Cartella AppData – A Cosa Serve

Il computer nasconde molte cartelle che all’apparenza possono sembrare inutili, ma che è sempre il caso di conoscere e di tenere sotto controllo. Nonostante queste non siano utilizzate direttamente dall’utente, capire a cosa servono e come funzionano potrebbe aiutare a chiarire alcuni meccanismi relativi al funzionamento dei programmi.

La cartella AppData è una di quelle che si rivelano molto importanti per il corretto funzionamento dei programmi che installi sul tuo computer. Ecco perché oggi ti spiegheremo in cosa consiste a cartella AppData, a cosa serve all’atto pratico e altri dettagli utili su questa particolare directory.

La cartella AppData, come ti segnala il nome stesso, è una specie di piccolo contenitore all’interno del quale i programmi che installi salvano alcuni loro dati o file di impostazione. Risulta essere molto probabile che tu non la conosca, e che abbia notato questa cartella semplicemente facendo un giro sul sistema operativo, oppure verificando quali cartelle occupano più spazio sul tuo computer. Non devi comunque temere nulla, questa directory, infatti, è assolutamente normale in Windows. Si tratta nello specifico di una directory di sistema normalmente nascosta, che i software usano per collocare alcune delle loro voci. Per questo motivo, se cliccherai sulla cartella AppData troverai tante sottocartelle, ognuna con il nome di un applicativo diverso. In fondo AppData significa esattamente “dati delle applicazioni”. Nonostante in apparenza non ci sia un motivo che dovrebbe spingerti al suo interno, in realtà la cartella AppData può contenere delle informazioni in certi casi molto preziose o utili.

Come ti abbiamo già accennato, la cartella AppData consente ai programmi di salvare al suo interno alcuni dati utili al loro funzionamento. Non di rado è anche piena di file spazzatura, questo perché la usano anche i programmi portabili. Questi programmi, anche se non richiedono l’installazione, alle volte utilizzano temporaneamente la directory AppData come archivio e quando li cancelli, i dati precedentemente salvati permangono all’interno di questa cartella. Considera, però, che dentro alla cartella AppData vengono anche salvati i profili utente, insieme ad una serie di dati personali molto variegata. Se hai intenzione di spostare dei software da un computer ad un altro, oppure creare un loro backup, non dovrai dimenticarti di spostare o copiare anche la cartella AppData, solo così potrai mantenere intatte le impostazioni personalizzate dei software.

Vediamo come accedere alla cartella AppData. In realtà si tratta di un’operazione estremamente semplice, invece di andare alla ricerca di directory, sbloccando quelle nascoste dal sistema, ti basta solamente premere i tasti Windows + R e inserire la stringa di testo “%appdata%”. Fatto questo, verrai indirizzato all’interno della sottocartella Roaming di AppData, dalla quale potrai risalire in tutta semplicità verso la directory principale. Vediamo a cosa servono le cartelle presenti in AppData. La directory Roaming ospita file che possono essere sincronizzati all’interno di un dominio Windows Server. Per esempio, viene utilizzata da alcuni browser per salvare i profili utente e le pagine web preferite. Poi abbiamo la cartella Local, che ospita molti dati relativi al tuo PC e ai programmi. Infine, ecco LocalLow. Questa directory ha lo stesso compito di Local, ma con una differenza, al suo interno, si trovano tutti i dati salvati dai programmi che non possono accedere alla cartella Local, in quanto non in possesso dei necessari requisiti di sicurezza.

Insieme ad AppData, esiste anche una seconda cartella che possiede delle funzioni piuttosto simili, la directory ProgramData. Se vuoi visitare anche questa, puoi utilizzare il metodo sopra descritto. Questo significa che, per accedere alla cartella ProgramData, dovrai premere Windows + R ma sostituire la stringa di testo con “%programdata%”. In queste cartelle spesso vengono conservati interi profili utente, come quelli dei client di posta elettronica, database e file che contengono dati personali.

Come Aumentare la Risoluzione di una Foto

Gli smartphone di oggi ti consentono di scattare fotografie di una precisione e di una qualità impressionanti, dunque non dovresti avere problema in merito alla risoluzione. Ma questo discorso cambia se non hai comprato uno smartphone da 800 euro a salire, in questi casi, infatti, non è affatto detto che la risoluzione del tuo scatto sia di prima qualità. Se ti sei reso conto che la tua fotografia risulta essere meno gradevole di quanto ti aspettavi, sappi che comunque non è ancora detta l’ultima parola. In sintesi, esistono dei metodi che ti consentiranno di aumentare la risoluzione di una foto al computer.

