, Tiscali o Fastweb.

Abbiamo detto che potenzialmente ogni router permette di navigare su qualsiasi rete ADSL, questo è però vero solamente nel momento in cui possediamo router unbrand, ovvero senza il marchio di un operatore di telefonia. Succede infatti che i router che forniscono i vari operatori possiedono un firmware, il programma che permette loro di operare, modificato rispetto quelli senza marchio e che non consente di cambiare i parametri di configurazione per usare quello stesso apparecchio in altre reti. Quindi, quando acquistate un router, dato che costano uguale, compratene uno senza marchio di unoperatore telefonico così, nel momento in cui decideste di cambiare ISP, potrete farlo senza dovere comprare un nuovo dispositivo.

configurazione router

Tornando all’oggetto della nostra guida, iniziamo con il dire che per configurare correttamente i parametri del router ADSL per Alice, Infostrada, Teletu, Tiscali o Fastweb si deve prima di tutto accedere all’interfaccia web del dispositivo. Per fare questo si collega il router alla presa di corrente e si collega lo stesso al PC via cavo Ethernet. Quindi si apre un browser a scelta e si digita l’indirizzo IP del router nella barra degli indirizzi. Quando il dispositivo risponde, è poi necessario inserire il nome utente e la password di accesso al sistema. L’operazione, relativamente facile, si complica per il fatto che ogni costruttore di router imposta un differente indirizzo IP, nome utente e password di default. Per scoprire questi dati potete comodamente fare riferimento alla lista che vi forniamo e che vi aiuterà a individuare i giusti parametri di accesso al router. Qualora il vostro dispositivo non fosse presente, dovrete fare delle ricerche online, fino a trovare i parametri corretti.

MARCA INDIRIZZO USERNAME PASSWORD
Alice 192.168.1.1 nessuna nessuna
ASUS 192.168.1.1 admin admin
Atlantis Land 192.168.1.254 admin atlantis
Belkin 192.168.2.1 nessuna nessuna
Buffalo 192.168.11.1 root nessuna
Digicom 192.168.1.254 nessuna admin
D-Link 192.168.1.1 admin admin
FRITZ! 192.168.178.1 nessuna nessuna
Linksys 192.168.1.1 admin admin
Netgear 192.168.0.1 admin password
Nilox 192.168.1.1 Admin Admin
Sitecom 192.168.0.1 admin admin
TP-LINK 192.168.1.1 admin admin
Zyxel 192.168.1.1 nessuna 1234
3Com 192.168.1.1 nessuna admin

Una volta entrati nel router ,si deve solamente modificare i parametri con quelli che vi avrà fornito il nuovo provider, seguendo i suggerimenti che ora vi indicheremo.

Cercate, all’interno delle impostazioni del router, la sezione Setup o Configurazione o insomma la sezione che permette di modificare il settaggio del prodotto, quindi impostate la vostra connessione Alice, Telecom, Infostrada, Wind, Teletu, Tiscali o Fastweb come segue:

ALICE INFOSTRADA TELETU TISCALI FASTWEB
VPI 8 8 8 8 8
VCI 35 35 35 35 36
Incapsulamento LLC (altrimenti VCMUX/NULL) LLC (altrimenti VCMUX/NULL) LLC (altrimenti VCMUX/NULL)  VCMUX/NULL LLC
Protocollo PPPoE (altrimenti PPPoA)  PPPoE (altrimenti PPPoA) PPPoE (altrimenti PPPoA) PPPoA IPoE (RFC 2684 Bridged) altrimenti RFC 1483 Bridged
Modulazione  Multimode  Multimode Multimode Multimode Multimode oppure Auto
Username aliceadsl benvenuto Quella comunicata  Quella comunicata Nessuna
Password  aliceadsl ospite Quella comunicata  Quella comunicata Nessuna
Note  DNS automatici  DNS automatici DNS automatici, protocollo di autenticazione PAP o CHAP DNS automatici DNS automatici; la voce indicata per il protocollo può cambiare a seconda del router, come scritto al sesto punto di questo file, ma si tratta sempre di un indirizzo IP dinamico

Quelli qui riportati sono i parametri essenziali che permettono a un qualsiasi router di accedere alle principali reti ADSL. Tuttavia, per fare in modo che i nostri dispositivi di casa possano poi collegarsi al router dovremo configurare questo ultimo in modo adeguato.

In teoria, il router dovrebbe avere già attivato per default il DHCP, ovvero un sistema che permette di fornire un indirizzo IP in modo automatico  ogni nuovo apparato che andrà a collegarsi, in modo da evitare conflitti. Tuttavia, se così non fosse, va abilitato, sempre che non preferiate avere una rete domestica in cui bisogna assegnare gli indirizzi IP in modo manuale, impostando a ogni dispositivo un indirizzo IP statico.

Infine non resta che salvare la configurazione che si è data al router e dovreste essere in grado di navigare tranquillamente in rete.

Configurare un router risulta essere quindi un’operazione molto semplice e veloce.

Comments on this entry are closed.