In giro per la rete puoi trovare alcuni software di editing appositi, che ti permettono di aumentare la risoluzione di una fotografia. Aumentando la risoluzione, renderai migliore la visualizzazione dei tuoi scatti fotografici, che risulteranno più definiti, gradevoli e precisi.

Ma devi anche considerare un discorso, questa non è una missione sempre possibile, perché non esiste programma che possa risolvere tutti i problemi. In altre parole, se la fotografia che hai scattato è di qualità davvero scarsa, potrai migliorarla leggermente ma mai renderla davvero bella da vedere. Essendo questi software molto veloci e semplici da usare, può comunque essere utile fare un tentativo.

SmillaEnlarger è un ottimo programma che ti consentirà di aumentare la risoluzione di una foto, senza per questo sgranarla eccessivamente, un rischio che risulta essere sempre presente utilizzando questi software di editing. Inoltre, il programma è disponibile sia per Mac che Windows, dunque puoi utilizzarlo su entrambe le piattaforme. Vediamo come funziona SmillaEnlarger. Una volta che lo avrai scaricato e installato, avviandolo potrai caricare sull’interfaccia del programma la foto che intendi modificare. Per aumentarne la risoluzione, poi, dovrai andare sulla casella Output Dimension, selezionare Specify Height of Result e successivamente inserire un valore per l’altezza dell’immagine superiore a quello di base. Potrai inoltre selezionare il tipo di allargamento desiderato in Enlarge Parameter. Se il risultato mostrato nell’anteprima ti soddisfa, dovrai premere sul pulsante Enlarge and Save per salvarla. In caso contrario, puoi tentare modificando gli altri parametri messi a disposizione.

Volendo approfondire gli aspetti della foto che puoi modificare con SmillaEnlarger, sappi che troverai alcune funzioni in grado di creare diversi effetti. Ognuna di queste serve ovviamente per alzare ulteriormente la qualità della foto che stai cercando di migliorare. Per esempio, puoi utilizzare DeNoise per eliminare il rumore o l’effetto grana, oppure altre opzioni come Fract Noise, Pre Sharpen, Sharpness e Flatness. Considera anche che, ogni volta che userai una di queste opzioni per la modifica della foto, potrai visualizzare gli effetti grazie alla schermata di anteprima dello scatto fotografico. Infine, ognuno di questi valori può essere impostato modificando il cursore orizzontale assegnato ad ognuna delle funzioni viste poco sopra.

Anche PhotoZoom Pro è un ottimo programma per aumentare la risoluzione di una foto, e anche in questo caso è disponibile una versione per Windows ed una per Mac. Si tratta di un software particolarmente consigliato, questo è dovuto al fatto che aumenta la risoluzione sfruttando una tecnologia nota come S-Spline Max. Grazie a questa, puoi effettuare l’operazione avendo la certezza che la nitidezza dello scatto fotografico non verrà minimamente intaccata. Sempre che la foto sia almeno di qualità media.

La prima cosa che devi fare, ovviamente, è scaricare e installare il software sul tuo computer. Fatto questo, puoi caricare la foto che intendi migliorare e intervenire immediatamente sulla risoluzione, modificando i campi Larghezza, Risoluzione e Altezza. Puoi fare tutto questo selezionando la voce Nuova dimensione e mettendo la spunta sull’opzione Mantieni proporzioni, per evitare che possa sgranarsi. Anche in questo software puoi verificare se il metodo ha funzionato, nel caso la foto non ti piaccia ancora, puoi provare a migliorarla ulteriormente utilizzando le soluzioni presenti nel menu Profili. Poi, per salvare le modifiche, devi semplicemente fare click sul pulsante.

Puoi inoltre andare nella voce Affinamento e regolare i diversi livelli contrassegnati dai singoli cursori, in questo modo non dovrai nemmeno inserire i nuovi valori in manuale. Cosa che rende questo programma molto agile da usare. Inoltre, puoi anche provare ad intervenire solo modificando il cursore della nitidezza, e poi usando gli altri, per raggiungere un ottimo compromesso finale. Tra le tante cose che puoi personalizzare, troviamo aspetti della foto quali la chiarezza, l’eliminazione del rumore e altre funzioni utili.

Aumentare la risoluzione di una foto risulta essere quindi possibile.

Migliori Siti per Inviare Fax dal Computer

Oggi le tecnologie legate al digitale ci consentono mille operazioni utili, alle volte quasi futuristiche, soprattutto se confrontate con una decina di anni fa. Eppure, in Italia esistono ancora non pochi servizi legati a tecnologie oggi sorpassate, come per esempio è il fax. Giusto per dirne una, alcune grandi compagnie telefoniche ti permettono di richiedere una disdetta via fax, ma non via mail, questo può rappresentare un problema enorme, perché oggi è rarissimo che in casa si abbia un fax. Certo, lo si può trovare in tutti gli uffici e spesso anche nelle cartolerie, ma non è un motivo per perdere tempo, oggi i fax possono anche essere spediti da computer, sfruttando i diversi servizi online.

Inviare un fax da pc oggi è di una semplicità sconcertante. Non dovrai avere a che fare con stampanti o altro, ma semplicemente con il tuo file in formato PDF o TIFF. Una volta che avrai il tuo file da faxare, potrai compiere con successo questa operazione semplicemente collegandoti a Internet. Questo perché esistono diversi siti e piattaforme online che ti consentono di inviare un fax da Pc, senza dovere fare altro che lanciare il browser.

Ecco perché oggi ti illustreremo quali sono questi servizi, i loro vantaggi e come puoi utilizzarli nel migliore dei modi.

Faxalo è un servizio online che ti consente di inviare fax da Pc, in un modo davvero semplice ed intuitivo. L’unica cosa che devi fare è collegarti al suo sito e inserire alcune informazioni obbligatorie per potere sfruttare questa piattaforma, dovrai infatti scrivere il tuo indirizzo mail, nella casella di testo indicata dall’etichetta Richiedi codice Faxalo, dopo dovrai fare click sul tasto Invia codice. Fatto questo, controlla la tua mail, dovrebbe esserti arrivato il codice necessario per attivare il tuo profilo su Faxalo. A questo punto, copia il codice e ritorna sulla piattaforma, quando avrai avuto accesso al tuo profilo, potrai finalmente utilizzare il servizio. Ricorda che Faxalo ti concede la spedizione gratuita di un massimo di 3 documenti al giorno, 20 ogni mese. Per spedire un fax, devi semplicemente allegare il tuo file PDF o TIFF e inserire il numero al quale desideri inviare il documento. Il documento verrà spedito nel giro di pochi minuti. Se la spedizione non viene effettuata correttamente, riceverai una notifica, e potrai riprovare l’operazione. Infine, è importante che tu sappia che puoi anche utilizzare l’applicazione per spedire fax da smartphone.

Se ti stai chiedendo come inviare fax da Pc e hai problemi con Faxalo, puoi ovviamente provare altri servizi alternativi. Per esempio, Messagenet è una piattaforma molto famosa in Italia, soprattutto per via del fatto che consente di inviare SMS. Tra i suoi servizi, inoltre, include anche l’invio dei fax. In questo caso, però, devi sapere che il servizio non è gratuito, o meglio, lo è solo nel caso tu stia cercando una piattaforma telematica per ricevere fax, e per un massimo di 3 al mese. Se vorrai inviarli, infatti, dovrai pagare una somma di denaro per ogni pagina, facendo comunque una ricarica di minimo 6 euro mensili. Di contro, è importante che tu sappia che questo è un servizio professionale, il che significa che avrai sempre la certezza di contare su una piattaforma funzionante. Ovviamente, anche in questo caso, per potere usare il servizio per inviare fax da Pc, dovrai prima registrarti sul sito. Ti basta collegarti al sito e cliccare sul tasto Prova subito. Fatto questo, devi scegliere il piano tariffario, se vuoi inviare fax online, la voce da selezionare è FaxOut. Una volta che l’avrai scelta, dovrai cliccare sul tasto arancione Attiva e fare la tua prima ricarica, indispensabile per poter sfruttare i servizi di Messagenet. Per fare la tua ricarica, devi andare su Ricarica, poi su Vai alla cassa e infine registrarti. Per registrare il tuo account, devi inserire dati quali l’indirizzo di posta elettronica ed il numero di telefono. A questo punto ti verrà inviato un link di attivazione account via mail e un codice via SMS, dovrai cliccare sul primo e inserire il secondo. Adesso, per terminare l’iscrizione, clicca sull’icona del carrello e completa l’acquisto della tua prima ricarica. Poi potrai finalmente inviare un fax andando su Invia fax, allegando il file da spedire e inserendo il numero.

 

Molto interessante è anche Faxator, un altro sito per inviare fax da Pc. Si tratta probabilmente di uno dei migliori, soprattutto se non hai intenzione di pagare. Questo perché il servizio ti permette di inviare fino a 10 pagine mensili in via del tutto gratuita. Anche in questo caso dovrai prima registrarti scegliendo il piano Free e seguire le istruzioni per attivare il profilo. Per inviare un fax, invece, devi andare su QuickFax. Risulta essere possibile inviare documenti PDF, file di Office e diversi altri tipi di file. L’invio dei fax viene effettuato dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.00 alle 20.00. Una volta effettuato l’invio, si riceve una mail di conferma. Puoi anche sfruttare l’applicazione per smartphone.

Inviare fax online è quindi molto semplice.